Domenica 02 Ottobre 2022 | 11:18

In Puglia e Basilicata

Istruzione

A Potenza partono gli scuolabus ma non per tutti i bimbi

Scuolabus

Non sono mancati i problemi sul servizio attivato ieri dal Comune. Colpa del voto telematico

20 Settembre 2022

Giovanna Laguardia

POTENZA - Partono gli scuolabus, ma non per tutti i bambini delle scuole elementari di Potenza. Non sono mancate le proteste e le polemiche ieri mattina, da parte dei genitori di alcuni dei piccoli utenti del servizio di trasporto scolastico, avviato dal Comune proprio ieri mattina. Un gruppo di mamme e di papà, i cui figli erano rimasti esclusi dal servizio, si è recato davanti agli uffici comunali di via Nazario Sauro, dove è stato ricevuto dall’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Potenza, Alessandra Sagarese.

La gran parte dei problemi è nata dal bando, quest’anno per la prima volta telematico, per iscrivere i bambini al servizio. «Il bando - ha spiegato una mamma - è uscito questa estate a fine luglio e ci è stato dato poco tempo per presentare tutta la documentazione». A trarre in inganno alcuni genitori è stata la richiesta del modulo Isee. «Io appartengo alla fascia più alta e non ho diritto a detrazioni - per questo non ho presentato il modulo Isee, ma la domanda è stata bloccata. Ho chiesto lumi telefonicamente e mi è stato detto di presentare un autocertificazione, ma mio figlio è rimasto comunque a terra». «Sono state prese in considerazione solo le prime trentuno domande - fa eco un’altra mamma - ma nessuno ci aveva detto che sarebbe stato considerato l’ordine cronologico. Lo scorso anno per la Domenico Savio c’erano due pulmini e quest’anno solo uno. Come mai?». Disagi anche per altri genitori che hanno iscritto i loro bambini alla Sinisgalli. «Ho dovuto accompagnare mio figlio a scuola in macchina seguendo il pulmino - spiega una signora - perché non era nell’elenco».


L’assessore Sagarese ha ricevuto i genitori ed ha assicurato il massimo impegno per risolvere tutti i disguidi segnalati. «L’avviso - dice alla gazzetta - era stato pubblicato prima dell’apertura della piattaforma telematica per dare modi ai cittadini di leggere le modalità. Ad ogni modo, poiché il processo di digitalizzazione non è mai facile e quest’anno era la prima volta che la procedura era completamente telematica, dati i disagi, laddove possibile riapriremo i termini. Per quanto riguarda il secondo pulmino della Domenico Savio, che è servita dagli scuolabus di proprietà del Comune, sarà istituito da subito. Per quanto riguarda i genitori della Sinisgalli, che sono i cosiddetti “fuori percorso”, visto che per zona dovrebbero afferire alla scuola Milani, potranno usufruire del servizio facendosi trovare sul percorso e sto interloquendo con la ditta Tesoro per individuare un punto del percorso dove i bambini potrebbero confluire».

Il servizio di scuolabus del Comune di Potenza consta di dodici linee, in parte coperte autonomamente e in parte affidate a ditte esterne: Contrada Giarrossa – Istituto Milani; Bucaletto – Istituto Leopardi; Contrada Cavelieri – Istituto Busciolano (sede di via Lazio); Avigliano Scalo – Istituto Busciolano; via dei Molinari – Istituto Sinisgalli; contrada Cerreta – Istituto Sinisgalli; contrada Cortese – Istituto Sinisgalli; via Parigi – Istituto Sinisgalli; Numero 5: Istituto Milani – plesso Rossellino; Numero 9: Istituto Milani – plesso Bramante/Rossellino; Numero 12: Istituto Sinisgalli; Numero 15: Istituto Domenico Savio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725