Martedì 21 Maggio 2019 | 23:40

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

Precipita elicottero AM: morti pugliesi

di MARISA INGROSSO
Sull'HH-3F che si è schiantato oggi in Francia c'erano 7 militari decollati da Brindisi (tra i quali 6 pugliesi), ed un loro collega che era salito a bordo a Rimini. L'elicottero dell'Aeronautica era partito ieri da Brindisi e aveva raggiunto Rimini. Da lì questa mattina si è alzato in volo con un altro elicottero con l'obiettivo di raggiungere il Belgio per un'esercitazione. FOTO-IL CAPO EQUIPAGGIO DELLA TRAGICA MISSIONE
BARI - Gli otto avieri (sei dei quali pugliesi e uno che in Puglia viveva), che sono morti oggi, in Francia, quando il loro elicottero s'è schiantato al suolo, erano «eroi di professione». Addestratissimi erano la salvezza che arriva dal cielo. Avevano dedicato la loro vita ad aiutare chi era in difficoltà, che fosse in alto mare o in montagna non faceva differenza. Erano partiti ieri dalla loro base, l'84° Centro CSAR (Combat Search and Rescue) di Brindisi del 15° Stormo CSAR.
Erano diretti in Belgio, proprio per una esercitazione internazionale di aerosoccorso, denominata TLP, con altre nazioni Nato.

Ieri hanno fatto tappa a Rimini, all'83° Centro SAR. Oggi da lì sono decollati con il loro elicottero HH-3F e un altro elicottero pieno di loro colleghi dell'Emilia-Romagna. Dovevano prendere parte tutti assieme all'esercitazione. Prima di raggiungere la base militare di Florennes (Belgio), hanno fatto uno scalo tecnico in Francia, a Digione. Le condizioni del tempo - sottolineano fonti dell'Aeronautica - erano ottime quando è accaduta la tragedia.

Non sono note le cause dell'incidente. Una commissione dell'Aeronautica militare sarà domani mattina in Francia proprio per venirne a capo. Allo stato, secondo quanto si è appreso, si esclude una collisione con il secondo elicottero dell'Aeronautica italiana o con altri velivoli. Ciò che è certo è i Vigili del Fuoco francesi hanno raccolto le spoglie di otto militari.

I sette militari del SAR di Brindisi sono: il Capitano pilota Michele Cargnoni, 30 anni, di Brescia; il Tenente pilota Marco Partipilo, 29 anni, di Bari; il 1° maresciallo Giovanni Sabatelli, 50 anni, di Fasano (Brindisi); il 1° maresciallo Carmine Briganti, 41 anni, di Talsano (Taranto); il Maresciallo 1^ classe Giuseppe Biscotti, 37 anni, di Grottaglie (Taranto), il Maresciallo 1^ classe Massimiliano Tommasi, 34 anni, di Calimera (Lecce); il Maresciallo 1^ classe Teodoro Baccaro, 31 anni, di San Vito dei Normanni (Brindisi).
L'ottavo militare deceduto era il Capitano pilota Stefano Bazzo, 32 anni di Vicenza, in servizio all'83° Centro SAR di Rimini.

Immediatamente la notizia s'è diffusa in Italia e ha raggiunto la Puglia.

IL SINDACO DI BRINDISI ANNULLA LA PRIMA DELLA STAGIONE TEATRALE
Stasera al teatro Verdi, doveva andare in scena il corpo di ballo del San Carlo di Napoli. Era la prima della stagione teatrale. Però, non appena ha saputo che tra le vittime c'erano dei militari del Brindisino, il sindaco Domenico Minniti ha deciso, in segno di lutto, di rinviare l'inaugurazione della stagione.

VENDOLA: ANNULLATI EVENTI PUGLIA AL SALONE GUSTO TORINO
In segno di lutto per la tragedia dell'elicottero militare precipitato in Francia, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha deciso "di annullare tutte le manifestazioni inserite nel programma ufficiale della Regione nell'ambito del Salone del Gusto di Torino".

