Giovedì 13 Agosto 2020 | 18:40

NEWS DALLA SEZIONE

Il virus
Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

 
L'ESTATE DEL COVID
Matera, aperti per ferie: così i negozi cercano di rifarsi

Basilicata, aperti per ferie: così i negozi cercano di rifarsi

 
IL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
POLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
l'iniziativa del comune
Offerta ai turisti del Pollino. Dormi 2 notti, ne paghi una

Rotonda, offerta ai turisti nel Pollino: dormi 2 notti, ne paghi una

 
LA TRAGEDIA nel potentino
Donna muore a Rionero investita dal suo furgone

Donna muore a Rionero in Vulture investita dal suo furgone

 
Contagi
Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

 
Il caso
Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

 
L'INTERVISTA
«Per uscire dalla crisi serve la verità»

Potenza, «Per uscire dalla crisi serve la verità»: la Chiesa suona la sveglia alla Basilicata

 
bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 0 contagi su 273 tamponi nelle ultime 24 h

Coronavirus in Basilicata, 0 contagi su 273 tamponi nelle ultime 24 h

 
fase 3
Regione Basilicata, fondo perduto microimprese, approvazione elenchi beneficiari

Regione Basilicata, fondo perduto microimprese, approvazione elenchi beneficiari

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, un altro giorno di rinvii

Bari, un altro giorno di rinvii: torna in quota solo il ds Scala

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'EMERGENZA
Incubo roghi a Ceglie e Loseto, ecco l'esercito dei volontari

Incubo roghi a Ceglie e Loseto, ecco l'esercito dei volontari

 
BrindisiIl ritrovamento
Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

 
PotenzaIl virus
Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

 
LecceLa curiosità
Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

 
Tarantoguardia costiera e polizia
Taranto, 2 tonnellate di cozze con etichette contraffatte: sequestro e una denuncia

Taranto, 2 tonnellate di cozze con etichette contraffatte: sequestro e una denuncia

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 

i più letti

difesa del teritorio

E' Guardia Perticara
il comune più «verde»

Maggiore spesa pro capite per l'ambiente: 1.890,82 euro

 E' Guardia Perticara  il comune più «verde»

PIERO MIOLLA

Il Comune di Guardia Perticara vanta l’indice maggiore di spesa pro capite in territorio e ambiente nel 2014 in Basilicata. È quanto emerge dalla ricerca effettuata dall’associazione Openpolis, che sulla base di dati riferiti, appunto, al 2014, ha stilato la classifica regionale, oltre a quella nazionale.

Guardia Perticara si piazza all’86° posto a livello nazionale, mentre in Basilicata è seguita per spesa pro capite da Castelluccio Superiore (1.681,18 euro pro capite, 96° posto a livello nazionale) e Teana (928,25, 272° posizione in Italia). Solo nono Viggiano, con una spesa per abitante di 727,42, mentre altri centri come Tito e Pisticci, sui cui territori ricadono Sin (Siti d’Interesse Nazionale), si piazzano rispettivamente al 76° (203,5 euro pro capite) e 84° posto (187,35). Ancora peggio uno dei due capoluoghi di provincia, come Matera, che con appena 176,32 ad abitante euro destinati ad ambiente e territorio, si piazza in regione al 91° posto, mentre Potenza non è pervenuta. Sono dati emblematici che rivelano come, almeno nella nostra regione, più si è piccoli, maggiore attenzione si riversa a tematiche così importanti. Il Comune, infatti, essendo l’ente di maggiore prossimità con i cittadini ha, tra i suoi compiti fondamentali, quello della gestione, tutela e cura del territorio comunale.

Questa «missione» racchiude in sé tanti tipi di attività diverse, con mansioni in carico a uffici differenti. Compito del comune, ad esempio, è assicurare una pianificazione territoriale e urbanistica omogenea. Questioni quali il consumo di suolo e la scelta delle aree edificabili vengono decise attraverso il piano di governo del territorio. Non da meno, la funzione di costruire alloggi popolari e, in generale, di sostenere l’edilizia pubblica, i servizi di protezione civile, i servizi pubblici essenziali erogati ai cittadini, tra i quali la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, e le spese per l’approvvigionamento e la distribuzione dell’acqua. Ci sono, poi, le spese destinate alla manutenzione di parchi pubblici, giardini e altre aree versi. Per non parlare della tutela ambientale intesa come difesa dall’inquinamento: un elemento molto sentito in Basilicata, dove, come detto, ci sono due Sin, e attività estrattive ed industriali che sovente mettono di fronte le esigenze di veri e propri colossi, purtroppo spesso spalleggiati dalla politica, a quelle dei cittadini.

Comunque la si pensi, le spese per il territorio e l’ambiente contemplano in sé funzioni molto ampie, con un costo non indifferente che ha il suo impatto sui bilanci comunali: assicurare la tutela ambientale del territorio che amministra, costa al comune una quota spesso ingente delle sue risorse. Se quella sopra descritta è, a grandi linee, la situazione in Basilicata, nel resto del Paese, invece, si può notare che, nei centri con 200mila abitanti in su, la città che nel 2014 ha speso di più in tutela dell’ambiente e del territorio è stata Venezia, con poco meno di 450 euro per abitante, seguita da Napoli (419,22 euro), Padova (405,30 euro), Milano (379,44 euro) e Catania (358,34 euro). Per la cronaca, il comune che in Italia ha speso più di tutti in territorio e ambiente nel 2014 è stato Acciano, in provincia dell’Aquila, con ben 16.363, 25 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie