Giovedì 17 Gennaio 2019 | 06:37

NEWS DALLA SEZIONE

Arresti a Taranto
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
La cerimonia
Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

 
Nel Tarantino
Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

 
della nave Bergamini
Incidente nella stazione navale Taranto, ferito sottoufficiale

Taranto, ormeggio trancia gamba a sottoufficiale, sempre grave

 
Al rione Tamburi
Taranto, cede controsoffitto in classe dopo petardo, l'aula era vuota

Taranto, cede controsoffitto in classe dopo petardo, l'aula era vuota

 
Tragedia sfiorata
Taranto, pezzi di cemento si staccano dal balcone: ferita una donna

Taranto, pezzi di cemento si staccano dal balcone: ferita una donna

 
Nel Tarantino
Laterza: mamma, bimbo e nonna morirono in incidente, chiesto rinvio a giudizio

Laterza: mamma, bimbo e nonna morirono in incidente, chiesto rinvio a giudizio

 
Con la procedura XLIF
Taranto, riuscito intervento unico in Puglia contro la scoliosi

Taranto, riuscito intervento unico in Puglia contro la scoliosi

 
Nel tarantino
Castellaneta: in 3 immobilizzano ragazzo rumeno e lo derubano, tra loro un minore

Castellaneta: in 3 immobilizzano ragazzo rumeno e lo derubano, tra loro un minore

 
ex ilva
Taranto, intesa Mittal-sindacati: revocato lo sciopero

Taranto, intesa Mittal-sindacati: revocato lo sciopero

 
Nel Tarantino
Trasformava pistole a salve in armi vere: un arresto a Massafra

Trasformava pistole a salve in armi vere: un arresto a Massafra

 

L’evento

Taranto, il cardinale Parolin entrerà nel Siderurgico

Il segretario di Stato sarà a Taranto a 50 anni dalla messa di Paolo VI all’Italsider

Taranto, il cardinale Parolin entrerà nel Siderurgico

TARANTO - Due giorni a Taranto all’insegna della commemorazione ma anche del rilancio. L’arcivescovo Filippo Santoro ieri mattina, assieme al vicario generale monsignor Alessandro Greco e a monsignor Emanuele Ferro, portavoce della diocesi, ha presentato alla stampa il programma della visita del cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, in occasione del cinquantesimo anniversario della visita di Papa Paolo VI all’acciaieria Italsider e alla città di Taranto.

Il cardinale arriverà in riva allo Jonio sabato prossimo, 22 dicembre. Alle 17 assieme all’arcivescovo Filippo Santoro raggiungerà piazza Suor Maria Mazzarello, dove sorgerà il monumento a Paolo VI, nel quartiere omonimo, dove ci sarà un breve momento di preghiera. Subito dopo, il cardinale e l’arcivescovo si recheranno nella parrocchia di San Massimiliano Kolbe dove incontrerà i cittadini del quartiere Paolo VI e presiederà la liturgia della parola. Al termine, ci sarà un incontro con la stampa. Domenica 23 dicembre, il cardinale con l’arcivescovo Santoro raggiungerà l’acciaieria ArcelorMittal dove, accolto dai lavoratori e dalla proprietà, Parolin rivolgerà il suo discorso nel 50esimo anniversario della visita di San Paolo VI. Alle 11, infine, il cardinale si dirigerà verso la concattedrale Gran Madre di Dio dove alle 11.30 celebrerà messa con i vescovi pugliesi, i sacerdoti, le autorità e il popolo dell’arcidiocesi.

«Più volte ho chiesto al cardinale Parolin - ha spiegato l’arcivescovo Santoro - di portarci il messaggio di Papa Francesco e lui mi ha sempre risposto: sono io il messaggio del Papa. Si tratterà non solo di una commemorazione di un evento che fu importante per la chiesa italiana e mondiale ma anche di una tappa per il rilancio dell’unità di intenti di un territorio, sui quali sono accesi i riflettori di tutto il mondo, che vuole tornare a costruire e crescere, dialogando con la nuova proprietà del siderurgico, nell’ottica di quella ecologia integrale compresa nell’enciclica «Laudato sì» di Papa Francesco. Ci sarà il governatore Michele Emiliano, i parlamentari, le autorità locali, e dunque sarà un appuntamento importante per ribadire la vicinanza al mondo del lavoro in una fase così importante, tenendo naturalmente in dovuta evidenza la salute e il rispetto dell’ambiente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400