LA TESTIMONIANZA: SPERO CHE TUTTI, COME ME, LI RICORDERANNO PER LE LORO MISSIONI IN FAVORE DI CHI ERA IN DIFFICOLTA'
Il Luogotenente dell'Aeronautica Giorgio Esposito conosceva i militari morti oggi uno per uno. Si occupa di Pubblica Informazione. E' lui che ha i contatti con i media, è lui che «comunica» al mondo esterno l'attività l'84° Centro CSAR (Combat Search and Rescue) di Brindisi.
A poche ore dalla tragedia, questa è la sua testimonianza.
«Io con quelle persone vivevo ogni giorno. Noi che ci occupiamo di aerosoccorso conduciamo una vita differente dagli altri militari dell'Aeronautica. Qui si vive di equipaggi, si mangia insieme e si fa tutto insieme, inclusi i soccorsi».
«Li conosco da sempre - continua Giorgio Esposito - perché sono qui da 18-19 anni. Sono tra i più anziani qui, ma Carmine Briganti (una delle vittime dell'incidente di oggi; ndr), è arrivato un anno prima di me.
Che squadra erano?
«Posso elencare per filo e per segno ogni loro missione, ogni salvataggio, tutto. Michele Cargnoni il capitano, il capo equipaggio di questa mnissione di oggi, alcuni giorni fa era capo equipaggio in un'altra missione che ha permesso di salvare una bimba cardiopatica di 4 giorni. Era nata a Taranto, l'abbiamo caricata nell'incubatrice, abbiamo messo l'incubatrice nell'elicottero e l'abbiamo portata a Napoli. Ecco, posso raccontare la storia di queste persone attraverso questi eventi, perché questi sono anche i motivi che ci hanno spinto a fare un lavoro tanto oscuro».
Nel senso che operate lontano dai riflettori?
«Sì - dice il luogotenente - Perché oggi tutti i giornalisti d'Italia stanno parlando di noi, ma l'equipaggio dell'elicottero rischia la vita ogni volta, in ogni missione. E il motivo è sempre è soltanto uno solo: salvare la vita umana. E' questo il nostro ideale».
Com'era composto l'equipaggio di questa missione?
«C'erano due piloti, due operatori di bordo e tre aerosoccorritori. Questi ultimi sono quelli che si lanciano in mare forza 8 o 10 per salvare la gente, sono quelli che fanno il lavoro più operativo. Intevengono ovunque. Queste persone sono intervenute a salvare vite anche in Somalia e in Iraq».
La vostra è una scelta di vita che immagino anche le vostre famiglie condividono con voi.
«Sì. Per forza. Pensando a questo, tutti i militari morti oggi, tranne Michele Cargnoni e Marco Partipilo, erano sposati. Avevano tutti figli, famiglia. Giovanni Sabatelli ha tre figlie femmine. Vuole la verità? Io leggo i loro nomi sul comunicato stampa che sto inviando a tutti i giornalisti ma proprio e non riesco a vedere le foto. Queste foto le feci per accluderle al comunicato stampa di ogni loro missione. Tutti hanno migliaia di ore di volo. Non avrei mai pensato di doverle usare così».
Marisa Ingrosso

• L'84° Centro Sar
IL CENTRO CSAR
Il 15° Stormo dell'Aeronautica Militare, da cui dipende l'84° Centro C/SAR di Brindisi, è il Reparto che, 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, anche attraverso gli altri Centri dislocati a Roma, Rimini e Trapani, assicura la ricerca ed il salvataggio di equipaggi di volo e di mezzi marittimi in difficoltà, nonché attività di pubblica utilità, quali la ricerca di dispersi in montagna o in mare, il trasporto sanitario d'urgenza di ammalati in pericolo di vita (da isole, imbarcazioni ecc.), il soccorso di traumatizzati gravi.


LE FOTO DEGLI AEROSOCCORRITORI DI BRINDISI MORTI OGGI
IL MARESCIALLO GIUSEPPE BISCOTTI DI GROTTAGLIE
MARESCIALLO Giuseppe Biscotti di Grottaglie














MARESCIALLO CARMINE BRIGANTI DI TALSANO
maresciallo Carmine Briganti di Talsano




















TENENTE PILOTA MARCO PARTPILO DI BARI
Tenente pilota Marco Partipilo













MARESCIALLO DI PRIMA CLASSE TEODORO BACCARO DI SAN VITO DEI NORMANNI (BRINDISI)
Maresciallo 1a classe Teodoro Baccaro





















CAPITANO PILOTA MICHELE CARGNONI DI BRESCIA
Capitano pilota Michele Cargnoni














1° MARESCIALLO GIOVANNI SABATELLI DI FASANO (BRINDISI)
I maresciallo Giovanni Sabatelli






















MARESCIALLO 1A CLASSE MASSIMILIANO TOMMASI DI CALIMERA (LECCE)
Maresciallo 1A classe Massimiliano Tommasi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400