Venerdì 22 Febbraio 2019 | 02:53

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
Nel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
Il caso
Maglie, lavaggio troppo energico danneggia antica fontana

Maglie, lavaggio troppo energico danneggia antica fontana

 
Il caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
Nel mirino della criminalità
Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

 
Componente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
In via Milizia
Scritte su sede Movimente 5 Stelle a Lecce, si segue pista anarchica

Scritte su sede Movimento 5 Stelle a Lecce, si segue pista anarchica

 
Nel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
Nel Leccese
Galatone, droga nel circolo privato frequentato da pregiudicati: provvedimenti dei cc

Galatone, droga nel circolo privato frequentato da pregiudicati: provvedimenti dei cc

 
Verso il voto
Lecce, Salvemini strart: «Non permetteremo un ritorno al passato»

Lecce, Salvemini riparte: «Non permetteremo un ritorno al passato»

 
Nel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIl caso
Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

Frana Pomarico, la Regione dà l'ok allo stato d'emergenza

 
GdM.TVIl video appello
Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

Emma «tifa» per Chiara, studentessa di Barletta vittima di un incidente in Spagna

 
HomeAmbiente
Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

Bari, in arrivo il Treno verde di Legambiente per misurare la qualità dell'aria

 
PotenzaL'iniziativa
A Vietri di Potenza se adotti un cane non paghi la Tari

A Vietri di Potenza se adotti un cucciolo dal canile non paghi la Tari

 
HomeLa decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 

Lecce, dopo fratto dorme in auto. Appello a Mattarella

Lecce, dopo fratto dorme in auto. Appello a Mattarella
LECCE – Dopo lo sfratto da nove mesi dorme in auto affrontando, in questo periodo, anche il caldo: la storia di Piero Scatigna, sposato e padre di due figlie di 10 e 8 anni ospitate provvisoriamente da parenti, viene raccontata in una lettera inviata al presidente della Repubblica Sergio Mattarella dal segretario 'Codici Lecce – Centro per i Diritti del Cittadinò, avv.Stefano Gallotta.

"Mi ritrovo da nove mesi a dormire in auto in un piazzale di fronte alla dimora che ospita la mia famiglia; da lì – racconta Scatigna – posso almeno intravvedere moglie e figlie quando vanno a letto e sentire meno la loro assenza".

"Sono disperato - aggiunge Piero Scatigna – perchè non posso stare con la mia famiglia e allo stremo delle forze psico-fisiche. Sfido chiunque a dormire in auto con 40 gradi per una sola notte, con il rischio di essere derubato e malmenato (come mi è accaduto più volte). È solo il grande affetto che mi lega a mia moglie e alle bambine a farmi desistere da un gesto estremo".

"Per il momento, nonostante l’interessamento diretto del Quirinale e le conseguenti promesse delle istituzioni locali, - racconta l’avv.Gallotta – l'alloggio non è arrivato.  Il 5 giugno scorso a Codici Lecce era giunta la rassicurazione scritta, da parte del Dirigente responsabile della gestione alloggi Erp presso il Comune di Lecce che, entro il 9 giugno scorso, la famiglia del signor Scatigna avrebbe ottenuto l'assegnazione di un alloggio. Questa notizia aveva ridato speranza alla tanto provata famiglia e la prospettiva di poter finalmente tornare unita sotto lo stesso tetto e riprendere un’esistenza dignitosa e un progetto di vita comune. Poi c'è stato il blitz presso gli uffici comunali della Guardia di Finanza, nell’ambito dell’inchiesta della Procura della Repubblica su presunte assegnazioni irregolari degli alloggi popolari e, da tale data, è calato il silenzio".

"Abbiamo scritto ancora una volta al Presidente della Repubblica, al Prefetto e al Sindaco della nostra città. - afferma Gallotta – Non possiamo permettere che questa situazione si protragga". "Ritengo sia un dovere delle istituzioni – è scritto nella lettera inviata da Codici a Mattarella - restituire a questa famiglia il sacrosanto diritto, costituzionalmente sancito, ad ottenere un’abitazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400