Venerdì 18 Ottobre 2019 | 14:09

NEWS DALLA SEZIONE

la mossa del sindaco
Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

 
Migranti
Salento, due sbarchi in poche ore: in 81 arrivano a bordo di una barca a vela

Salento, due sbarchi in poche ore: in 81, tra curdi e iracheni, a bordo di un veliero

 
I soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
L'intesa
Casarano, salvi i 423 posti di lavoro call center Enel per mercato libero

Casarano, salvi i 423 posti di lavoro call center Enel per mercato libero

 
Incidente mortale
Lecce, contromano sulla statale: confermati arresti per carabiniere

Lecce, contromano sulla statale: confermati arresti per carabiniere

 
in salento
Muore a 79 anni Marcello, fratello di Don Tonino Bello

Muore a 79 anni Marcello, fratello di Don Tonino Bello

 
era in ospedale
Gallipoli, morte sospetta di una prof 78enne: 24 indagati

Gallipoli, morte sospetta di una prof 78enne: 24 indagati

 
nel Leccese
Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

 
nel salento
Veglie incendio distrugge agenzia funebre, cc: «È doloso»

Veglie incendio distrugge agenzia funebre, cc: «È doloso»

 
nel salento
Nardò, 16enne cade facendo parkour: in coma

Nardò, 16enne cade facendo parkour: in coma

 
il caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 

Il Biancorosso

Domenica
Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

Bari, D'Ursi indisponibile per trasferta ad Avellino

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeL'incidente
Arcelor Mittal, tragedia sfiorata a Taranto: crolla una lamiera, nessun ferito

Arcelor Mittal, tragedia sfiorata a Taranto: crolla una lamiera, nessun ferito

 
FoggiaL'accordo
Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

 
GdM.TVL'incidente
Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

Crolla parte di una palazzina ad Andria: il video del ferimento del vvf

 
BariLotta al degrado
Bari San Girolamo, ecco un nuovo murale per colorare il mercato

Bari San Girolamo, ecco un nuovo murale per colorare il mercato

 
PotenzaIl caso
Truffe online ai danni di anziani ne Potentino: 3 denunce

Truffe online ai danni di anziani nel Potentino: 3 denunce

 
MateraLa struttura
Pisticci, «Pista Mattei? Si apra ai voli turistici e di affari»

Pisticci, «Pista Mattei? Si apra ai voli turistici e di affari»

 
Leccela mossa del sindaco
Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

 
BrindisiLa beffa
Fasano, tornano i ladri di galline: pollaio «svuotato» in due notti

Fasano, tornano i ladri di galline: pollaio «svuotato» in due notti

 

i più letti

Il caso

Lecce, la piazza «rifiuta» il motoraduno: è scontro a palazzo

Il raduno si sarebbe dovuto svolgere in piazza Libertini, poi si è trasferito a Cavallino

Lecce, la piazza «rifiuta» il motoraduno: è scontro a palazzo

Favorevoli e contrari al divieto del Motoraduno previsto in piazza Libertini. Un evento che dopo il «no a Lecce», ha fatto armi e bagagli e si è trasferito a Cavallino.

Giudicano «opportuno e doveroso» il rifiuto Sinistra Comune Lecce e Forum ambiente e salute che in proposito hanno scritto al sindaco Carlo Salvemini, al prefetto Maria Teresa Cucinotta, alla responsabile della Soprintendenza Maria Piccarreta e al direttore della Asl Lecce Rodolfo Rollo. «Il divieto al Motoraduno è stato opportuno e doveroso non solo dal punto di vista di tutela dei beni architettonici - scrivono Mario Fiorella e Giovanni Seclì, in rappresentanza - rispettivamente di Sinistra Comune e di Forum ambiente e salute - Vi sono altri aspetti ugualmente importanti pur non tematizzati, ma che non vanno ignorati. Ancor più quando in ballo c’è la salute, la sicurezza stradale, l’inquinamento. Il mondo manifesta contro i cambiamenti climatici e le emissioni in atmosfera di gas velenosi per la salute e il clima; si può il giorno dopo riempire lo stesso centro storico di Lecce (ma ciò vale per ogni città) con trecento inquinanti e assordanti super moto? Quale messaggio, quale coerenza?

Ieri è morto Alessandro, 16 anni di Casarano: l’ultima delle 13 vite quasi tutte giovani, stroncate in appena otto mesi, solo nel Salento leccese, da incidenti su due ruote che sulla nostra terra mietono più vittime delle stesse automobili (abbiamo sollecitato istituzioni ed enti ad affrontare il problema con interventi concreti). Esaltare la moto - primo strumento di morte in Italia per la fascia tra 15 e 30 anni - con raduni “nobilitati” da finalità filantropiche esprime una sottocultura miope e schizofrenica, che prevale purtroppo in ampi settori della società. Assai grave - proseguono - è anche il raduno delle 300 moto di fronte a Oncoematologia pediatrica del Fazzi, sia sotto l’aspetto etico, che su quello ambientale. La solidarietà ai malati è più significativa se accompagnata da comportamenti quotidiani che non generano incidenti, invalidità, morte. Peraltro le finalità filantropiche sono bilanciate con quelle della promozione quanto meno del marchio. Tali finalità nobilmente dichiarate potevano essere espresse in modalità più sobrie e rispettose dell’ambiente, della salute, oltre che del decoro urbano».

Il Forum già nel 2014 aveva stigmatizzato al sindaco di Lecce (allora era Paolo Perrone, ndr) «lo sconcerto per l’ultimo raduno di molte centinaia di motociclisti in piazza Sant’Oronzo avvenuto il 23 marzo di quell’anno, ricordando che l’amministrazione si era impegnata ad escludere tali iniziative dal cuore della città. Non vi è alcuna differenza tra piazza Sant’Oronzo e piazza Libertini, in relazione alle criticità sopra ricordate - concludono Fiorella e Seclì - Gli impegni assunti anche da precedenti amministrazioni vanno rispettati, ancor più da un’amministrazione che intende promuovere la mobilità sostenibile, a partire dalla “bicipolitana”».

Ma a palazzo Carafa è polemica e l’esponente dell’opposizione Giorgio Pala, nelle vesti di presidente, chiede all’Amministrazione di riferire in Commissione Controllo. «Trovo disdicevole quanto appreso circa l’annullamento dell’evento promosso dall’associazione “Bmw Motorrad Salento”, alla quale è stato negato il permesso per l’utilizzo di piazza Libertini per lo start del raduno motociclistico - attacca Pala - È poco opportuno annullare un evento il giorno prima dello stesso, dopo aver concesso tutti i permessi agli organizzatori, i quali con un lavoro certosino avevano predisposto tutto nei minimi dettagli come ogni anno. Ma ciò che trovo veramente vergognoso è il non aver pensato alla finalità benefica dell’evento, che solo lo scorso anno ha donato oltre 6mila euro al reparto di Oncologia Pediatrica di Lecce. Un fine nobile e non lucrativo, dunque, che pare non sia bastato alla Sovrintendenza per evitare l’annullamento dell’evento a causa dello “scenario indecoroso” lasciato dallo show di Enrico Brignano di poco tempo fa».

In qualità di consigliere comunale e di presidente della Commissione Controllo, quindi, Pala preannuncia che chiamerà subito l’Amministrazione «a riferire per capire eventuali colpe circa la gestione di piazza Libertini, che hanno portato a questa dura decisione della Sovrintendenza. Chiedo poi al sindaco, a nome di tutta l’amministrazione comunale, di fare pubbliche scuse all’associazione, provvedendo a fornire una data e un luogo alternativo per la realizzazione di un futuro evento».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie