Sabato 25 Settembre 2021 | 09:00

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Trasporti

A Ferrandina uno scalo al servizio di Matera ma anche delle aree interne

I lavori per l’area intermodale ferro - gomma

Matera, «La stazione di Ferrandina adesso sarà ammodernata»

MATERA - È un altro tassello che si aggiunge al frammentato mosaico della rete infrastrutturale del territorio materano. Nei giorni scorsi RFI ha annunciato i lavori alla stazione di Ferrandina scalo Matera per la realizzazione di un'area di scambio intermodale ferro - gomma per agevolare i collegamenti con Matera Capitale della cultura europea 2019.
«Erano ben note le difficoltà che incontravano i viaggiatori soprattutto in occasione di violenti temporali che causavano l’allagamento del piazzale. Disagi che saranno superati dagli interventi che potranno rendere lo scalo basentano più accogliente e si spera anche più sicuro». Lo sostiene l’Associazione “Matera Ferrovia Nazionale” che «esprime compiacimento e fiducia verso l’operato di RFI di Bari e della Regione Basilicata, che con un milione di euro ha finanziato i lavori che saranno conclusi a primavera avanzata». La canalizzazione delle acque piovane, l’ampliamento del piazzale con parcheggi per le auto nell’area di RFI, un terminal bus (con pensiline) per l’interscambio ferro-gomma, il decoro della stazione “storica” e dei nuovi padiglioni che ospiteranno la sala d’attesa, l’apertura dei bagni per i viaggiatori, l’installazione di strumentazioni per comunicare l’andamento dei treni, l’attivazione del servizio per l’assistenza ai disabili costituiscono una serie di interventi migliorativi che renderanno la stazione più efficiente e quindi snodo moderno e funzionale per raggiungere la Capitale europea della cultura per il 2019 e i centri limitrofi della provincia materana. Con la riqualificazione della stazione sarà offerta una visione positiva anche agli imprenditori che investiranno in Valbasento attraverso la Zes». Tra le questioni da risolvere, rileva l’associazione, la pensilina da allungare sul 1° binario e l’innalzamento dello stesso binario per rendere più agevole la salita (e la discesa) sulle Frecce.

Lavori per i quali è stato assicurato che si interverrà nel corso del 2019. Prevista la riapertura di Bascalo Cafè e un progetto parallelo del Comune di Ferrandina che ha ottenuto dalla Commissione europea un finanziamento di centomila euro per allestire un punto di promozione turistica. «E proprio dal Municipio ferrandinese si spera possa arrivare la disponibilità di un suolo adiacente al piazzale stazione per un ulteriore ampliamento con parcheggio custodito, lavaggio e piccola manutenzione. Questi prossimi lavori costituiscono anche un significativo tassello verso il completamento della tratta Ferrandina-Matera FS, oltre che servire a migliorare i collegamenti per raggiungere Matera o da questa ripartire. Tanto basta per riconsiderare il ruolo strategico dello scalo basentano per quanto riguarda le coincidenze con la rete dell’Alta Velocità a Salerno. Per questo a Matera (utilizzando fondi pubblici) si dovrebbe guardare non solo in direzione della Puglia, ma fare investimenti nei trasporti e nelle infrastrutture ferroviarie statali interessanti anche le aree interne del Materano, al fine di ottenere una ricaduta economica incentivando il turismo nei piccoli centri».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sariobuonsanti2009

    31 Dicembre 2018 - 13:09

    Una fotocopia di giornale in più da affiggere alle porte dei locali ormai chiusi da anni allo scalo di FERRANDINA- SCALO MATERA !

    Rispondi

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie