Sabato 18 Settembre 2021 | 00:09

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

La decisione

Covid Basilicata, scuole chiuse fino al 6 aprile: la Regione è la prima per vaccinazioni in Italia

«Numeri positivi per la Basilicata riguardano anche le vaccinazioni al personale sanitario con una percentuale effettuata di prima dose all’87,03% a fronte di una media nazionale dell’86,24%»

Covid in Basilicata, cresce numero test (+1681) e curva contagi (+167): altri 4 decessi

foto Tony Vece

POTENZA - In Basilicata - zona arancione - le scuole resteranno chiuse fino al 6 aprile. Lo ha annunciato con un post su facebook il presidente della Regione, Vito Bardi. «Per quella data - ha aggiunto il governatore lucano - tutti gli insegnanti lucani saranno vaccinati e quindi potremo riaprire tutte le classi in sicurezza». Intanto la regione si piazza al primo posto in Italia per numero di vaccinazioni effettuate. La didattica a distanza al cento per cento, in Basilicata, è obbligatoria dallo scorso primo marzo, quando la regione è passata in zona rossa. In seguito, nonostante il ritorno alla zona arancione, lo scorso 16 marzo, Bardi aveva disposto la dad al cento per cento fino a oggi, 26 marzo, con la chiusura anche delle Scuole dell’Infanzia. In Basilicata sono quindi aperti solo gli asili nido.

Riferendosi alle vaccinazioni, Bardi ha poi «ringraziato Avis e Alleanza Coop Basilicata per la disponibilità delle loro strutture, ma se da qui al primo aprile il Governo non ci invierà le risorse umane promesse, procederemo allo scorrimento della graduatoria degli infermieri: dobbiamo vaccinare più persone possibili. Il 30 marzo inizieremo con le vaccinazioni di dializzati e trapiantati. E domani - ha concluso - daremo informazioni certe per i malati oncologici».

Secondo i nuovi dati pubblicati sul sito governo.it in Italia 8 regioni hanno finora vaccinato (con due dosi) meno del 20% degli ultraottantenni. Si tratta di Sardegna 6,32%, Toscana 10,47%, Calabria 13,03%, Umbria 16,57%, Lombardia e Puglia 17,28%, Sicilia 17,86% e Abruzzo 18,49. Al capo opposto della classifica ci sono, in testa, la Provincia autonoma di Trento con il 41,37% degli over 80 vaccinati e la Provincia autonoma di Bolzano (35,73%).

Tra le Regioni la migliore è la Basilicata con il 34,88%, poi l'Emilia Romagna con il 30,18%. Tra le altre regioni il Lazio è al 27,56%, il Veneto al 21,03%, il Piemonte al 21,97%.

Sempre secondo i dati forniti dal Governo e pubblicati sul sito (aggiornamento oggi alle ore 8), la Regione Basilicata è al primo posto in Italia per la vaccinazione del personale scolastico con una percentuale relativa alla somministrazione della prima dose pari all’86, 47 percento a fronte di una media nazionale del 56, 56 percento.

Numeri positivi per la Basilicata riguardano anche le vaccinazioni al personale sanitario con una percentuale effettuata di prima dose all’87,03 percento a fronte di una media nazionale dell’86,24 percento. Mentre il personale sanitario che ha ricevuto la prima e seconda dosa è pari al 79,81 percento a fronte di una media nazionale del 74,87 percento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie