Giovedì 06 Ottobre 2022 | 16:00

In Puglia e Basilicata

L'ULTIMO ARRIVATO IN GIALLOROSSO

Oudin mette la freccia: «Lecce, sei un’occasione»

Oudin mette la freccia: «Lecce, sei un’occasione»

Remi Oudin, nuovo acquisto del Lecce

L'esterno d'attacco francese: «Non sono ancora al top ma per ora mi godo un’accoglienza super»

14 Settembre 2022

Pierpaolo Verri

Ha quasi un nome da mago, ma le magie promette di farle palla al piede sul campo. Remi Oudin è stato l’ultimo sussulto del Lecce in una lunga e intensa sessione estiva di calciomercato. L’esterno d’attacco francese, arrivato in prestito dal Bordeaux, ha rinforzato la batteria di ali a disposizione del tecnico Marco Baroni. È ancora alla ricerca della migliore condizione dal punto di vista atletico, ma ha già avuto la possibilità di fare l’esordio in maglia giallorossa subentrando nella trasferta contro il Torino.
«Fisicamente non sono ancora al top della forma - ha detto il francese - sono arrivato qui da poco tempo ma con il lavoro in allenamento sto migliorando costantemente. Ho trovato un bel gruppo e l’accoglienza è stata ottima». Merito anche della folta schiera di francesi che ha trovato nello spogliatoio. La Francia, infatti, è una delle nazioni maggiormente rappresentate in casa Lecce. Oltre a Oudin, fanno parte della rosa giallorossa anche Samuel Umtiti, Valentin Gendrey e Alexis Blin. «Aver trovato qui diversi miei connazionali è stato certamente d’aiuto - ha sottolineato l’ex Bordeaux - mi hanno aiutato per integrarmi al meglio. Il mio obiettivo però è imparare l’italiano». Per Oudin si prospetta una sfida importante, quella sui grandi palcoscenici della serie A: «Si tratta di un campionato che ho sempre seguito, in Italia si gioca un calcio basato sulla fisicità e sulla rapidità di esecuzione. Nel Bordeaux giocavo con Niang, che conosce bene la serie A, mi ha parlato un po’ del calcio italiano, delle sue caratteristiche e delle sue difficoltà. Questo mi ha aiutato a capire che tipo di stile di gioco avrei trovato qui».

Nel descriversi, Oudin ha parlato dei suoi punti di forza: «Sono un giocatore tecnico, che ama cercare la finalizzazione. Ciò che conta di più è cercare di dare una mano alla squadra, rendendomi utile con gol e assist». Dal punto di vista realizzativo, d’altronde, il francese ha dimostrato nel corso della sua carriera di avere un discreto fiuto del gol. Il classe ‘96 ha segnato otto reti nelle ultime due stagioni con il Bordeaux, mentre il suo record stagionale di 10 gol risale alla stagione 2018/19 in Ligue 1 con la maglia dello Stade Reims. Numeri che, ai tempi, non passarono inosservati a Pantaleo Corvino, attuale direttore dell’area tecnica del Lecce, che nei suoi anni alla Fiorentina si ebbe modo di interessars all’esterno francese. Il dirigente salentino è stato una figura importante nella scelta di Lecce, come ha rimarcato Oudin: «Conoscevo già Corvino, così, quando ho ricevuto la sua chiamata, la decisione di venire nel Salento è stata più semplice. Mi ha spinto a venire qui anche la prospettiva di misurarmi con un campionato importante come la serie A.

La soddisfazione in casa Lecce per l’acquisto di Oudin traspare anche dalle parole con cui il direttore sportivo Stefano Trinchera ha presentato l’ala francese: «È un esterno offensivo che arriva in prestito dal Bordeaux, club con cui ha giocato per tre anni in Ligue 1, mettendo a segno gol e diversi assist. Viene da una stagione un po’ travagliata perché la squadra è retrocessa mentre lui puntava a rimanere nella massima serie. Ha sposato il nostro progetto perché era affascinato da un campionato come la serie A, siamo contenti di averlo qui con noi. Può giocare su entrambe le fasce, fra le sue caratteristiche migliori ha il dribbling e il tiro in porta. Il direttore Corvino tempo fa ha confessato di seguirlo già dai tempi della Fiorentina, adesso è un piacere averlo qui perché è un calciatore dotato di grandi qualità tecniche, speriamo possa darci delle grosse soddisfazioni».

Buone notizie giungono dall’ultimo allenamento del Lecce, con mister Baroni che ha avuto a sorpresa in gruppo anche Gabriel Strefezza. L’esterno brasiliano, questa mattina, ha infatti lavorato con il resto della squadra in vista della sfida che vedrà venerdì i salentini affrontare la Salernitana in trasferta, nell’anticipo della settima giornata di campionato. Resta dunque ai box il solo Voelkerling Persson. Fissata per domani la rifinitura all’Acaya, a seguire conferenza stampa del tecnico. Una volta terminato l’incontro con i giornalisti, la partenza per la Campania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725