Domenica 19 Settembre 2021 | 17:05

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

imprese artigiane

Basilicata, pressione fiscale ancora molto alta

Cna: l'ossatura produttiva continua a essere soggetta a un peso che è molto elevato

Basilicata, pressione fiscale ancora molto alta

C'è un'altra data che indica la liberazione di Matera, oltre a quella di sempre, legata all'affrancamento dall'oppressione antifascista, che si celebra il 21 settembre di ogni anno. L'altra “liberazione”, di carattere fiscale, si è verificata il 7 agosto scorso, quando il reddito generato dalle imprese locali non è stato usato solo per il pagamento delle imposte e delle tasse, ma per soddisfare i bisogni propri e della famiglia.

Il Tax Free Day (così viene denominata) è la data del calendario aziendale in cui si registra un alleggerimento della pressione fiscale che grava sulle piccole e medie imprese. Una data per ogni capoluogo di provincia e una classifica, stilata dalla Confederazione nazionale artigiani (Cna), da cui emergono le città che sopportano più carico fiscale.
«I dati del recente Rapporto 2019 dell'Osservatorio della Cna sulla tassazione della piccola impresa - rileva Leonardo Montemurro, presidente della Cna di Matera - ha consegnano una fotografia del Paese come sempre molto diversificata ma che in alcuni casi indica elementi di particolare interesse. Le nostre due città monitorate, Matera e Potenza, hanno una situazione diversificata: Potenza si è classificata al 32mo posto sulle 141 città italiane considerate (città capoluogo e non) con un Total Tax rate (indica la pressione fiscale relativa alla quota del reddito prelevato dallo Stato e dagli enti locali sul territorio al fine di finanziare la spesa pubblica) del 57,5%; Matera, invece, si è classificata al 83mo con un Total Tax rate del 60,2%. Lo scorso anno, Matera occupava il 60mo posto con un Total tax rate del 60.2%, quindi con un leggero aumento del dato 2019 sul 2018. Un piccolo ma ulteriore significativo arretramento – prosegue Montemurro – ha registrato il Tax free day, cioè quando l’imprenditore può finalmente cominciare a destinare i guadagni aziendali all’impresa e alla sua famiglia, stabilito al 28 luglio per Potenza e al 7 agosto per Matera. Il 28 luglio, quindi, le imprese potentine festeggiano la liberazione da tasse e contributi anticipando di 10 giorni le imprese della provincia di Matera. Ne consegue – fa presente la Cna – che le imprese lucane lavorano in media 215 giorni per pagare tasse e tributi e 150 giorni per soddisfare i consumi personali». L’indagine, effettuata su un panel di 141 comuni, prende a riferimento una impresa individuale - laboratorio artigiano - con 431mila euro di fatturato, con cinque dipendenti (4 operai e 1 impiegato), con un costo del venduto per 160mila euro e altri costi per 56mila euro e 50mila euro di utili. L’impresa italiana tipo.

Nel 2018 il peso complessivo del fisco (Total Tax Rate) registra nessuna variazione per Matera, attestandosi alla stessa percentuale dello scorso anno (60,20%) mentre per Potenza si registra una significativa riduzione del 2% passando dal 59,5% al 57,5%. Rimangono sostanzialmente invariati i valori relativi all'incidenza dei tributi regionali, (5,7%) per Potenza e (5,6%) per Matera, mentre per quelli comunali Matera "vince" su Potenza con ben 5 punti percentuali di differenza in più - (10.6% per Potenza e 15.3% per Matera) - .
Il Rapporto Cna sulla tassazione complessiva che grava su artigiani e piccole imprese italiane, in definitiva, rivela che l’ossatura produttiva nazionale continua a essere soggetta a una pressione fiscale molto elevata. Una verità che in questa edizione risulta ulteriormente appesantita dal comportamento di alcune amministrazioni comunali nel mancato riconoscimento dell’esclusione dalla tassazione Tari delle aree destinate alla produzione di rifiuti speciali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie