Sabato 13 Agosto 2022 | 14:16

In Puglia e Basilicata

Covid, la nuova fase

Potenza, turisti sulle nostre coste viaggiando in ferrovia

Potenza, turisti sulle nostre coste viaggiando in ferrovia

Sei nuovi treni che saranno in circolazione in regione da luglio

21 Maggio 2021

Alessandro Boccia

Potenza - «La ripresa del settore turistico nella nostra regione, in quest’anno particolare, non passa solo dagli aiuti, ma è necessario portare più gente in Basilicata, consentendo a questa di poter visitare quanti più luoghi possibile».

Ne è convinta l’assessore regionale alle infrastrutture, Donatella Merra, che ieri ha presentato in una conferenza stampa a Potenza il pacchetto di nuovi servizi di trasporto per i mesi estivi da e verso la costa jonica e tirrenica lucana. Sei nuovi treni saranno in circolazione sulle tratte della Basilicata, dal 18 luglio al 29 agosto, come prolungamento da Rocca Imperiale, in provincia di Cosenza, a Metaponto di Bernalda con fermate nelle stazioni intermedie di Nova Siri, Policoro e Scanzano Jonico per il «treno di due mari».

«La vera novità di quest’anno – ha continuato l’assessore- è che si riattiverà la percorrenza dei treni sul tratto jonico, tanto attesa dalle comunità del posto. La Regione ha chiesto a Trenitalia - ha aggiunto Merra – di programmare una serie di corse dalla Calabria in orari il più possibile coordinati con i servizi esistenti sulla linea Potenza-Taranto, per favorire l’interscambio a Metaponto. Insieme alla Calabria, nel tratto di sua competenza in provincia di Cosenza da Rocca Imperiale a Sibari, anche la Basilicata ripristinerà un servizio, interrotto da alcuni anni, per quanto riguarda la fascia jonica tra Nova Siri, Policoro e Scanzano».

Nei piani della Regione anche il potenziamento dei collegamenti sostitutivi su gomma sullo Jonio, sempre nel periodo estivo. Buone notizie anche per la fascia tirrenica e, in modo specifico per Maratea. Nello stesso periodo estivo, la Regione ha infatti proposto a Trenitalia di prevedere una fermata nella perla del Tirreno, per le «Frecce» che collegano il nord e il sud del Paese. Per ciò che riguarda nello specifico il «Frecciarossa», saranno previste fermate sulla tratta Reggio Calabria-Roma e Torino-Reggio Calabria, mentre faranno tappa a Maratea i «Frecciargento» che percorrono la «Calabria-Roma», e la «Sibari-Bolzano». «Collegare la perla del Tirreno alle tratte dell’alta velocità garantirà tempi più brevi e collegamenti più immediati con le grandi città italiane- ha commentato Merra- con evidenti cadute sul turismo locale che necessità di respiro».

Per la costa tirrenica lucana sono in arrivo altri provvedimenti. «Maratea godrà per il periodo estivo di una nuova possibilità di mobilità. Lavoreremo adesso per collegare la cittadina turistica al capoluogo e alla stessa Matera» ha garantito l’assessore. Altre ancora le novità annunciate nel corso dell’incontro di ieri con i giornalisti. Dal primo luglio al 29 agosto saranno istituiti due bus sostitutivi per collegare in 2 ore e 20 minuti Maratea a Ferrandina. Riaperte anche le biglietterie di Maratea e Metaponto, rispettivamente dal 17 giugno e dal 12 luglio.

«Nuovi treni di lunga percorrenza, nuove frecce e nuovi regionali, abbiamo pensato ad un’offerta capace di accogliere una maggior afflusso di turisti e, al contempo, garantire a chi visita la regione di potersi spostare tra le località più caratteristiche- ha concluso l’assessore- si parte da una nuova idea di mobilità legata alle esigenze dettate dal momento e dai territori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725