Giovedì 17 Giugno 2021 | 01:50

NEWS DALLA SEZIONE

La curiosità
Chef Bruno Barbieri per 4 Hotel approda in Salento: al via la sfida tra i B&b di Lecce

Chef Bruno Barbieri per 4 Hotel approda nel Salento: al via la sfida tra i B&b di Lecce

 
Televisione
Matera, Imma Tataranni è tornata

Matera, Imma Tataranni è tornata

 
Sanità
San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

 
Guardia di Finanza
Gravina, in casa antichi reperti archeologici: sequestrati

Gravina, in casa antichi reperti archeologici: sequestrati

 
La curiosità
Il cavallo Murgese star del circo: l’esperimento al via da Altamura

Il cavallo Murgese star del circo: l’esperimento al via da Altamura

 
Il video
L'ambasciatore israeliano Dror Eydar in visita alla Gazzetta

L'ambasciatore israeliano Dror Eydar in visita alla Gazzetta

 
Arte
Bari, la pinacoteca riapre con un nuovo allestimento

Bari, la pinacoteca riapre con un nuovo allestimento

 
Eventi
Spongano, via agli «Stati di aggregazione» di Ultimi Fuochi Teatro

Spongano, via agli «Stati di aggregazione» di Ultimi Fuochi Teatro

 
La curiosità
Adelfia, le rondinelle appena nate reclamano il cibo dalla mamma

Adelfia, le rondinelle appena nate reclamano il cibo dalla mamma

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL’incidente
Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

 
LecceA Nardò
Polizia salva 85enne durante incendio in casa nel Salento

Attimi di paura nel Salento, polizia salva 85enne da incendio divampato in casa

 
BariA Bari
Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

 
PotenzaLa denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
TarantoIl siderurgico
Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

 
MateraTelevisione
Matera, Imma Tataranni è tornata

Matera, Imma Tataranni è tornata

 

i più letti

L'evento

Lecce abbraccia Giuliano Sangiorgi: «Bello sentire le vibrazioni di un pubblico amico»

«Nel libro parlo d'amore con l'emozione di un esordiente»

Lecce abbraccia Giuliano Sangiorgi: «Bello sentire le vibrazioni di un pubblico amico»

Amore che…“Cercami negli occhi di chi per strada incontrerai. /Sono nei riflessi, fatto in mille pezzi. / Prendine abbastanza, per rifarne uno per te. Senza i miei difetti, senza tutti i miei vizi…”. Ha gli occhi lucidi Giuliano Sangiorgi quando si apre il sipario del Teatro Apollo di Lecce, gli stessi occhi a cui ha dedicato parole e musica, gli stessi occhi protagonisti in questa poesia inserita nel suo ultimo libro “Il tempo di un lento”. E la città, manco a dirlo, domenica ha risposto con il sold out alla presentazione del libro, evento curato dalla libreria Feltrinelli in collaborazione con il Comune di Lecce.
Un dialogo a più voci tra palcoscenico e pubblico dove ai fan si sono mescolati sua madre, i familiari e gli amici della band Negroamaro Danilo Tasco, Lele Spedicato ed Ermanno Carlà. In prima fila il sindaco Carlo Salvemini che ha salutato gli ospiti, gli assessori Fabiana Cicirillo e Paolo Foresio, il presidente della Provincia Stefano Minerva.

Dopo l’introduzione di Valeria de Vitis, “libraia” della Feltrinelli, il giornalista Rosario Tornesello ha dialogato con il leader dei Negramaro. «Sto tremando come se fosse la prima volta – ha esordito emozionato Sangiorgi - Abbiamo fatto tante cose insieme con i miei amici, ma sempre senza pubblico, come a Sanremo con l’omaggio a Lucio Dalla. C’erano milioni di telespettatori, ma mancava la vibrazione della gente. Non siamo più abituati alla facilità e alla bellezza del contatto diretto, ma ce la faremo. E sono felicissimo di essere qui di fronte a voi per parlare di questo libro, che ha tanta musica dentro».
Così la presentazione è proseguita tra applausi, complimenti declamati dal loggione e tanti ricordi che hanno intrecciato la storia dei personaggi del romanzo, Luca e Maria Giulia, alla storia personale di Sangiorgi e a quella degli Italiani, dalla strage sul rapido 904 Napoli-Milano del 23 dicembre 1984 al Festivalbar presentato da Ramona dell’Abate, tutto narrato con il rispetto della scrittura perché «con le parole si esorcizzano le paure e si passa attraverso la vita degli altri» conclude Sangiorgi.
«Un libro strutturato come una canzone - descrive Tornesello - che va letto tutto di fila ma anche un audiolibro, pieno di canzoni».

Tra le pagine musica e parole di Baglioni, Billy Idol, l’omaggio a Dalla e al suo capolavoro “Anna e Marco” che per Sangiorgi fotografia istanti di periferia, emblema della diversità che crea un mondo migliore, e a De Andrè, come nel testo del brano “Amore che torni” dei Negramaro. Attenzione particolare è dedicata alla vita di Miles Davis per cui “Non esistono note sbagliate” perché attraverso la musica si comprende anche la persona.
Su tutto domina l’amore che sconvolge i piani, un sentimento che coincide con il Sud che è origine e fine di tutto, perché le sue radici sono profonde e come per gli alberi più sono salde più in alto voleranno le ali. Ed in questo sud c’è suo padre, scomparso che rivive in lui da quando è diventato padre di Stella, c’è la sua compagna Ilaria e c’è la musica. Sangiorgi legge infine il messaggio di Dodi Battaglia: «Ti stimo molto e i Negramaro sono gli unici del nuovo millenio paragonabili ai Pooh e alla loro storia» e si alza tra il pubblico un applauso alla memoria di Stefano d’Orazio, recentemente scomparso. Perché la musica non finisce con la vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie