Venerdì 25 Giugno 2021 | 01:49

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio
Caiata cede 15% quote ad associazione Potenza 1919

Caiata cede 15% quote ad associazione Potenza 1919

 
Covid
Basilicata, vuote le terapie intensive

Basilicata, vuote le terapie intensive

 
Turismo
Potenza, la tassa di soggiorno divide la città

Potenza, la tassa di soggiorno divide la città

 
Il blitz
Vietri di Potenza, in casa munizioni, pistola e fucile: un arresto

Vietri di Potenza, in casa munizioni, pistola e fucile: un arresto

 
Il caso
Vietri di Potenza, in casa tante cartucce, pistola e un fucile: arrestato

Vietri di Potenza, in casa tante cartucce, pistola e un fucile: arrestato

 
Covid
Basilicata, 13 positivi su 684 tamponi analizzati

Basilicata, 13 positivi su 684 tamponi analizzati

 
Il bollettino regionale
Covid, in Basilicata 13 positivi su 684 tamponi analizzati

Covid, in Basilicata 13 positivi su 684 tamponi analizzati

 
Il caso
Potenza, il parroco «spegne» la storica scuola di musica

Potenza, il parroco «spegne» la storica scuola di musica

 
Il rapporto della Banca d'Italia
Potenza, economia in ginocchio per colpa del covid

Potenza, economia in ginocchio per colpa del covid

 
Il caso
Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

 
Nel Potentino
Tifoso Vultur investito e ucciso: ultras della squadra avversaria condannato per omicidio stradale

Tifoso Vultur investito e ucciso: ultras della squadra avversaria condannato per omicidio stradale

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari e il mercato: Polito studia una serie di mosse

Bari e il mercato: Polito studia una serie di mosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'allarme
Lecce, due vigili del fuoco ricoverati dopo gli incendi nel Magliese

Lecce, due vigili del fuoco ricoverati dopo gli incendi nel Magliese

 
PotenzaCalcio
Caiata cede 15% quote ad associazione Potenza 1919

Caiata cede 15% quote ad associazione Potenza 1919

 
Barigli effetti del caldo
Treni, Fal: nessun pericolo nel Barese

Treni, Fal: nessun pericolo nel Barese

 
PotenzaCovid
Basilicata, vuote le terapie intensive

Basilicata, vuote le terapie intensive

 
Tarantosanità
Taranto, asportato tumore al rene con crioablazione

Taranto, asportato tumore al rene con crioablazione

 
BrindisiIl caso
Brindisi, liberi giudice Galiano, ex moglie e consulente

Brindisi, liberi giudice Galiano, ex moglie e consulente

 
FoggiaLa tragedia a gennaio
Foggia, giovane vittima di bulli fu trovato morto sui binari: 6 indagati

Foggia, giovane vittima di bulli fu trovato morto sui binari: 6 indagati

 
BatL'intervista
«Offro la mia musica per aiutare chi soffre»: al TedxBarletta Pietro Morello, pianista e influencer

«Offro la mia musica per aiutare chi soffre»: al TedxBarletta Pietro Morello, pianista e influencer

 

i più letti

L'inchiesta

Fallimento Lucana Edizioni, maxisequestro di beni

Sigilli anche alla sede della società editrice del Quotidiano della Basilicata

Fallimento Lucana Edizioni, maxisequestro di beni

Potenza - Su disposizione della Procura della Repubblica di Potenza, la Guardia di Finanza ha eseguito il sequestro di un immobile del valore di 800mila euro - situato nel capoluogo lucano - che era la sede della Lucana Edizioni, società editrice del «Quotidiano della Basilicata» dichiarata fallita nel dicembre 2017. Oltre all’immobile, la GdF ha posto sotto sequestro anche risorse finanziarie, per un totale di 1,4 milioni di euro. L’immobile e le risorse finanziarie erano «nell’attuale disponibilità delle società Finanziaria Editoriale srl e Publifast srl», entrambe con sede in provincia di Cosenza ed erano stati «sottratti illecitamente» alla Lucana Edizioni.

Il sequestro è stato disposto dal gip del Tribunale di Potenza, che ha ritenuto sussistenti gli indizi in ordine al reato di bancarotta patrimoniale, ipotizzato nell’inchiesta avviata dopo il fallimento della Lucana Edizioni. Secondo l'accusa, era stato individuato «un intricato quanto preordinato piano per svuotare definitivamente il patrimonio della casa editrice lucana», già in cattive acque dal punto di vista finanziario. Gli amministratori della società cercarono di «sottrarre il denaro e i beni immobiliari» a favore di imprese - guidate dai fratelli Antonella e Francesco Dodaro - che guidavano sia l'impresa fallita sia quelle «beneficiarie della condotta distrattiva», allo scopo di «scongiurare eventuali pretese dei creditori sui beni nella disponibilità della Lucana Edizioni, creando un chiaro pregiudizio - secondo la Procura - alla "par condicio creditorum"». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie