Domenica 31 Maggio 2020 | 19:39

NEWS DALLA SEZIONE

VIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
L'onorificenza
L'imprenditore Umberto Pesce tra i Cavalieri del Lavoro

Basilicata, l'imprenditore Umberto Pesce tra i Cavalieri del Lavoro

 
fase 2
2 giugno, riaprono 3 musei in Basilicata

2 giugno, riaprono 3 musei in Basilicata

 
Crisi
Melfi, altro stop: l’auto non tira, frenata a 500X e Jeep Renegade

Melfi, altro stop: l’auto non tira, frenata a 500X e Jeep Renegade

 
Temporali
Maltempo Puglia

Puglia e Basilicata, maltempo da brividi: prima la shelf cloud e poi la maxi grandinata

 
In Basilicata
Rionero, vinti oltre 33 milioni con l' Eurojackpot

La fortuna bacia Rionero, vinti oltre 33 milioni con l'Eurojackpot

 
La decisione
 Crob Rionero

Rionero, da domani stop alla sigarette all'Ospedale oncologico regionale

 
In basilicata
Covid, screening sui lucani: solo uno su tre accetta il test

Covid, screening sui lucani: solo uno su tre accetta il test

 
cetaceo spiaggiato
Maratea, delfino morto trovato tra gli scogli della darsena

Maratea, delfino morto trovato tra gli scogli della darsena

 
Oggi la festa
Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia  omaggia il Santo Patrono

Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia omaggia il Santo Patrono

 
L'annuncio
Melfi, Fca conferma investimenti per l'ibrido di Compass e Renegade

Melfi, Fca conferma investimenti per l'ibrido di Compass e Renegade

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barifase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
PotenzaVIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
BrindisiFASE 2
Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

 
LecceIL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
BatLA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
Foggiaoperazione «Ares»
A San Severo mafia, droga e racket in 37 chiedono il rito abbreviato

San Severo, mafia, droga e racket: 37 chiedono rito abbreviato

 
MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 

i più letti

Il caso

Va da Potenza a Viterbo per vedere la figlia, i carabinieri lo multano

La storia di un padre separato che ha dovuto fare i conti con le restrizioni per il Covid-19

Va a Viterbo per vedere la figlia.  I Carabinieri lo multano

Tra Potenza e Tarquinia ci sono 450 chilometri. È la distanza che separa un padre da sua figlia. Lei, una bambina di 8 anni, vive a Roma, ma dall’inizio della pandemia è con la madre dai nonni materni nella cittadina in provincia di Viterbo. Non vede il papà da diversi mesi. Le restrizioni hanno impedito qualsiasi tipo di incontro. I rapporti complicati tra i genitori e l’ostilità dei nonni verso il papà hanno fatto il resto. I padri - come troppo spesso accade - soccombono nelle relazioni di questo tipo. Ma questa è un’altra storia. Cosa succede qualche giorno fa? La bimba si rompe un dito cadendo e viene ingessata. Il padre viene informato solo diversi giorni dopo. E dalla bambina stessa, non dalla madre. Così si mette subito in auto e parte da Potenza. Decide insomma che è il momento - nonostante la madre non risponda al telefono - di incontrare sua figlia. Finora gli incontri sono sempre avvenuti con accordi negoziati di volta in volta tra i genitori. Negoziazione alla quale questa volta la madre si è sottratta. Dopo 4 ore di strada, il padre si presenta al cancello della villetta con educazione e con in mano alcuni regali per la bambina. Si scontra subito però con la riluttanza del nonno che non ha alcuna intenzione di favorire l’incontro: «Solo attraverso le sbarre del cancello e a distanza». Il padre a quel punto non ci sta e dice basta: «Chiamo i Carabinieri». Arriva una pattuglia. Due uomini in divisa provano a mediare. E consentono di vedere finalmente la bambina. La cosa non piace al nonno che urla, insulta, minaccia e fa di tutto per screditare il padre davanti alla figlia. Una furia a stento contenuta dai Carabinieri. Che purtroppo esercitano il loro potere nei confronti della persona sbagliata. Stabiliscono infatti che il padre può sì vedere sua figlia, ma a distanza di sicurezza e solo in loro presenza. Il rischio Covid è troppo alto, dicono. Risultato: un padre, che ha la piena potestà genitoriale, non ha il diritto di decidere come e dove vedere sua figlia. Le restrizioni da Coronavirus in questa storia valgono - nell’interpretazione dei militari - anche nel rapporto più naturale che c’è: father and son. È un sopruso. Il padre lo sa, prova a protestare. Ma poi, vedendo sua figlia spaventata, si adegua. Come se non bastasse, arriva la ciliegina sulla torta. Il padre per essere lì ha attraversato due regioni. Attenzione! Non ha commesso alcun illecito. Infatti: «Gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore sono consentiti anche in ambito extraregionale», recita espressamente una delle Faq del governo. I Carabinieri si impuntano: gli fanno una multa di 373 euro. E poi, evidentemente nel pallone, gli dicono: «Se vuole, può fare ricorso e, vista la situazione, è praticamente certo che la sanzione le verrà tolta». L’ingiustizia al tempo del Covid ha il volto di questa vicenda. Triste per l’atteggiamento della madre, per l’inqualificabile comportamento del nonno e per il maldestro intervento dei Carabinieri. Felice per la passione di un padre che - nonostante tutto - torna a casa col sorriso per aver visto finalmente sua figlia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie