Venerdì 07 Ottobre 2022 | 23:57

In Puglia e Basilicata

il caso

Potenza, dighe piene ma i campi sono a secco

Potenza, dighe piene ma i campi sono a secco

Cresce la disponibilità di acqua rispetto al 2020, ma anche il fabbisogno

18 Luglio 2021

Massimo Brancati

Potenza - Nelle sei principali dighe lucane, ad oggi, la disponibilità di acqua è di oltre 90 milioni di mc in più rispetto al 2020. Sono stati invasati, infatti, 415 milioni di mc a fronte dei 320 milioni di mc del luglio 2020. Nonostante questa situazione ottimale si è registrato nell’ultimo mese un aumento esponenziale del fabbisogno idrico che è passato dai 12 milioni del mese di maggio 2021 a circa 40 milioni di mc negli ultimi 30 giorni.

Ciò è dovuto all’impennata delle temperature che ha intensificato il ricorso ai servizi irrigui determinando esigenze aggiuntive e, in molti casi, di maggior durata, oltre che una naturale e accresciuta evaporazione dell’acqua. Di qui, da qualche settimana, disagi e disfunzioni segnalati dagli agricoltori nell’erogazione dei servizi irrigui soprattutto nell’area nord della Basilicata.

«Qui, pur in presenza di quantità di risorsa idrica adeguata – è l’allarme di Cia-Agricoltori Basilicata - si rischia di andare in emergenza, e cosa ancor più grave di scaricare tali criticità proprio sugli Agricoltori e sulle colture in corso e quelle da programmare per i prossimi mesi per effetto di disallineamenti fra superfici prenotate e quelle effettivamente bisognose di servizi idrici. Si risente innanzitutto – sottolinea la Cia – lo stato di abbandono della diga del Rendina, che oramai da diversi decenni risulta totalmente dismessa, e obbligando la Regione Basilicata e il Consorzio di Bonifica regionale a concordare ogni anno intese con l’Autorità di Bacino meridionale per le concessioni dal fiume Ofanto. A tale stato di cose si deve aggiungere l’obsolescenza in cui versano adduttori, canali, vasche, paratie e reti di distribuzione che a volte mancano anche di manutenzione ordinaria. E ancora: carenze organizzative, logistiche e di personale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725