Giovedì 13 Dicembre 2018 | 10:02

NEWS DALLA SEZIONE

la fabbrica di jesce
Matera, il personale di Ferrosud si sposta alla Ferromec

Matera, il personale di Ferrosud si sposta alla Ferromec

 
A Matera
Sassi Divini, la rassegna enologica chiude in crescita

Sassi Divini, la rassegna enologica chiude in crescita

 
Occupazione
Matera, nella sala ricevimenti 19 su 29 lavoravano in nero

Matera, nella sala ricevimenti 19 su 29 lavoravano in nero

 
l’indagine
Giovani lucani più social, più soli

Giovani lucani più social, più soli

 
estate 2019
Matera, due spiagge per ospitare il concerto di Jovanotti

Matera, due spiagge per ospitare il concerto di Jovanotti

 
Turismo
Matera 2019, tra Presepe vivente e Sassi c'è il tutto esaurito

Matera 2019, tra Presepe vivente e Sassi c'è il tutto esaurito

 
Nel Materano
Vendevano scarpe e vestiti contraffatti: denunciati 2 rumeni a Ferrandina

Vendevano scarpe e vestiti contraffatti: denunciati 2 rumeni a Ferrandina

 
Il provvedimento
Matera 2019: in città potenziati organi di polizia

Matera 2019: in città potenziati organi di polizia

 
L'artista lucano a Roma
Matera, il presepe di Franco Artese per il Presidente Mattarella

Matera, il presepe di Franco Artese per il Presidente Mattarella

 
Nel Materano
Faceva prelievi con il bancomat dell'anziano a cui badava: denunciato 57enne

Faceva prelievi con il bancomat dell'anziano a cui badava: denunciato 57enne

 

Sanità

Metaponto, furbetti del ticket sanitario: scoperti da GdF 23 falsi poveri

I militari delle fiamme gialle hanno anche chiesto agli enti erogatori di revocare i benefici e recuperare le somme già percepite indebitamente dai «furbetti»

Guardia di Finanza

Guardia di Finanza

METAPONTO - «Attestando stati di indigenza non veritieri», 23 persone hanno ottenuto prestazioni agevolate o esenzioni dai ticket sanitari e sono state denunciate dalla Guardia di Finanza, a Metaponto di Bernalda (Matera).
I militari delle fiamme gialle hanno anche chiesto agli enti erogatori di revocare i benefici e recuperare le somme già percepite indebitamente dai «furbetti». All’individuazione dei «finti poveri» si è arrivati confrontando l’Isee con le informazioni delle banche dati in uso alla Guardia di Finanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400