Lunedì 17 Giugno 2019 | 09:23

NEWS DALLA SEZIONE

Vicino l'Ex Ilva
Taranto, auto impatta contro pullman: morto 19enne

Taranto, scontro frontale tra auto e pullman: morto 19enne

 
L'annuncio
Taranto, pompiere morto in servizio: il distaccamento sarà a suo nome

Taranto, pompiere morto in servizio: il distaccamento sarà a suo nome

 
La concessione
Manduria, sedie job per disabili in spiaggia: via libera al bando

Manduria, sedie job per disabili in spiaggia: via libera al bando

 
La tragedia
Fragagnano, a centinaia ai funerali del pompiere morto

Fragagnano, a centinaia ai funerali del pompiere morto

 
L'annuncio
Medicina, parte a Taranto il primo corso per 60 studenti

Medicina, parte a Taranto il primo corso per 60 studenti

 
Lotta alla droga
Taranto, sorpresi a spacciare cocaina: in arresto zio e nipote

Taranto, sorpresi a spacciare cocaina: in arresto zio e nipote

 
La scoperta
Taranto, dal sottosuolo emerge una tomba a camera del II sec. a.C.

Taranto, dal sottosuolo emerge una tomba a camera del II sec. a.C.

 
La tragedia
Laterza, vola giù dal terrazzo di casa: muore un altro Vigile del Fuoco

Laterza, vola giù dal terrazzo di casa: muore un altro Vigile del Fuoco

 
L'intesa
Tempa Rossa, da Eni 6 mln a Taranto per strade e arredi

Tempa Rossa, da Eni 6 mln a Taranto per strade e arredi

 
Corte dei Conti
Massafra, truffa sui fondi Ue: sequestrati 2,6 mln a società

Massafra, truffa sui fondi Ue: sequestrati 2,6 mln a società

 
Il provvedimento
Taranto, questore notifica primo Daspo urbano a parcheggiatore abusivo

Taranto, questore notifica primo Daspo urbano a parcheggiatore abusivo

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'operazione
Santeramo, tentata estorsione a imprenditore di azienda agroalimentare: 5 arresti

Santeramo, tentata estorsione a imprenditore di azienda agroalimentare: 5 arresti

 
TarantoVicino l'Ex Ilva
Taranto, auto impatta contro pullman: morto 19enne

Taranto, scontro frontale tra auto e pullman: morto 19enne

 
LecceL'incidente
Cavallino, ragazze travolte da auto pirata: una 22enne è in comaE a Putignano investiti 3 ciclisti

Cavallino, 2 ragazze in scooter travolte da auto pirata: 22enne in coma. E a Putignano investiti 3 ciclisti Vd

 
HomeSport
Vela, regata Brindisi-Corfù: il vento sposta traguardo a Merlera

Vela, regata Brindisi-Corfù: il vento sposta traguardo a Merlera

 
MateraL'annuncio dell'ANAS
Viabilità, arriva lo spartitraffico sulla Basentana

Viabilità, arriva lo spartitraffico sulla Basentana

 
PotenzaLa richiesta
S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

 
FoggiaL'atto di accusa
Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

 
BatTragedia sfiorata
Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

 

i più letti

Il progetto turistico

Taranto, il caso porticciolo e pineta oggi va in Consiglio

Dopo il via libera della direzione comunale Patrimonio

Comune di Taranto, dubbidei revisori sul bilancio

TARANTO - Il caso - porticciolo turistico oggi in Consiglio comunale. A partire dalle ore 9 circa, al secondo piano di Palazzo di Città, ci sarà una seduta straordinaria della massima assise cittadina, i cui lavori saranno coordinati dal presidente Lucio Lonoce. All’ordine del giorno, a proposito del progetto della società Itl e da realizzarsi in località San Francesco degli Aranci ovvero tra Tramontone e Gandoli, è semplicemente indicato che ci saranno degli «approfondimenti». Non è da escludere, inoltre, che nell’area riservata al pubblico possa sentirsi la protesta del residenti della zona e delle associazioni ambientalisti che si sono schierate contro il via libera espresso dagli uffici della direzione Patrimonio del Comune di Taranto. In realtà, l’ok del Municipio pur essendo (molto) recente è la diretta, e forse inevitabile, conseguenza di un procedimento iniziato nell’ormia lontano 1998, vent’anni fa, con la presentazione del progetto da parte della società privata. Da allora, ci sono stati pronunciamenti del Tar, decisioni di un commissario ad acta che hanno portato all’autorizzazione della proposta per la costruzione di un porticciolo, a ridosso della pineta Blandamura, di circa 240 posti barca.
E se, durante la scorsa settimana, erano stati registrati i «no» di Legambiente e del circolo “Impastato” di Rifondazione comunista oltre ai chiarimenti chiesti al Comune dall’eurodeputata 5S, Rosa D’Amato, ora si annotano gli interventi favorevoli di Ance Confindustria e del consigliere comunale Salvatore Brisci (Centristi).
«Dinamica che nuoce a tutti. Il rischio è che chi voglia investire in un modello di sviluppo differente vada via per sempre». Ed ancora: «Un carico di conflittualità che certamente non fa bene a quell’idea di città nuova che tutti professiamo a parole ma non perseguiamo nei fatti. Il rischio è che vi voglia investire in questo territorio provando a dedicarsi a un nuovo modello di sviluppo, vada via per sempre scoraggiato dall’impossibilità di agire anche di fronte a iter procedurali lineari e corretti». Interviene così sulla realizzazione di un porticciolo turistico in località San Francesco degli Aranci, il presidente dell’associazione degli imprenditori edili di Confindustria Taranto, Paolo Campagna. Che aggiunge: «Siamo alle solite - spiega Campagna - anni per ottenere permessi, per formulare precisazioni, correzioni al progetto e per terminare iter autorizzativi lunghissimi e farraginosi, accompagnati da conferenze di servizio con tutte le autorità e gli organi di controllo preposti, e poi ritrovarsi a distanza di tutto questo tempo a dover mettere in discussione l’intero investimento, buttando alle ortiche tutte le energie economiche e professionali profuse. È una dinamica che nuoce a tutti, e nuoce soprattutto - commenta Campagna - ad una città che ha bisogno di alternative possibili, basate anche sul coraggio di chi vuole investire andando oltre l’ossessione della monocultura».
Per il consigliere comunale Salvatore Brisci, invece, «Esprimo il mio favore per quello che si prefigura come un’occasione per lo sviluppo economico e turistico dello zona con la creazione di nuovi posti di lavoro. Le polemiche che sull’argomento sono intervenute, sembrano essere prive di fondamento in quanto basate - avverte Brisci - sull’errato presupposto che una tale opera depauperebbe l’ambiente circostante incontrando, fra l’altro, il secco “no” dei residenti. Il progetto in questione è stato autorizzato - ricorda Brisci - dal commissario ad acta nominato dal Tar di Lecce a seguito di sentenza emessa dallo stesso Tar e che lo stesso progetto ha anche passato il vaglio delle Conferenze dei servizi interessate e della Soprintendenza che certamente avranno avuto modo di osservare e valutare - sottolinea il consigliere - l’ottemperanza del progetto a tutti gli standard, anche ambientali, legislativamente previsti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE