Sabato 24 Agosto 2019 | 05:56

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo il Cinzella Festival
Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

 
Il caso
Strage di pecore a Martina Franca: branco di lupi ne sbrana decine

Strage di pecore a Martina Franca: branco di lupi ne sbrana decine

 
L'offesa
Taranto, scritta contro dirigente Ugl: «Chicco Russo fascio infame»

Taranto, scritta contro dirigente Ugl: «Chicco Russo fascio infame»

 
Il caso
ArcelorMittal, Usb proclama sciopero: «ci sono microchip nelle tute»

ArcelorMittal, Usb proclama sciopero: «ci sono microchip nelle tute»
Veicolo si ribalta in reparto Irf

 
Al Santissima Annunziata
Nadia Toffa, da Taranto 30 mila firme per dedicarle reparto oncologico

Nadia Toffa, da Taranto 30 mila firme per dedicarle reparto oncologico

 
Il ritrovamento
Taranto, oltre 300 reperti archeologici recuperati dalla polizia

Taranto, oltre 300 reperti archeologici recuperati dalla polizia

 
Lavoro in nero
Castellaneta, 4 braccianti sfruttati nei campi per più di 10 ore al giorno: 3 denunce

Castellaneta, 4 braccianti sfruttati nei campi per più di 10 ore al giorno: 3 denunce

 
Inquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cittadini presentano esposto

 
Un 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
Domenico Bello
Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

 
Denuncia Usb
Taranto ammorbata da puzza di gas nauseabonda: la denuncia dell'Usb

Taranto, allarme per una puzza gas ai quartieri Paolo VI e Tamburi

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekDopo il Cinzella Festival
Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

 
PotenzaLavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
LecceL'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
BatIl caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
FoggiaLotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 

i più letti

I nodi dell'acciaio

Taranto, i primi 100 giorni di ArcerlorMittal: così rilancerà l’ex Ilva

Obiettivo 6 milioni di tonnellate e margine operativo positivo entro la fine del 2019

Ex Ilva, sindacati: anomalie su assunzioni e esuberi

TARANTO - Sicurezza sul lavoro e tutela della salute. Sono i due principali obiettivi perseguiti da ArcelorMittal Italia nei primi 100 giorni di gestione dello stabilimento siderurgico di Taranto. L’edizione 2019 del giorno degli investitori, con la visita martedì scorso a Taranto di Aditya Mittal, presidente del gruppo, amministratore delegato e direttore finanziario di ArcelorMittal Europa, e di 35 investitori, è servita a tracciare il primo bilancio dell’esperienza italiana, e tarantina in particolare, per la multinazionale dell’acciaio.

L’obiettivo dichiarato è quello di fare dello stabilimento di Taranto il sito a più basso costo in Europa con una gamma completa di capacità produttiva. ArcerlorMittal non nasconde di essere partita in ritardo per lo slittamento della data di chiusura dell’acquisizione dell’Ilva ma di essere sulla buona strada per raggiungere i 6 milioni di tonnellate di acciaio prodotto nel 2019, avendo sempre come traguardo gli 8 milioni - tetto ritenuto necessario per generare ulteriori risparmi sui costi fissi - nel 2024, al termine del piano ambientale. Già alla fine di quest’anno dovrebbe diventare positivo il margine operativo lordo positivo (ovvero gli utili prima degli interessi, delle imposte, del deprezzamento e degli ammortamenti) mentre il flusso di cassa positivo dovrebbe cambiare verso dal 2021.

Nel corso dell’evento è stato ribadito l’impegno a investire 2,4 miliardi di euro entro il 2023 per la realizzazione del piano ambientale e del piano industriale e sono stati elencati i lavori realizzati nel 2018 e quelli in corso di esecuzione nel 2019. Tra le altre cose, ci sono la chiusura degli edifici Sh4, Pci, Omo2, la chiusura e depolverizzazione dell'edificio Fc1 nella cokeria, lo smantellamento dell'edificio Sili Cec delle cokerie e la costruzione del nuovo nastro trasportatore Nt2, la costruzione di cappe mobili nell’area Grf, il dragaggio del canale di scarico 1, l’impermeabilizzazione dell'intera discarica «G2» nell’area Mater Gratiae, le indagini ambientali nell'area ex traversine sequestrate ed ex pneumatici sequestrati. In corso, invece, la copertura dei parchi minerali (il cui cantiere ha attirato, per la sua maestosità, la curiosità degli investitori), la pavimentazione del deposito di scorie, il rifacimento delle batterie delle cokerie, gli interventi per la raccolta e il trattamento delle acque di prima pioggia.

Sono molto ambiziosi - soprattutto se si guarda al punto di partenza e al contesto sociale e ambientale - i piani della squadra guidata da Matthieu Jehl, amministratore delegato di ArcerlorMittal Italia: rendere la società riconosciuta in Italia e in Europa per l’eccellenza delle prestazioni ambientali, ridurre le emissioni ai livelli delle migliori pratiche, in linea con e oltre l'Europa, in pieno rispetto delle norme e della legislazione ambientali, diventare un player di livello mondiale in termini di competitività, sostenibilità, prestazioni ambientali, valore aggiunto; allineare il servizio e la reputazione di qualità agli standard di ArcelorMittal attraverso un ampliamento e miglioramento della gamma di prodotti (anche attraverso il nuovo centro di ricerca e sviluppo a Taranto).

Grande attenzione, come detto, viene riservata alla sicurezza sul lavoro. La frequenza di infortuni, misurata con il parametro Ltif, è segnalata in miglioramente ma è ancora superiore alla media del gruppo. L’azienda ricorda che alle sue dipendenze dal mese di novembre 2018 ci sono 7900 (impegnati in corsi sulla sicurezza, formazione alla leadership, coaching, ecc.); che è in corso la revisione e l’aggiornamento dei documenti di valutazione del rischio; che sono stati migliorati gli standard di prevenzione; che è stato introdotto uno strumento per verificare le condizioni di sicurezza durante le attività non di routine e di emergenza.
Massima attenzione anche alla comunicazione e al rapporto con il territorio. C’è stata una prima mappatura degli stakeholder con più di 150 organizzazioni identificate e classificate, e sono stati sviluppati i criteri per identificare i migliori progetti: sono giunte ad ArcerlorMittal più di 20 richieste, il primo investimento comunitario - nell’ambito dello stanziamento da un milione di euro all’anno sulla città di Taranto annunciato in occasione dell’insediamento alla guida dello stabilimento siderurgico - sarà pianificato entro aprile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie