Domenica 28 Febbraio 2021 | 08:07

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
«Luoghi del cuore», la Puglia è nella top ten

«Luoghi del cuore», la Puglia è nella top ten

 
Parla il manager
«Puglia, radici e famiglia ecco l’Achille Lauro privato»

«Puglia, radici e famiglia ecco l’Achille Lauro privato»

 
L'annuncio
Vaccini, sindaco Rodi: ora basta, compro 3mila dosi vaccino russo con soldi mia indennità

Vaccini, sindaco Rodi: ora basta, compro 3mila dosi Sputnik con soldi mia indennità

 
L'iniziativa
«Pensa! Alla salute», gli incontri online degli psicologi pugliesi per promuovere il benessere mentale

«Pensa! Alla salute», gli incontri online degli psicologi pugliesi per promuovere il benessere mentale

 
Musica
«Tribù urbana», nuovo disco per Ermal Meta: «Nasce per essere cantato a squarciagola sotto il palco»

«Tribù urbana», nuovo disco per Ermal Meta: «Nasce per essere cantato a squarciagola sotto il palco»

 
Voci
Savino Zaba: «Radio, famiglia, teatro, tv: non mi fermo»

Savino Zaba: «Radio, famiglia, teatro, tv: non mi fermo»

 
Nuove uscite
Conte e Petrella: «Un disco per fermare le 'quarantene' della nostra anima»

Conte e Petrella: «Un disco per fermare le 'quarantene' della nostra anima»

 
verso il festival
«SanremoSol»: nel programma in diretta dalla città dei fiori anche due talenti da Puglia e Basilicata

«SanremoSol»: nel programma in diretta dalla città dei fiori anche due talenti da Puglia e Basilicata

 
L'intervista
Il vero professor Introna racconta come è nato il suo clone in «Lolita»

Il vero professor Introna racconta come è nato il suo clone in «Lolita»

 

Il Biancorosso

Serie C
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaTragedia sfiorata
Auto esce di strada tra Foggia e Manfredonia e si ribalta: due persone ferite

Auto esce di strada tra Foggia e Manfredonia e si ribalta: 2 persone ferite

 
Leccel'aggressione
Cannole, bambina azzannata alla gola da un cane: ricoverata in codice rosso

Cannole, bambina azzannata alla gola da un cane: ricoverata in codice rosso

 
PotenzaCoronavirus
«Vaccinateci!», in Basilicata il coro unanime dei malati rari

«Vaccinateci!», in Basilicata il coro unanime dei malati rari

 
TarantoIl caso
Taranto, spara per errore all'amico: 20enne si consegna in Questura, arrestato

Taranto, spara per errore all'amico: 20enne si consegna in Questura, arrestato

 
BatL'episodio
Trani, a fuoco portone del sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

Trani, a fuoco portone sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

 
Covid news h 24Lotta al virus
Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

 
BrindisiIl ricordo
Brindisi, 30 anni fa lo sbarco degli albanesi: in teatro uno spettacolo in streaming

Brindisi, 30 anni fa lo sbarco degli albanesi: in teatro uno spettacolo in streaming

 

Cultura

E se riaprono i musei? La Puglia non ha più le biglietterie all’ingresso

Annullata la proroga della concessione

E se riaprono i musei? La Puglia non ha più le biglietterie all’ingresso

Evviva! Ieri si sono riaperte le porte delle Gallerie degli Uffizi: 800 visitatori nel museo dei capolavori. E tra questi molti fiorentini, che hanno voluto varcare i cancelli di un luogo che ben conoscono, anche per «testimoniare» l'attaccamento alla cultura e alla città, quasi una fase nuova post-lockdown. Ma se, la Puglia dovesse diventare «gialla», sorgerebbe un «giallo»: riapriamo i musei e i castelli? Sì, e le biglietterie dove sono finite?

La buona notizia, si potrebbe ironizzare, è che si entrerà ovunque gratis o almeno sarà così nei sei siti importantissimi per i quali è stata da mesi annullata la proroga del servizio di biglietteria. Un atto compiuto per autotutela dall'ex dirigente Mariastella Margozzi, come spiega l'attuale dirigente delegata della Direzione regionale dei Musei di Puglia, Angela Ciancio. Le abbiamo chiesto lumi e la storica dell'arte che adesso guida la direzione, praticamente in delega del prof. Massimo Osanna (direttore generale dei musei italiani), ci ha messo di fronte alla realtà: castelli e musei hanno tanta voglia di essere riaperti, ma se dovesse accadere, i problemi non saranno pochi. Dalle biglietterie assenti al personale mancante, dalla custodia ai concorsi rinviati. Insomma, un pandemonio oltre la pandemia.
Partiamo dal caso biglietterie: la proroga del servizio era stata decisa ad agosto e sarebbe durata 18 mesi. Fatto sta che visto che esistevano inadempienze del concessionario, anche per i pagamenti e visto che i musei erano comunque chiusi, nel novembre 2020 si è deciso l'annullamento e quindi niente più biglietterie. Il problema non è sentito nell'immediato, ma è un «bubbone» che scoppierà con le aperture.

Il concessionario ha presentato ricorso al Tar e quindi ci saranno pareri e carte con l'Avvocatura dello Stato, ma nel frattempo di biglietti non se ne parla. Se dovessero riaprire i siti, porte aperte a tutti?
Il problema riguarda Castel del Monte, il castello di Trani, il castello svevo di Bari, Monte Sannace a Gioia del Colle e il parco archeologico di Egnazia. Altri siti hanno ingressi già gratuiti, ad esempio Altamura, Museo Jatta, Siponto e altri ancora. Mentre analoga situazione dell'addio biglietterie ci sarebbe anche al MarTa di Taranto.
La concessione era stata data da tempo a Novapulia, poi diventata Agorasophia e ora i tempi per risolvere il problema potrebbero essere lunghi.

«Abbiamo già chiesto al Ministero una soluzione – sottolinea Angela Ciancio – e sappiamo che questa è allo studio. Nei primi giorni di gennaio lo stesso direttore Massimo Osanna è stato a Bari e conosce il problema, del quale si sta occupando. Ma il caso è urgente e molto grave: noi non abbiamo personale da poter impiegare in caso per le biglietterie e i tempi di una nuova gara non sarebbero brevi».

Ma poi c'è anche il caso del personale pensionato. In questi mesi sono andati via tanti tantissimi dipendenti. Il personale – spiega la direttrice Ciancio – è sottodimensionato al castello di Bari, a Castel del Monte e in tanti altri siti. «I concorsi sono fermi, anche quello per i custodi è stato bloccato per ovvie ragioni, ma abbiamo bisogno che il Ministero ci aiuti. Noi assicuriamo comunque i servizi essenziali, ci mancherebbe. Stiamo proseguendo lavori in alcuni cantieri così come si sta andando avanti per il nuovo museo a Egnazia. Ma il dramma personale è serio».
Le stanze vuote dei castelli pugliesi non vedono l'ora di riempirsi, come gli Uffizi. Ad esempio è stata già organizzata a Bari una grande mostra al castello svevo in cui saranno esposti pezzi del Museo Jatta, ma si farà appena le porte potranno riaprirsi. Con o senza biglietto d'ingresso?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie