Giovedì 22 Aprile 2021 | 19:24

NEWS DALLA SEZIONE

Lavori pubblici
Matera, cambia volto il teatro Quaroni

Matera, cambia volto il teatro Quaroni

 
La crisi
Basilicata, in un anno cig aumentata dell'800%

Basilicata, in un anno cig aumentata dell'800%

 
le ricerche
Matera, scomparsa 56enne: si è allontana da casa senza più rientrare

Matera, ritrovata 56enne scomparsa: era a casa di conoscenti

 
Covid
Domani la visita del generale Figliuolo in Basilicata

Domani la visita del generale Figliuolo in Basilicata

 
L'emergenza
Matera, dal 27 aprile monoclonali anche in ospedale Madonna delle Grazie

Matera, dal 27 aprile monoclonali anche in ospedale Madonna delle Grazie

 
controlli dei cc
Montalbano Jonico, nascondevano droga nelle loro abitazioni: arrestati un 31enne e un 57enne

Montalbano Jonico, nascondevano droga nelle loro abitazioni: arrestati un 31enne e un 57enne

 
L'approfondimento
Greggio, il patto di sito che pesa sulla concessione

Greggio, il patto di sito che pesa sulla concessione

 
Il virus
Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

 
L'emergenza
Irsina, il 23 aprile vaccini anti Covid per over 70

Irsina, il 23 aprile vaccini anti Covid per over 70

 
indagini cc
Matera, truffava automobilisti su passaggi di proprietà: arrestato titolare agenzia pratiche

Matera, truffava automobilisti su passaggi di proprietà: arrestato titolare agenzia pratiche

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, strada sempre più in salita: anche il terzo posto è un miraggio

Bari, strada sempre più in salita: anche il terzo posto è un miraggio

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraLavori pubblici
Matera, cambia volto il teatro Quaroni

Matera, cambia volto il teatro Quaroni

 
BariFormazione
Bari, borse di studio ai laureati con tesi sulla città

Bari, borse di studio ai laureati con tesi sulla città

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

 
GdM MultimediaCultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
FoggiaTragedia sfiorata
Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

 
LecceCovid
Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

 
BrindisiCovid
Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

 

i più letti

«Missing»

Bernalda, Angelo e Michele scomparsi nel nulla: ripartono per due giornate le ricerche

Mobilitati anche i volontari. Ormai sono casi misteriosi per la comunità, quelli di Ferrante e Dichio

Bernalda, Angelo e Michele scomparsi nel nulla: ripartono per due giornate le ricerche

BERNALDA - Ad alcune settimane dall’interruzione, sono ripresi ieri mattina e proseguiranno per tutta la giornata odierna, le ricerche di Angelo Ferrante, detto Lillino, 78 anni, scomparso in località Bufalara di Bernalda il 6 gennaio scorso. L’iniziativa è dell’Associazione Penelope, che raccoglie le famiglie e gli amici delle persone scomparse. Ricordiamo che l’uomo era uscito di casa per recarsi nei terreni di sua proprietà in contrada Bufalara, molto probabilmente per raccogliere erbe selvatiche e funghi. Indossava una felpa blu scura, pantaloni azzurri e scarponcini; occhiali e un cappello giallo con visiera.

A lanciare l’allarme era stata la moglie che, non vedendolo tornare all’ora solita, aveva allertato le figlie che vivono fuori Bernalda, facendo partire le ricerche da parte delle Forze dell’Ordine.

Le figlie di Ferrante, Rocchina e Annalisa, entrambe insegnanti, affermano: «Grazie alla disponibilità del Prefetto di Matera Rinaldo Argentieri e dell’Associazione Penelope, per due giorni e forse anche oltre, riprenderemo le ricerche di nostro padre, con il coordinamento dei Vigili del Fuoco e l’ausilio di volontari provenienti da Abruzzo, Puglia e dalla nostra Basilicata, col supporto del Comitato “Cittadini Attivi” e della Protezione civile. È impossibile - aggiungono - che un uomo svanisca nel nulla e di lui non si trovi alcuna traccia, nè effetti personali, se non l’automobile, peraltro avvistata in una posizione a una certa ora della mattina e poi ritrovata, alcune ore dopo dagli inquirenti, posizionata in maniera diversa. Qualcosa non quadra e andremo avanti, assieme alle autorità giudiziarie, per venirne a capo. Quella della Bufalara è una zona molto frequentata, dove nostro padre si recava spesso».

Le indagini proseguono pure sulla base di alcune testimonianze anonime, che raccontano di parecchi colpi di fucile esplosi nella zona e del guaito prolungato di alcuni cani. Tenuto conto che la Bufalara è un’area di caccia, ma che nel periodo natalizio, in piena zona rossa, l’attività venatoria era comunque interdetta. Insomma si continua a indagare su filoni investigativi collaterali a quelli classici propri dell’ allontanamento volontario.

Ancora nessuna notizia neppure di Michele Dichio, l’uomo di 57 anni di cui non si sono perse le tracce dal 3 febbraio scorso. Alto 175 centimetri per 65 chilogrammi di peso, la sua scomparsa è stata denunciata da una sorella. Al momento della sparizione Dichio indossava un piumino nero e grigio e un paio di jeans. Celibe, viveva con due fratelli e amava molto spostarsi, soprattutto in autostop, per dirigersi in direzione Metaponto, Policoro o Matera. Inoccupato, trascorreva numerose ore della giornata seduto su una panchina vicino casa. Stando ad alcune testimonianze, altre volte non si era visto per alcuni giorni, ma mai per un periodo di tempo tanto prolungato.
Dei casi Ferrante e Dichio, che sembrano non avere alcuna attinenza tra loro, si sta occupando anche la trasmissione televisiva di Rai Tre “Chi l’ha visto”. Di certo il mistero si infittisce e qualcuno ricorda che anche negli anni scorsi, sempre a Bernalda, altre due persone sono scomparse nel nulla. Nella comunità, intanto, cresce l’inquietudine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie