Venerdì 14 Agosto 2020 | 13:09

NEWS DALLA SEZIONE

estate
Matera, buon afflusso di turisti per Ferragosto

Matera, buon afflusso di turisti per Ferragosto

 
VANDALISMO
Matera, sfregiate: non c’è pace per «Anna» e «Caterina»

Matera, sculture sfregiate: non c’è pace per «Anna» e «Caterina»

 
Nel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 
La scoperta
Montescaglioso, uomo trovato morto in un uliveto dopo un incendio

Montescaglioso, uomo trovato morto in un uliveto dopo un incendio

 
Il caso
Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

 
Covid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 
Verso il voto
Comunali Matera, si candidano Doria per 4 liste civiche e Sassone per il c.destra

Comunali Matera, si candidano Doria per 4 liste civiche e Sassone per il c.destra

 
IMMIGRAZIONE
Ferrandina, i 19 migranti positivi destinati al «Celio» dopo la quarantena

Ferrandina, i 19 migranti positivi destinati al «Celio» dopo la quarantena

 
INCURIA
Metaponto, nel degrado il complesso scultoreo di Apollo e Dafne

Metaponto, nel degrado il complesso scultoreo di Apollo e Dafne

 
Il caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 
Tarantonel Tarantino
Manduria, rapina donna in chiesa e scappa: acchiappato da sottufficiale Marina Militare

Manduria, rapina donna in chiesa e scappa: acchiappato da sottufficiale Marina Militare

 
FoggiaCoronavirus
Cerignola, nessuno usa la mascherina

Cerignola, nessuno usa la mascherina: il paese è «zona rossa», ma l'ordinanza rimane su carta

 
Batnordbarese
Trani, incendio in via Verdi vicino a dormitorio abbandonato

Trani, incendio in via Verdi vicino al dormitorio abbandonato

 
BariIl giallo
Corato, morto investito dal Suv, indagati pure i due figli

Corato, morto investito da Suv, indagati pure i due figli

 
BatIl caso
Obbligo di soggiorno a Canosa, ma è a Lavello in Basilicata: arrestato

Obbligo di soggiorno a Canosa, ma è a Lavello in Basilicata: arrestato

 
BrindisiIl ritrovamento
Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

 

i più letti

L'indiscrezione

Matera, il sindaco conferma: «007 lascerà alla città 12 mln di euro»

Raffaello De Ruggieri tira le somme, calcolate tra ospiti, posti di lavoro e contratti

Matera, il sindaco conferma: «007 lascerà alla città 12 mln di euro»

Per poter sgommare e derapare sulle antiche «chianche» (le basole delle viuzze di Matera; ndr), e per trasformare i Sassi nelle quinte patinate del più grande cine-tombeur de femmes di sempre, la produzione del prossimo film della saga di James Bond lascerà in città 10,7 milioni di sterline (circa 12 milioni in euro) tra ospiti, posti di lavoro e contratti. L’indiscrezione, pubblicata ieri dal britannico «The Times», viene confermata a «La Gazzetta del Mezzogiorno» dal sindaco, Raffaello De Ruggieri. «El Pais, Le Monde e ora il The Times, mi creda - dice il primo cittadino - sto vivendo in una condizione di confusa euforia con centinaia di persone che mi chiedono cose, giornalisti di tutto il mondo. Qui a Matera c’è una occupazione positiva della città».

La troupe di «No Time To Die» è al completo da pochi giorni, dopo l’arrivo di Daniel Craig, e c’è già un ritorno di immagine quantificabile?
«Il sol fatto che siamo entrati nel cono di attenzione di The Times, con la tiratura mondiale che ha, è importante. Matera deve diventare la città del cinema per le produzioni. In questo senso, il codice visivo dei Sassi è talmente sensibile che è possibile innescare tutti i racconti della cinematografia, da quelli spirituali a quelli esistenziali. Matera è questo caleidoscopio di possibilità, una città senza tempo e un set senza confini, su cui noi stiamo lavorando per creare le condizioni anche del “dopo 2019”. Perché il turismo non può essere il settore assorbente della città, deve espandersi in altri fronti e uno di questi è la produzione cinematografica».

Un’attività che già oggi premia la città con milioni di sterline?
«Noi abbiamo un investimento di circa 12 milioni di euro e una occupazione, seppur momentanea, di 800 materani, per il casting, ausiliari della produzione, operai, artigiani per le costruzioni che si stanno realizzando. In più ci sono 600 persone che fanno parte della organizzazione della produzione. Ritengo che questo investimento vale 1,8% di Pil della città e che, a fine anno, arriveremo a +4,2% di Pil. Il che significa che è un risultato frastornante, impensabile».

Come avete calcolato questa cifra di 12 milioni di euro?
«La produzione ci ha detto che investiranno 12 milioni. E, infatti, qui c’è una situazione apocalittica positiva. Stanno creando tunnel nei Sassi».

Tunnel? Nei Sassi?
«Sì, hanno costruito un tunnel su cui scarrozzeranno le macchine elettriche. Ma saranno tutte opere che verranno eliminate in un batter d’occhio, sono in materiali plastici che simulano la roccia. Pensi che, a ridosso di una delle aree panoramiche della città, hanno costruito due o tre camere d’albergo in cui James incontrerà la sua ragazza (l’attrice francese 34enne Léa Seydoux; ndr) con i Sassi sullo sfondo. Cose stupefacenti. C’è una rampa costruita nei Sassi da cui una motocicletta salta per 12 metri».

Quindi la cifra, che conferma, è una stima della produzione?
«Sì. Poi ci sono tutti i contratti con i vigilanti, un esercito di steward che protegge la produzione e blocca le aree dove si gira, creando le condizioni di sicurezza».

Ovviamente c'è una assicurazione?
«Abbiamo polizze fideiussorie di garanzia ma sono persone serie. Per esempio, devono fare queste scarrozzate in auto sul manto lapideo della città e, per evitare slittamenti, devono mettere del materiale adesivo sulle pietre. Quindi, un mese e mezzo fa, hanno fatto le prove e anche le prove di come si toglie questa pellicola e abbiamo visto che le “chianche” tornano proprio come prima».

Verifiche fatte d’intesa con la Soprintendenza quindi?
«Sì con loro e con il Comune. Ma i collaudi sono stati fatti prima, ovviamente. Ma sono persone serie, serissime».

Per quanto sono stati assicurati i Sassi di Matera?
«Glielo faccio sapere, tempo 10 minuti. Comunque il dato più significativo è che è un programma di promozione della città supersonico. Noi per 5 o 6 anni avremo un ritorno di immagine universale e incredibile, come avvenne con Mel Gibson. E questo mi esalta su un altro versante: tutto ritorna nel creare in questo luogo un elemento di “vitalismo”, cioè aumento del reddito e, soprattutto, di quel livello di fiducia nel futuro che nel Mezzogiorno manca. A Matera dobbiamo essere portatori di adrenalina nel Mezzogiorno. È possibile costruire un Mezzogiorno vincente».

Chiusa l’intervista, restava inevasa soltanto una domanda: per quanto sono stati assicurati i Sassi di Matera? Dieci minuti dopo, come promesso, il sindaco, tramite uno stretto collaboratore, ha fatto sapere che «la polizza c’è, ma esiste un accordo di riservatezza con la produzione che impedisce al Comune di rivelare il "quantum"». E che «anche quando hanno girato a Venezia, Roma e Siena hanno fatto i medesimi accordi ma le cifre non sono state rese note».

Da oggi 007 ha un segreto in più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie