Martedì 28 Settembre 2021 | 16:36

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

L'evento

Matera 2019, tutto ok il test in vista della cerimonia del 19 gennaio

Soddisfatto il questore Liguori. Il sistema sicurezza ora attende la data

Matera 2019, tutto ok il test in vista della cerimonia del 19 gennaio

MATERA - Da un impegno a una emergenza. Senza neppure avere il tempo di tirare il fiato. La macchina della sicurezza non ha smesso di funzionare in città dalle fatiche per un San Silvestro in piazza tranquillo alla copiosa nevicata che ha interessato la città. Se ai turisti è risultato quanto mai gradito il pacchetto a sorpresa tra Capodanno Rai e la Matera “da cartolina”, per fronteggiare l’importante fenomeno atmosferico l’intero apparato si è rimesso all’opera all’indomani del primo dell’anno al fianco della protezione civile. Intanto, nell’immediato futuro, ecco che è partito il conto alla rovescia per la cerimonia di apertura, il 19 gennaio prossimo, e l’avvio delle manifestazioni di Matera Capitale europea della Cultura per quest’anno, che si preannuncia un lungo anno di eventi. Una sorta di prova generale è stata offerta, in tal senso, dalla diretta televisiva in pieno centro della trasmissione di RaiUno “L’anno che verrà”.

«Nello svolgimento della quale – spiega il questore Luigi Liguori – non si sono verificate criticità. Sembra una cosa banale da dire, ma se molte criticità non non hanno avuto luogo, è perché le avevamo ampiamente previste. Matera ha caratteristiche delicate, per via del suo tessuto urbano, per cui andavano predisposte particolari misure. All'inizio sono state considerate un po' stringenti dalla cittadinanza, che poi le ha accolte con soddisfazione, come abbiamo riscontrato pure dalle attestazioni ricevute sulle pagine social della Polizia di Stato e della Questura». Insomma, la macchina organizzativa ha funzionato alla perfezione: «Eravamo preparati per accogliere sulle 20-25mila persone, come poi è stato. Ma potevamo gestire anche altri, eventuali tipi di afflussi. Si consideri, ad esempio, che a ottobre costituendo pure un gruppo sulla viabilità cittadina, stimolando in ciò tutti i soggetti interessati, si è riusciti a organizzare 8mila posti auto, utilizzati poi intorno al 60 per cento. Se non avessimo lavorato in tal senso, avremmo avuto il caos nella viabilità».

Se gli impegni per la serata di San Silvestro non fossero bastati da soli, al sistema dell’ordine pubblico è toccato vigilare pure sulla sicurezza del «migliaio di partecipanti alla marcia della Pace di Pax Christi, che non si è impedito che si svolgesse a Matera. Tutto il percorso, transitato anche nei Sassi, era stato bonificato e il corteo è poi giunto in piazzetta Pascoli, dove si è sommato alla gente che era lì e di colpo sono diventati oltre 2mila. Tutti quanti, si sentivano protetti. Io ho stesso, poi, ho brindato alle 3 di notte con le forze di polizia in piazza Vittorio Veneto e ho raccolto dagli stessi cittadini e turisti il loro sentirsi sicuri pur se in uno spazio comune rappresentato dalla piazza stessa. Siamo davvero contenti che Matera sia stata all'altezza della situazione. Tutte le forze di polizia, coordinate dal prefetto Antonella Bellomo, hanno svolto i compiti assegnati in sintonia e senza sbavature.

Del resto, si è preparato tutto nel dettaglio negli ultimi mesi e lo stesso Dipartimento di pubblica sicurezza non ha lesinato nulla in quanto a energie sia per il personale che per le risorse tecnologiche che sono state utilizzate. La “cabina di regia”, il fatto di avere in una sola sale le forze di polizia e istituzionali tutte insieme in Questura, ha consentito in tempo reale di risolvere problemi, senza alcun clamore: dalle riparazioni elettriche per la luce affievolita in centro allo svuotamento continuo dei cassonetti dei rifiuti. Tutto è funzionato alla perfezione». Parlavamo del Capodanno Rai come di un banco di prova per l’appuntamento del prossimo 19 gennaio. «Una scadenza per la quale siano più preparati – dice il questore Liguori –, però non è facile davvero avere due grandi eventi a distanza di pochi giorni. È chiaro che i meccanismi sono in parte collaudati, ma ora si sta preparando l’ordinanza, che poi è lo strumento giuridico che consente a tutte le forze di polizia e alla forza pubblica di intervenire con ogni dettaglio. La Fondazione Matera-Basilicata 2019 ha voluto un modello di spettacolo diffuso in tutta la città, non una singola piazza. Dunque non sarà come per il Capodanno, concentrato in una zona sola, ma il dispositivo sarà operativo dappertutto. Credo però che i materani, così come i cittadini temporanei, ospiti della città, abbiamo inteso che la sicurezza è un bene da preservare e non un fastidio. E se non succede nulla, è la prova che il meccanismo funziona bene».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie