Martedì 21 Settembre 2021 | 08:11

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il virus

Covid 19, allarme variante delta: altri 8 casi nel Salento

Fino ad ora in provincia di Lecce ne sono stati individuati una quarantina

Coronavirus, ecco il piano Rsa della Regione Puglia: tapponi a tappeto e aree Covid

LECCE - Allarme variante delta del coronavirus, altri 8 casi sono stati identificati in provincia. Questo il risultato del sequenziamento dei tamponi effettuati dalla Asl di Lecce nei giorni scorsi ed analizzati dal laboratorio del Policlinico di Bari e dall’istituto zooprofilattico di Puglia e Basilicata.
Fino ad ora, nel Salento sono stati individuati una quarantina di casi della variante cosiddetta indiana. Il primo contagio sospetto è stato accertato il 30 aprile scorso, con l’arrivo nel capoluogo di un gruppo di cittadini indiani residenti tra Lecce e Nardò.

Il dottore Alberto Fedele, responsabile del Servizio di Igiene e Sanità pubblica della Asl di Lecce, si dice tranquillo, consapevole del fatto che il servizio sanitario salentino sta facendo tutto il possibile per individuare i contagi, isolarli, effettuare il tracciamento.
Fino all’altro ieri, i casi di variante delta in provincia erano una trentina. «Abbiamo trovato 15 casi positivi che riguardano migranti residenti nelle zone di Lecce, Nardò e Taurisano, ma anche 14 italiani» aveva detto il direttore Fedele. «Ma la situazione è sotto controllo - aveva aggiunto, e lo conferma - Più che di veri e propri focolai si tratta di cluster familiari».
D’altra parte, se è vero che la variante delta del virus è molto più contagiosa rispetto al ceppo originario, è altrettanto evidente che la diffusione del virus è decisamente rallentata, grazie ai vaccini, naturalmente, ma anche grazie alle abitudini estive di vita all’aperto.

Ieri, in provincia di Lecce sono stati individuati 3 nuovi casi di Covid, su 59 positivi in tutta la regione. Altri 27 riguardano la provincia di Bari; 11 la provincia di Brindisi; 3 la provincia BAT; 7 in provincia di Foggia; 18 in provincia di Taranto. Altri 2 casi positivi riguardano residenti fuori regione, mentre 8 contagi relativi a persone di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti ad altre province.
Ma le autorità sanitarie invitano, comunque, alla prudenza e al rispetto delle regole anticontagio: uso della mascherina negli spazi chiusi ed anche in quelli aperti, se sono sovraffollati; evitare qualsiasi rischio di assembramento; mantenere il distanziamento di sicurezza; e, naturalmente, vaccinarsi (per quanti non lo avessero ancora fatto).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie