Martedì 04 Ottobre 2022 | 02:23

In Puglia e Basilicata

Allarme covid 19

Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

I migranti all'Old West di Ferrandina: chi scappa dalla fame chi dalla Siria

Si aggiungono ai 14 scappati nei giorni scorsi e hanno di fatto hanno violato la quarantena alla quale risultavano obbligati in attesa di conoscere l’esito del secondo tampone

05 Agosto 2020

Redazione online

MATERA -Una decina di migranti tunisini sono fuggiti oggi del centro di accoglienza di Ferrandina allestito nell’hotel dismesso che si trova nei pressi dello scalo ferroviario. Si aggiungono ai 14 scappati nei giorni scorsi. Di fatto hanno violato la quarantena alla quale risultavano obbligati in attesa di conoscere l’esito del secondo tampone, dopo quello eseguito al loro arrivo a porto Empedocle, per rilevare eventuali contagi da covid-19.

LO SFOGO DI PEPE (LEGA) -  «In Basilicata trasferimenti selvaggi, situazione al limite": lo ha detto il sen. Pasquale Pepe, responsabile del dipartimento Mezzogiorno della Lega, sottolienando che «il governo continua a portare in Basilicata gli immigrati che arrivano in Sicilia».
«Solo oggi - ha aggiunto - 100 tunisini verranno trasferiti a Ferrandina (Matera), un fenomeno preoccupante dal momento che i controlli preventivi su chi viene ospitato non vengono effettuati a sufficienza, così come dimostrano i focolai nati recentemente nel nostro territorio. Ancora attendiamo spiegazioni dal ministro Lamorgese sulla vicenda dei 37 bengalesi giunti già positivi al Covid e non vorremmo che fosse proprio la Basilicata a pagare il fenomeno degli sbarchi che il governo nazionale non riesce a controllare», ha concluso il parlamentare lucano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725