Domenica 18 Agosto 2019 | 11:46

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
All'ospedale San Carlo
Cc morto nel Potentino dopo incidente stradale, donati gli organi

Cc morto nel Potentino dopo incidente stradale, donati gli organi

 
Enti sub regionali
Basilicata, via al valzer delle poltrone: impazza il totonomine

Basilicata, via al valzer delle poltrone: impazza il totonomine

 
Incidente stradale
Altamura, cade a causa della pioggia: morto motociclista di 39 anni

Altamura, cade a causa della pioggia: morto motociclista di 39 anni

 
l'Elephas antiquus
Venosa, rubano un osso di elefante preistorico: è caccia al ladro

Venosa, rubano un osso di elefante preistorico: è caccia al ladro

 
Salute
Potenza, riparte la guerra sulla radioterapia «Via dal S. Carlo per salvare il Crob»

Potenza, riparte la guerra sulla radioterapia «Via dal S. Carlo per salvare il Crob»

 
Il caso
Fiumicello di Maratea, depuratore rotto e acqua marrone, Bardi: «Vigileremo»

Fiumicello di Maratea, depuratore rotto e acqua marrone, Bardi: «Vigileremo»

 
Regione
Autonomia, i conti non tornano: la Basilicata perde 113 milioni

Autonomia, i conti non tornano: la Basilicata perde 113 milioni

 
Sanità
Basilicata, tagli fino a 26 mln ai fondi per cure fuori regione

Basilicata, tagli fino a 26 mln ai fondi per cure fuori regione

 
L'incidente
Vietri di Potenza, auto fuori strada: morto bimbo di 4 anni, gravi i genitori

Vietri di Potenza, auto fuori strada: morto bimbo di 3 anni, gravi i genitori

 

Il Biancorosso

Sport
Bari calcio, boom per gli abbonamenti: superati i 5mila tesserati

Bari calcio, boom abbonamenti: superati i 5mila tesserati

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'evento
S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

 
PotenzaIl caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
TarantoIl contenzioso
Porticciolo S. Francesco, il Tar condanna il Comune: pagherà 1,5 mln

Porticciolo S. Francesco, il Tar condanna il Comune di Taranto: pagherà 1,5 mln

 
NewsweekVacanze vip
Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

Gallipoli, attracca al porto lo yacht dell’emiro del Qatar

 
FoggiaI controlli
Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

Foggia, lavoro nero nei lidi: «Il contratto? E chi l'ha visto?»

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 
BariLa denuncia di Radicali e Penalisti
«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, mai i detenuti sono 428

«Bari ha bisogno di un nuovo carcere»: solo 299 posti, mai i detenuti sono 428

 
MateraTragedia nel Materano
Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: forse un malore

Metaponto, donna annega mentre fa il bagno: grave la figlia di 6 anni

 

i più letti

In frazione Ciccolecchia

Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

Qualche mese fa fu addirittura necessario chiudere la Strada Provinciale 6

Avigliano, si stacca pala eolica: paura nel centro abitato

Un’elica di una pala eolica si stacca e finisce a diversi metri di distanza. Succede nei pressi della frazione Ciccolecchia di Avigliano, territorio che negli ultimi tempi sta assistendo a numerosi incidenti legati a rotture e anomalie di funzionamento dei numerosissimi aerogeneratori che deturpano il territorio.
A darne notizia il portavoce di Fratelli d’Italia di Avigliano, Vincenzo Claps. «Per anni – afferma Claps - ci hanno raccontato che sono impianti sicurissimi e che la loro istallazione nei pressi di strade e centri abitati non costituisce nessun pericolo. In realtà, numerosi e frequenti casi ci hanno dimostrato l’esatto contrario: gli impianti eolici in prossimità dei centri abitati non solo rendono l’ambiente invivibile per via dei rumori, ma costituiscono un serio pericolo per la sicurezza di abitanti e passanti». «Ultimo caso – racconta – è avvenuto nei pressi della popolata frazione Ciccolecchia, nel Comune di Avigliano, dove il rotore di una pala eolica ha perso parte della propria elica finendo a diversi metri di distanza».

«Da sottolineare – accusa il portavoce di FdI - la totale indifferenza del Comune di Avigliano che evidentemente questa volta fa finta di non vedere. Strano ed inaccettabile atteggiamento, soprattutto in virtù di quanto accaduto non molti mesi fa, quando addirittura si chiuse al transito la strada provinciale n. 6».
L’episodio più eclatante dei tanti succedutisi, come ricorda lo stesso Claps, è avvenuto nel mese di febbraio scorso. Una pala eolica posizionata in un terreno privato sito in località Ponte dell’Acero, adiacente la sp 6, impazzì letteralmente, iniziando a girare a folle velocità a causa della rottura dei freni che regolano il movimento delle eliche dell’aerogeneratore, rischiando di collassare su se stessa e spargere a velocità nell’area circostante grossi frammenti metallici. L’immediato blocco della viabilità sull’arteria, tra le polemiche in merito alla sicurezza delle centinaia di impianti installati ovunque nel territorio lucano, a ridosso di strade e di abitazioni, che non solo deturpano il paesaggio, ma mettono a rischio la sicurezza dei cittadini, si protrasse per 5 giorni, isolando Avigliano su un importante versante, che la collega alla Potenza Melfi e ad alcune delle più grandi e popolose frazioni.

«La situazione – chiosa Claps - sta sfuggendo di mano; numerose nostre contrade sono letteralmente circondate da questi impianti che raggiungono abitazioni e strade nelle immediate vicinanze. Chiediamo un intervento immediato dell’amministrazione comunale per accertare, insieme alle autorità competenti, se nei pressi della pala eolica rotta ci sono pericoli per residenti e passanti. Si imponga, inoltre, ad i proprietari dell’impianto, di mettere immediatamente in sicurezza le strutture. L’eolico selvaggio ha raggiunto livelli non più tollerabili. Tutte le istituzioni intervengano al più presto per evitare danni maggiori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie