Venerdì 23 Agosto 2019 | 11:44

NEWS DALLA SEZIONE

AERONAUTICA MILITARE
Si chiude la missione in Romaniatornano a casa gli Eurofighter di Gioia

Si chiude la missione in Romania: tornano a casa gli Eurofighter di Gioia

 
La missione
Romani, due caccia italiani intercettano velivolo non identificato

Romania, due caccia italiani intercettano velivolo non identificato

 
GUARDIA COSTIERA
Da Bari a Brindisi e Gallipolil'ammiraglio Pettorino visita la Puglia

Da Bari a Brindisi e Gallipoli l'ammiraglio Pettorino visita la Puglia

 
ESERCITO

Sicurezza in Puglia e Basilicata: 500 i militari impegnati ad agosto

 
ESERCITO
I tiratori scelti della Brigata Pinerolo a lezione nel poligono di Torre Veneri

I tiratori scelti della Brigata Pinerolo a lezione nel poligono di Torre Veneri

 
Paura in Libia
Attacco in aeroporto Misurata in Libia, a 1km da ospedale difeso da militari pugliesi

Attacco in aeroporto Misurata in Libia, a 1km da ospedale difeso da militari pugliesi

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLa protesta
Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

Venosa, disabile si incatena in Comune: «Voglio che mi ridiano il cane»

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 
BariIl caso
Bari, strappa collanina dal collo di una donna e fugge: beccato dalla polizia

Bari, strappa collanina dal collo di una donna e fugge: beccato dalla polizia

 
LecceL'operazione
San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

 
BrindisiLo spettacolo
La colazione a Torre Guaceto: papà folaga nutre i suoi piccoli

La colazione a Torre Guaceto: papà folaga nutre i suoi piccoli

 
BatSanità
Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

 
TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 

i più letti

SICUREZZA

Palombari Marina e artificieri Esercito
lavoro congiunto nel porto di Molfetta

Saranno rimosse dai fondali 83 bombe incendiarie e una al fosforo

Palombari Marina e artificieri Esercito lavoro congiunto nel porto di Molfetta

A Molfetta gli artificieri del 11° Reggimento Guastatori di Foggia dell’Esercito italiano ed i palombari sub/eod del Comando subacquei ed incursori della Marina militare (Comsubin) stanno lavorando insieme   per condurre delle delicate operazioni mirate alla rimozione subacquea e successiva distruzione idi numerosi ordigni esplosivi a caricamento speciale, rivenuti durante le attività di bonifica che hanno interessato il porto negli ultimi anni.

L'intervento è stato richiesto dalla Prefettura di Bari sulla base dei ritrovamenti degli ordigni esplosivi da parte di alcune ditte specializzate. In totale saranno rimosse 83 bombe incendiarie ed 1 bomba al fosforo americana da 100 libbre, che erano state stoccate in mare in un area di sicurezza individuata dalla competente autorità marittima. I Nuclei Sdai (Sminamento difesa antimezzi insidiosi) della Marina militare , con sede a Taranto, hanno provveduto al recupero degli ordigni bellici rinvenuti sul fondale del mare di Molfetta per poi passarli in consegna ai colleghi dell’11° Reggimento Genio Guastatori dell’Esercito che hanno operato per la messa in sicurezza degli ordigni al fine di consentirne il trasporto e la distruzione presso una locale cava.

Questi ordigni, a differenza di quelli di tipo convenzionale, sono caricati di sostanze chimiche che innescano la loro reazione incendiaria solo quando vengono esposte all’ossigeno presente nell’atmosfera, per tale ragione, le attività di bonifica che si susseguiranno fino al mese di febbraio 2019, vedranno immergersi gli artificieri subacquei della Marina, in forza al Nucleo Sdai per prelevare dal fondo i diversi ordigni a caricamento speciale e consegnarli in superficie agli artificieri dell’Esercito, attraverso dei contenitori allagati allo scopo di impedirne il contatto con l’atmosfera.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie