Martedì 11 Dicembre 2018 | 09:34

NEWS DALLA SEZIONE

verso le elezioni
Lagonegro, il M5S gioca a carte scoperte: ecco la sua squadra di Mattia

Lagonegro, il M5S gioca a carte scoperte: ecco la squadra di Mattia

 
Decrescita
Lucani condannati dalla montagna?

Lucani condannati dalla montagna?

 
L'inchiesta del 2015
Potenza, maltrattamenti al Don Uva: assolti 7 dei 15 arrestati

Potenza, maltrattamenti al Don Uva: assolti 7 dei 15 indagati

 
Il blitz del 2012
Inchiesta discariche, sette condanne per la «Monnezzopoli»

Inchiesta discariche, sette condanne per la «Monnezzopoli»

 
Tra il 2010 e il 2012
Smaltimento rifiuti illeciti, 7 condanne a Potenza

Smaltimento rifiuti illeciti, 7 condanne a Potenza

 
In Lussemburgo
Pasticcere di Potenza vince medaglia Culinary&Pastry

Pasticcere di Potenza vince medaglia Culinary&Pastry

 
agricoltura
L’Igp olio lucano arriva all’esame del ministero

L’Igp olio lucano arriva all’esame del ministero

 
In Basilicata
I centri di accoglienza resistono: migranti ospitati senza le rette

I centri di accoglienza resistono: migranti ospitati senza le rette

 
Operazione della polizia
polizia

Potenza, intestazione fittizia di beni e fatture false: 9 arresti

 
il fenomeno
Basilicata, il 13,8% degli studenti abbandona la scuola

Basilicata, il 13,8% degli studenti abbandona la scuola

 
La parola dei tecnici
Basilicata, dagli ex assessori regionali duro giudizio sulla giunta Pittella

Basilicata, dagli ex assessori regionali duro giudizio sulla giunta Pittella

 

A Potenza

Agricoltura, pomodori danneggiati: chiesto stato di calamità

La denuncia della Coldiretti lucana: «si sono registrati problemi a livello di qualità del prodotto, con aumento degli scarti, taglio dei prezzi, rifiuto di scaricare il prodotto»

pomodori

POTENZA - Allarme agricoltura: pomodori danneggiati. E' la denuncia lanciata da Coldiretti Basilicata che ha chiesto lo stato di calamità. A causa di «una serie di fattori che ha portato nell’area dell’Alto Bradano ad una sovra maturazione del pomodoro, la gran parte del quale è andato perduto».

Secondo l’organizzazione di categoria, si sono registrati «problemi a livello di qualità del prodotto, con aumento degli scarti, taglio dei prezzi, rifiuto di scaricare il prodotto».

Secondo i dirigenti di Coldiretti, vi sono «problematiche che ormai si sono cronicizzate. A partire dal clima, con una stagione caratterizzata da frequenti temporali e da un’abbondante quantità di acqua, che ha fatto tremare non poco i polsi ai produttori in quanto i campi erano pronti, ma resi inagibili da vere e proprie bombe d’acqua. A tutto ciò c'è da aggiungere il disagio provocato dal fatto che alcuni tratti di strade sono rimasti intransitabili per diverso tempo e ciò ha fatto maturare il prodotto tutto nello stesso periodo.

Prodotto che non poteva essere raccolto viste la difficoltà nel reperire manodopera dato che il centro di accoglienza di Palazzo San Gervasio ha aperto in ritardo rispetto alle altre campagne, nonostante l’urgenza manifestata dalla nostra organizzazione agricola». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400