Sabato 08 Maggio 2021 | 21:50

NEWS DALLA SEZIONE

Incidente mortale
Capo di Leuca, scontro tra auto e moto: muore tra le fiamme motociclista 48enne

Leuca, scontro tra auto e moto: muore tra le fiamme motociclista 48enne

 
Tragedia sfiorata
Lequile, camion investe donna in retromarcia: lei finisce nel bagagliaio. Salva per miracolo

Lequile, camion investe donna in retromarcia: lei finisce nel bagagliaio. Salva per miracolo

 
Animali
Salento, tartaruga in difficoltà: salvataggio del Centro Recupero

Salento, tartaruga in difficoltà: salvataggio del Centro Recupero

 
L'allarme
Pratiche anti-Xylella, Coldiretti Puglia: 72 ore di tempo per pulire cigli stradali

Pratiche anti-Xylella, Coldiretti Puglia: 72 ore di tempo per pulire cigli stradali

 
Covid
Alunno positivo, chiusa un'altra scuola a Porto Cesareo

Alunno positivo, chiusa un'altra scuola a Porto Cesareo

 
L'appuntamento
Lecce, al Museo Castromediano si conclude la mostra su Paolo Gioli

Lecce, al Museo Castromediano si conclude la mostra su Paolo Gioli

 
L'inchiesta
Poliambulatorio, a Martano lavori certificati e mai eseguiti: gli arresti

Poliambulatorio, a Martano lavori certificati e mai eseguiti: gli arresti

 
La decisione
Lecce, ok alla valorizzazione di Palazzo Scarciglia

Lecce, ok alla valorizzazione di Palazzo Scarciglia

 
Covid
Vaccini: in Puglia l'84,3% delle dosi somministrate

Vaccini: in Puglia l'84,3% delle dosi somministrate

 
L'iniziativa
Lequile, la festa della mamma con le piantine di “Genitori e Poi”

Lequile, la festa della mamma con le piantine di “Genitori e Poi”

 
ricorsi bocciati
Asl Lecce non dovrà pagare alcun extra ai lavoratori per il tempo impiegato per la vestizione

Asl Lecce non dovrà pagare alcun extra ai lavoratori per il tempo impiegato per la vestizione

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

Bari, tempo di casting: serve un big del mercato

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraLa campagna vaccinale
AstraNight a Matera, è cominciata la Notte bianca dei vaccini

AstraNight a Matera, è cominciata la Notte bianca dei vaccini FOTO/VIDEO

 
LecceIncidente mortale
Capo di Leuca, scontro tra auto e moto: muore tra le fiamme motociclista 48enne

Leuca, scontro tra auto e moto: muore tra le fiamme motociclista 48enne

 
TarantoLe parole
Ex Ilva, vescovo Taranto: «Città emblema dei guasti italiani»

Ex Ilva, vescovo Taranto: «Città emblema dei guasti italiani»

 
BrindisiIl caso
Covid a Brindisi, ricoverato in ospedale non è morto solo: l'ultimo addio col figlio accanto

Covid a Brindisi, ricoverato in ospedale non è morto solo: l'ultimo addio col figlio accanto

 
BatLa curiosità
Vaccini a Barletta, in campo anche il sindaco-medico Cannito per somministrare le dosi

Vaccini a Barletta, in campo anche il sindaco-medico Cannito per somministrare le dosi

 
PotenzaIl punto
Stellantis, su Melfi equivoci e silenzi

Stellantis, su Melfi equivoci e silenzi

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

San Nicandro Garganico, decine di ragazzi al parco dopo le 22, militari intervengono: spintonati e insultati

 

i più letti

Ambiente

Lecce, il mare della provincia tra i migliori d'Italia

Non preoccupa l’alga tossica Ostreopsis trovata in diverse zone della costa pugliese

Porto Cesareo

I monitoraggi eseguiti da Arpa Puglia e dal Centro Regionale Mare confermano l’eccellente stato di salute delle acque di balneazione del Salento leccese.

Ha destato preoccupazione, nei giorni scorsi, la presenza dell’alga tossica Ostreopsis trovata in diverse zone della costa pugliese. Va detto, però, che l’alga è praticamente assente nel leccese e che, in ogni caso, la sua presenza e la sua proliferazione non sono legate in alcun modo all’inquinamento.

Nello specifico, si tratta di una specie non originaria dei nostri mari, giunta probabilmente con l’acqua di zavorra delle navi provenienti da zone tropicali. Arrivata in Puglia, vi si è stabilita, proliferando sui fondali nei periodi di forte irraggiamento solare, con acqua limpida. Successivamente, dal fondo marino risale in superficie dove, col vento, si crea l’effetto aerosol. Il vento determina la rottura di queste cellule che si disperdono nell’aria e vengono inalate attraverso la respirazione. Proprio per questo non è essenziale essere in acqua per entrare in contatto con l’alga. Il contatto può avvenire anche passeggiando nei pressi della costa o cenando in un ristorante che si affaccia sul mare. L’alga può causare rinite, faringite, laringite, bronchite, febbre, dermatite e congiuntivite. Non è il caso, però, di lasciarsi andare ad inutili allarmismi. Tra l’altro, è da una ventina d’anni che l’alga ha fatto la sua comparsa in Puglia. Bisogna conviverci e, non essendoci un modo per eliminarla, è necessario avere cautela, soprattutto nelle zone dove la sua presenza è maggiore.

Nei tre punti di monitoraggio in provincia di Lecce, i risultati sono più che incoraggianti: a San Cataldo l’alga è di fatto assente, mentre a Porto Badisco e a Punta Macolone (Ugento) la sua presenza è classificata come «scarsa».

Si tratta, comunque, di un fenomeno naturale che nulla ha a che fare con l’inquinamento. Anche perché la qualità delle acque di balneazione in Puglia e in particolar modo nel Salento è altissima.
Su questo fronte, la recente istituzione del Centro Regionale Mare, fortemente voluto proprio da Arpa Puglia allo scopo di salvaguardare il mare di una Regione con mille chilometri di costa, fa dormire sonni tranquilli.

I bollettini, le analisi e gli studi condotti dal Centro sono pubblicati sul sito www.arpa.puglia.it e liberamente consultabili da chiunque.

Del resto, la Puglia fa della qualità del mare uno dei suoi punti di forza. Per questo va tutelato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie