Mercoledì 05 Agosto 2020 | 11:57

NEWS DALLA SEZIONE

L'ALLARME
Gallipoli, movida selvaggia? Allarme dopo alcune risse

Movida selvaggia a Gallipoli? Allarme dopo alcune risse

 
IL MISTERO
Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

Caso Orlandi, l'Unisalento studia gli ultimi reperti

 
a baia verde
Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

 
flussi migratori
Otranto, sbarco di famiglia di siriani: è il secondo in poche ore nel Salento

Otranto, sbarco di famiglia di siriani: è il secondo in poche ore nel Salento

 
L'AGGRESSIONE
Nardò, botte per i manifesti elettorali

Nardò, botte per i manifesti elettorali: marito di una candidata in ospedale

 
nel Leccese
Coronavirus, tutti i negativi i tamponi nella Rsa di Campi Salentina

Coronavirus, tutti i negativi i tamponi nella Rsa di Campi Salentina

 
LE INDAGINI

Choc a Gallipoli, turista in ospedale: «Mi hanno stuprata», ma ha vuoti di memoria

 
l'allarme
Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

Coldiretti: da metà giugno 1400 incendi in Salento, a fuoco ulivi malati di Xylella

 
nel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIL PROGETTO
Andria, discobook niente più attese

Andria, ecco «Discobook»: niente più attese per entrare nei locali, l'idea di uno studente

 
PotenzaSANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
MateraL'EROSIONE
Metaponto, il maltempo taglia la spiaggia

Metaponto, il maltempo taglia la spiaggia: lidi in ginocchio

 
TarantoIL FURTO
Gru Mittal, ladri in azione, portati via i cavi elettrici

Taranto, incidente Gru Mittal: ladri in azione, portati via i cavi elettrici

 
LecceL'ALLARME
Gallipoli, movida selvaggia? Allarme dopo alcune risse

Movida selvaggia a Gallipoli? Allarme dopo alcune risse

 
BrindisiAMBIENTE
Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

 
Foggiacaporalato
Foggia, sanatoria solo per le badanti: tutto inutile nelle campagne

Foggia, sanatoria solo per le badanti: tutto inutile nelle campagne

 
Bariestate
Addio pesce fresco: il fermo fino al 20 agosto

Bari, addio pesce fresco: il fermo biologico fino al 20 agosto

 

i più letti

operazione gdf a lecce

Traffico di migranti: 13 arresti tra Italia e Grecia per sbarchi fantasma

Smantellate due cellule criminali: 6mila euro per ogni passaggio

migranti

Una vasta operazione si è svolta questa mattina nel Salento ed in Grecia contro due cellule criminali, una italiana ed una greca specializzate nel traffico di migranti, che hanno permesso negli ultimi mesi l’arrivo in Italia di centinaia di migranti costretti pagare almeno 6 mila euro pro-capite. Complessivamente sono 13 le persone arrestate (7 in Italia e 6 in Grecia) in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare chiesta dalla Dda di Lecce e in seguito a provvedimenti restrittivi dalla Procura di Atene.

L’operazione, denominata 'Sestante', è condotta con oltre 100 militari del comando provinciale di Lecce e del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata di Roma della Guardia di Finanza (Scico), in sinergia con la polizia e la guardia costiera greche, nonché di personale Europol - European Migrant Smuggling Centre (Emsc), coordinati da Eurojust (Paesi Bassi), dalla Direzione nazionale antimafia e dalla Direzione distrettuale antimafia di Lecce.
Le indagini, condotte dal Nucleo di Polizia economico-finanziaria della Gdf e durate un anno, hanno dimostrato l’esistenza di due cellule criminali specializzate nel favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, una italiana diretta da un brindisino, e una greca capeggiata da un curdo-siriano. I militari sono riusciti a ricostruire i vari passaggi e responsabilità dei cosiddetti «sbarchi fantasma» tra trafficanti, scafisti e reclutatori. 

Il gruppo criminale italiano si occupava del reperimento e dell’allestimento delle imbarcazioni da destinare all’illecito traffico.
A ridosso del viaggio, i natanti venivano trasferiti in Grecia con la complicità di numerosi connazionali. La cellula criminale operante stabilmente in territorio ellenico era impegnata, invece, nel reclutamento e trasporto dei migranti arrivati in Grecia attraverso il confine turco, fino al loro successivo imbarco alla volta delle coste leccesi, oltre che della raccolta della cifra necessaria per la traversata, non inferiore a 6mila euro pro-capite.

I migranti, partiti dai paesi di origine, raggiungevano la Turchia e da lì si spostavano in Grecia, dove i componenti dell’organizzazione provvedevano al loro ricovero in strutture nella città di Atene, in attesa dell’imbarco. Giunto il momento, i migranti venivano trasportati sulla costa, prevalentemente sull’isola di Corfù, e poi imbarcati. Sono stati intercettati almeno 7 episodi migratori, rintracciati 99 migranti, e arrestati in flagrante due scafisti (29 denunce in tutto). 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie