Lunedì 30 Marzo 2020 | 19:16

Il Biancorosso

Serie c
Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

Bari calcio, il portiere Marfella «La quarantena tra allenamenti e play, state a casa»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl gesto
Coronavirus, olivicoltori donano ventilatori polmonari, tute e maschere al Policlinico di Bari

Coronavirus, olivicoltori donano ventilatori polmonari, tute e maschere al Policlinico di Bari

 
BrindisiIl virus
Coronavirus, pronto a Brindisi nuovo laboratorio analisi tamponi

Coronavirus, pronto a Brindisi nuovo laboratorio analisi tamponi

 
PotenzaLieto fine
Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

Potenza, trovata anziana che si era allontana da casa di riposo

 
Homeemergenza coronavirus
Soleto, focolaio contagio in casa di riposo: altri 2 anziani morti

Soleto, focolaio in casa di riposo: altri 2 anziani contagiati morti

 
TarantoControlli della polizia
Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

Taranto, a spasso dopo un tentato furto: nei guai un 30enne

 
Materaspeculazione
Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

Emergenza Coronavirus, a Matera sindacati denunciano aumento prezzo beni di prima necessità

 
Foggiala decisione
Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

Sequestro conti Tirrenia, stop collegamenti con le Tremiti

 
Batemergenza coronavirus
Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

Trani, Ordine avvocati: «Pieno sostegno al mondo della Sanità»

 

i più letti

LA PRIMA PAGINA STORICA

L’esperimento di Marconi nel 1904 a Bari

L'iniziativa: le edizioni storiche per i 130 anni de «La Gazzetta del Mezzogiorno»

La prima pagina storica: L’esperimento di Marconi nel 1904 a Bari

La giornata di lunedì 25 luglio 1904 fu di particolare importanza per Bari: la città attendeva infatti la visita del giovane, ma già celebre scienziato Guglielmo Marconi.

Motivo del suo arrivo in città era la messa a punto delle apparecchiature della stazione radiotelegrafica installata vicino al molo San Cataldo che si sarebbe collegata, mediante onde radio, con una stazione gemella costruita sull’altra sponda dell’Adriatico, ad Antivari nel Montenegro, a circa duecento chilometri da Bari.

Entrambe le stazioni erano state finanziate dallo stesso Marconi.

Il resoconto della visita e ovviamente dei preparativi dell’esperimento, venne pubblicato sul «Corriere delle Puglie» del 26 luglio 1904.

Fin dalle prime ore del mattino, una grande follasi diresse alla stazione Adriatica affolando piazza XX Settembre, l’attuale piazza Moro.

L’arrivo del treno proveniente da Roma venne accolto da un lungo applauso e da grida inneggianti a Marconi.

Ricevuto dalle autorità e dal comitato per i festeggiamenti in suo onore, Marconi lasciò la stazione acclamato da due ali di folla.

La stessa che lo salutò calrosoamente per tutto il tragitto compiuto dalla carrozza che aveva il compito di accompagnarlo all’Hotel Cavour in corso Vittorio Emanuele. Fra tutte le città marinare del sud-est la «Marconi Wireless», di proprietà del giovane inventore, aveva scelto proprio Bari quale sede di una delle stazioni radiotelegrafiche più importanti d’Italia per aprire un servizio di comunicazioni a scopi commerciali soprattutto dalla terra ferma verso le migliaia di navi civili e militari che in mare erano completamente isolate dal mondo.

Clicca qui per vedere le altre Pagine Storiche Gazzetta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie