Martedì 19 Marzo 2019 | 17:41

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
Il rapporto banche.imprese
Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

Sud arretra, l'Obi: ripresa tra 10 anni, a Potenza crescita zero

 
I controlli
Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

Evadevano il fisco per 120mila euro: scoperti in 2 a Maratea

 
Dall'ispettorato del lavoro
Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

Furbetti dell'assegno di disoccupazione nei campi in Basilicata: denunciati

 
Il comizio
Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

Melfi, Salvini a contestatori: «Siete 10 sfigati, partigiani si rivolterebbero nella tomba»

 
Le parole
Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

Salvini: «Nel Potentino le vittime hanno ancora paura dell'usura»

 
A Melfi
Melfi, Berlusconi su morte giovane testimone processo Ruby: mi spiace

Berlusconi su morte teste processo Ruby: mi spiace
E sui cogl...: ho esagerato Vd

 
Il fenomeno
Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

Le case dei lucani all’asta un altro segno della crisi

 
La rapina
Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

Potenza, sfondano una gioielleria a colpi di martello: ladri in fuga

 
La decisione
Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

Papa: Monsignor Augusto Bertazzoni sarà venerabile

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni

Brienza, festa a sorpresa dei tifosi per i suoi 40 anni: il video

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'operazione
Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

Taranto, la Guardia Costiera sequestra una tonnellata di ricci e "bianchetto"

 
PotenzaSanità in Basilicata
Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

Liste di attesa e mobilità, accordo tra aziende lucane: arriva task force

 
BariL'iniziativa
Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

Rifiuti, sindaco Modugno acquista app: mapperà la puzza

 
FoggiaDalla Toscana alla Puglia
Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

Frode olio, inchiesta di Grosseto tocca anche Foggia

 
BatIl Puttilli
Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

Barletta, si allontana la riapertura parziale dello Stadio

 
BrindisiL'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
MateraDalla Finanza
Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

 
LecceBattuto Messuti
Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, coordinatore pugliese FdI

Primarie Centrodestra a Lecce, vince Saverio Congedo, di Fratelli d'Italia

 

Risparmi dai bilanci di Asp, Asm, S. Carlo e Crob


Per la sanità lucana
tesoro da 10 milioni

Per la sanità lucanatesoro da 10 milioni

di Antonella Inciso

POTENZA - Dai conti in rosso ad un vero e proprio «tesoretto». È la parabola della sanità lucana che, tra accorpamenti e razionalizzazioni, si trova in cassa un avanzo di fondi per 10 milioni di euro. Tanti soldi per un comparto che solo lo scorso anno - per evitare la scure del Piano di rientro nei diversi ospedali - aveva accorpato le strutture sanitarie e con esse anche i diversi bilanci.

La razionalizzazione della spesa, però, ha portato frutti se dal 2015 ad oggi le aziende sanitarie e gli ospedali lucani si trovano con avanzi di amministrazione di diversi milioni di euro. Quasi dieci milioni di euro per la precisione, divisi tra le due Aziende sanitarie ed i due ospedali della regione. In particolare, al top nella classifica dei fondi in più c’è l’Azienda sanitaria di Matera che è riuscita a mettere da parte ben 3 milioni e mezzo di euro, a seguire l’Azienda sanitaria di Potenza con un avanzo di tre milioni di euro, l’ Azienda ospedaliera del «San Carlo» con due milioni di euro ed infine l’Irccs- Crob di Rionero con un milioni e mezzo di euro. In tutto, quindi, 10 milioni di euro. Per il momento, tra l’altro. Perché - secondo indiscrezioni - la cifra potrebbe essere destinata a crescere di altri 5 milioni se dovessero essere modificate alcune voci di spesa.

Insomma, dopo tanta attesa e tanto lavoro i conti della sanità lucana registrano un andamento positivo. Un segno più che lascia ben sperare per il futuro. Certo, molto è dipeso dal lavoro di razionalizzazione della spesa che è stato portato avanti dal 2015 ad oggi. Basti pensare che, ad esempio, gran parte di quel tesoro è dovuto all’Accordo con Federfarma per la distribuzione ai pazienti (con l’Asl che acquista i farmaci per tutti gli ospedali e le farmacie convenzionate che li distribuiscono). Ma in ogni caso per il comparto sanitario è un ottimo segnale.

Tanto buono che il Dipartimento sanità ha già deciso come utilizzare i fondi o parte di essi: impiegandoli per abbattere i debiti che pesano sui conti di altre voci della sanità. Nessuna spesa nuova, dunque, nessuna trasferimento da una voce all’altra nei conti della sanità. Piuttosto il «tesoretto» sarà impiegato in parte per ripianare vecchi debiti. Un modo per alleggerire anche il bilancio regionale alle prese - negli ultimi tempi - con una stringente contrazione delle risorse. I soldi, dunque, verranno inseriti nella variazione di bilancio che la giunta sta già studiando e che il Consiglio regionale dovrebbe approvare nelle prossime settimane.

Nel frattempo, nelle Aziende sanitarie e negli ospedali della Basilicata continuerà il lavoro di razionalizzazione della spesa. Sempre con l’obiettivo di recuperare fondi e magari utilizzarli, una volta esauriti i debiti, per nuovi investimenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400