Lunedì 22 Aprile 2019 | 00:19

NEWS DALLA SEZIONE

La nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
Elezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 
L'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
La curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto.La squadra fa ricorso ma viene respinto

 
A potenza
Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

Ospedale San Carlo, da giugno sospesi 14 ambiti intramoenia

 
Nel Potentino
Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

Melfi, costrinse compagna incinta a prostituirsi: arrestato

 
Parco del Pollino
Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

Il parco naturalistico «Viggianello Waterland» diventa realtà

 
Stalking
Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

Melfi, chiedeva sesso alla sua ex minacciando il «revenge porn»

 
La terra trema
Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

Paura nella notte nel Potentino: scossa di terremoto di magnitudo 2.9

 
Neo governatore
Regione Basilicata, arriva l'insediamento di Bari

Basilicata, Bardi insediato: è presidente della Regione

 
Sentenza
Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

Potenza, abusò di minori in casa famiglia e clinica: condannato a 9 anni

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
BariL'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

basilicata

Il «pasticcio» farmacie
va al Consiglio di Stato

La Regione impugna la sentenza Tar sull'assegnazione delle sedi

Il «pasticcio» farmacie va al Consiglio di Stato

Finirà davanti al Consiglio di Stato il «pasticcio» sull’assegnazione di 26 nuove sedi farmaceutiche emerso a seguito di una sentenza del Tribunale amministrativo regionale. In particolare, è la stessa Regione ad annunciare l’appello contro la sentenza dei giudici amministrativi che non solo ha stravolto la graduatoria messa a punto dal Dipartimento Sanità della Regione ma ha provocato disagi agli stessi farmacisti che dovevano adempiere ad alcuni vincoli economici, stanziando parte dell’investimento.

Il «caso», quindi, sarà oggetto all’attenzione del Consiglio di Stato che, a questo punto, dovrà mettere ordine in quello che appare un vero e proprio pasticcio, considerato che il ricorso vinto da tre concorrenti potrebbe farli rientrare nei punteggi che danno diritto all’assegnazione di quelle stesse sedi che, però, già state date. In particolare, a stabilire l’assegnazione era stata una delibera dello scorso 11 maggio, con la quale ai 26 concorrenti che erano risultati primi nella graduatoria della Regione non solo erano state indicate le sedi ma - come previsto del bando - era stato loro imposto di aprire l’attività entro 180 giorni, motivo per il quale presumibilmente anche le spese per l’apertura sono almeno state avviate. E considerato che, potenzialmente, il punteggio aggiuntivo ottenibile dai tre candidati vincitori al Tar è di 6 punti e mezzo, anche le primissime posizioni oggi non presentano una tale distanza di punteggio da quelle ora da riconsiderare, nessuno degli investimenti fatti può dirsi sicuro. Anzi, tutto appare decisamente in discussione (anche se esistono 3 mancate accettazioni che potrebbero ammortizzare l’effetto delle sentenze se nel frattempo non riassegnate). Insomma, una vicenda intricata non solo con risvolti giudiziari ma anche con un effetto concreto: la mutazione della graduatoria che potrebbe portare a cambiamenti di sede. Di qui, prima il ricorso al Tribunale amministrativo regionale (con una contestazione che riguarda il mancato riconoscimento del punteggio aggiuntivo del 40 per cento massimo per l’esperienza professionale maturata in farmacie rurali) poi l’annuncio della decisione di appellarsi al Consiglio di Stato.

«Si tratta di una vicenda che non riguarda solo la Basilicata ma anche altre Regioni- fanno sapere fonti regionali - ed inoltre l’intera vicenda è collegata ad un provvedimento preso d’intesa con il Ministero della Salute. Per questo, la decisione di rivolgersi al Consiglio di Stato per contestare il provvedimento dei giudici amministrativi».[a.i.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400