Martedì 07 Aprile 2020 | 06:39

NEWS DALLA SEZIONE

Il virus
Coronavirus, salgono a 9 gli anziani morti in Rsa in Salento

Coronavirus, salgono a 9 gli anziani morti in Rsa di Soleto in Salento

 
Parla la regista del videochoc
Calimera, «Io ho filmato il medico che picchiava l’anziano»

Calimera, «Io ho filmato il medico che picchiava l’anziano»

 
Due denunciati
Coronavirus, a Lecce sequestrate 6mila mascherine: rivendute con un rincaro del 400%

Coronavirus, a Lecce sequestrate 6mila mascherine: rivendute con un rincaro del 410%

 
I riti della settimana santa
I riti della Settimana Santa

In Salento Domenica senza Palme: si prega in diretta web

 
emergenza coronavirus
Lecce, 40enne positivo muore al Dea

Lecce, 40enne positivo muore al Dea: era stato uno dei primi contagiati

 
emergenza coronavirus
Lecce, slitta 51esima edizione «Premio Barocco»

Lecce, slitta 51esima edizione «Premio Barocco»

 
La novità
Nel parco sboccia il Fiordaliso di Punta Pizzo

Gallipoli, nel parco sboccia il fiordaliso di «Punta Pizzo»

 
emergenza coronavirus
Lequile, donate oltre 5000 mascherine «Made in carcere»

Lequile, donate oltre 5000 mascherine «Made in carcere»

 
emergenza coronavirus
Melendugno, positivi 2 componenti nave Protea, il sindaco: «Stop lavori Tap»

Melendugno, positivi 2 componenti nave Protea, il sindaco: «Stop lavori Tap»

 
la testimonianza
«Io, guarito dal Coronavirus oggi vedo un sole splendente», parla anestesista di Copertino

«Io, guarito dal Coronavirus oggi vedo un sole splendente», parla anestesista di Copertino

 
nel Leccese
Soleto, 55 contagi nella Rsa: la Procura apre un'inchiesta

Soleto, 55 contagi nella Rsa: la Procura apre un'inchiesta

 

Il Biancorosso

Storia biancorossa
Il magico aprile del Bari di Klas

Il magico aprile del Bari di Klas

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'ordinanza
Bari, sindaco ordina chiusura dei negozi a Pasqua e Pasquetta

Bari, sindaco ordina chiusura dei negozi a Pasqua e Pasquetta

 
BrindisiSolidarietà
Coronavirus, Eni dona mascherine e respiratori ad Asl di Brindisi e Taranto

Coronavirus, Eni dona mascherine e respiratori ad Asl di Brindisi e Taranto

 
PotenzaL'emergenza
Potenza, muore 77enne al San Carlo per Covid: fu il primo potentino ricoverato

Potenza, muore 77enne al San Carlo per Covid: fu il primo potentino ricoverato

 
TarantoDa mercoledì
Castellaneta, chiude ospedale per sanificazione: oltre 30 contagiati tra personale sanitario

Castellaneta, chiude ospedale per sanificazione: oltre 30 contagiati tra personale sanitario

 
LecceIl virus
Coronavirus, salgono a 9 gli anziani morti in Rsa in Salento

Coronavirus, salgono a 9 gli anziani morti in Rsa di Soleto in Salento

 
FoggiaI controlli
Carapelle, taglio e piega in casa delle clienti: denunciata parrucchiera

Carapelle, taglio e piega in casa delle clienti: denunciata parrucchiera

 
BatL'idea
Barletta, #Uscirnesipuò parte l’asta di beneficenza anti Covid-19

Barletta, #Uscirnesipuò parte l’asta di beneficenza anti Covid-19

 
MateraOltre l’emergenza
Matera, Festa della Bruna «Solo il carro e i pezzi all’asta»

Matera, per la Festa della Bruna: «solo il carro e i pezzi all’asta»

 

i più letti

Il gasdotto

La Tap e i risarcimenti ambientali: lite tra i sindaci di Lecce e Melendugno

Salvemini chiede compensazioni. Potì: venga con noi in tribunale

Gasdotto, in una lettera a Tap l’ipotesi approdo alternativo

LECCE - 

Il gasdotto mette contro i sindaci, per giunta dello stesso colore politico. Ieri, il capogruppo del Pd a Lecce, Antonio Rotundo, si è fatto avanti rivendicando il diritto-dovere del territorio di aprire una vertenza con il governo e chiedere compensazioni in seguito all’attraversamento dell’interconnessione Tap del territorio urbano per oltre 22 chilometri (la condotta che trasporta il gas naturale dall’approdo di San Foca alla rete nazionale Snam nel Comune di Brindisi, in tutto di 55 chilometri).
Un’entrata in scena a sorpresa quella del consigliere leccese, visto che nel novembre 2017 il Comune di Lecce non aveva aderito al documento firmato da 37 sindaci salentini con il quale si chiedevano al governo interventi concreti in merito a investimenti aggiuntivi di Tap e Snam. E il sindaco di Melendugno, Marco Potì, smonta la richiesta che giunge dal capoluogo. Nel frattempo, il primo cittadino di Lecce, Carlo Salvemini, rilancia la rivendicazione di Rotundo sulla necessità di ristori ambientali, ricordando che non si tratta di una posizione nuova ma parte da lontano. «Nell’ottobre del 2017 il consiglio comunale di Lecce si espresse negativamente sul passaggio del metanodotto Snam - ricorda Salvemini -. Nonostante un ampio fronte istituzionale di contrarietà, il governo e i ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo economico ritennero di rilasciare la Via.

Oggi quello per l’interconnessione Tap è un cantiere aperto che attraversa il nostro territorio comunale e che genera un impatto rilevante dal punto di vista ambientale e paesaggistico. Da sindaco, nell’interesse della mia comunità, non posso che ribadire quanto già ci preoccupammo di inserire nella delibera del 2017 - sottolinea Salvemini - l’esigenza di “stabilire specifiche misure di ristori ambientale e paesaggistico” per la città di Lecce in caso di realizzazione dell’opera». Il primo cittadino aggiunge: «Il mio dovere è partire dal dato di realtà, che vede un cantiere aperto che ha già generato impatti rilevanti, e impegnarmi perché il sacrificio imposto alla comunità leccese venga adeguatamente compensato».
Contro la posizione dell’amministrazione del capoluogo si esprime il sindaco di Melendugno. «Non si può parlare di compensazioni per un’opera che arreca danni al territorio - manda a dire Marco Potì -. Il Comune di Lecce, piuttosto, si costituisca parte civile nel processo, al fianco dei sindaci che hanno denunciato le irregolarità. Se siamo certi che quest’opera fa danni sul territorio, non possiamo trattare per le compensazioni. Otto sindaci hanno denunciato le irregolarità e la Procura ha rinviato a giudizio dirigenti di Tap e non solo. Il Comune di Lecce dovrebbe unirsi a noi, costituendosi parte civile in questo processo». La prima udienza si terrà l’8 maggio. Fra le parti offese, oltre ai Comuni, anche la Regione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie