Giovedì 02 Luglio 2020 | 12:18

NEWS DALLA SEZIONE

l'indagine
Lecce, screening a tappeto nelle aziende pubbliche e private

Coronavirus, a Lecce screening a tappeto nelle aziende pubbliche e private

 
La tragedia
Porto Cesareo, turista veneta annega mentre fa snorkeling

Porto Cesareo, turista veneta annega mentre fa «snorkeling»

 
nel Leccese
Rapinarono supermercato a Monteroni: cc arrestano due persone

Rapinarono supermercato a Monteroni: cc arrestano due persone

 
il gesto
Lecce, Goffredo Fofi dona a Polo biblio-museale collezione di libri e dvd

Lecce, Goffredo Fofi dona a Polo biblio-museale collezione di libri e dvd

 
Malavita
Novoli, coltellata all'addome, grave un 26enne

Novoli, coltellata all'addome: grave un 26enne

 
L'incidente
Gallipoli, si scontra con un'auto e vola dalla bici: grave bimbo di 11 anni

Gallipoli, si scontra con un'auto e vola dalla bici: grave bimbo di 11 anni

 
Il Fenomeno
Lecce, furti nelle campagne vertice in Prefettura

Lecce, furti nelle campagne vertice in Prefettura

 
Il caso
Lecce, studenti hacker modificavano i voti del registro elettronico: 7 indagati

Lecce, studenti hacker modificavano i voti sul registro elettronico: 7 indagati

 
l'iniziativa
Sardine colorano strade a Lecce e Taranto per movimento «Black Lives Matter»

Sardine colorano strade a Lecce e Taranto per movimento «Black Lives Matter»

 
VERSO L'EVENTO
Omaggio a papà Chiuri con la sfilata di Dior in diretta streaming

Omaggio a papà Chiuri con la sfilata di Dior in diretta streaming

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari calcio, Frattali: «Nei playoff decisive energie mentali»

Bari calcio, Frattali: «Nei playoff decisive energie mentali»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiaestorsioni in campagna
San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

 
BariControlli della polizia
Bari, sfrecciano in auto a Poggiofranco con mezzo chilo di hashish: due in manette

Bari, sfrecciano in auto a Poggiofranco con mezzo chilo di hashish: due in manette

 
BatVerso il voto
Andria, Nino Marmo ha deciso: si candida a sindaco Pastore

Andria, Nino Marmo ha deciso: si candida a sindaco

 
BrindisiNel brindisino
Erchie, attentato incendiario contro azienda agricola

Erchie, attentato incendiario contro azienda agricola: arrestati 2 giovanissimi

 
Materaoperazione «Beagle boys»
Matera, rubavano armi della polizia locale in diversi Comuni di Puglia e Basilicata, sgominata banda: 6 in manette

Matera, rubavano armi della polizia locale nei Municipi di Puglia e Basilicata, sgominata banda: 6 in manette VIDEO

 
PotenzaL'incontro
Petrolio lucano, Bardi: «Da Total 25 mln a progetto per droni industriali»

Petrolio lucano, Bardi: «Da Total 25 mln a progetto per droni industriali»

 

i più letti

La polemica

Gallipoli, turismo di lusso: Briatore torna all'attacco «Non cacciate gli yacht»

Un nuovo attacco dell'imprenditore affidato ad Instagram. Uno yacht di 60 metri «con importanti turisti a bordo» sarebbe stato fatto andare via da Gallipoli e sarebbe attraccato ad Otranto

Briatore cerca candidati giovani per lo staff del «Twiga Otranto»

GALLIPOLI - Si spara sul Salento, alzo zero. O meglio, su mezzo Salento e con mezza verità, non si conosce se per scelta oppure no. Ci risiamo? Beh, sì, si può senz’altro affermare di sì, considerato che a sparare, verbalmente beninteso, è Flavio Briatore. Che proprio un amico del Salento, e della Puglia più in generale, non si può certo definire, e non bisogna andare troppo indietro nel tempo per ricordare il perché. La più fresca, proprio di giornata, riguarda la locale capitaneria di porto; che però opportunamente replica con l’intera verità.

Ma vediamo le motivazioni del nuovo attacco affidato ad Instagram. Uno yacht di 60 metri «con importanti turisti a bordo» sarebbe stato fatto andare via da Gallipoli e sarebbe attraccato ad Otranto (che sempre nel Salento si trova, e l’imprenditore non lo dimentica certo) a causa del divieto di fare approdare in porto il tender che doveva fare rifornimento.
Non dice, Briatore, che l’accesso era stato richiesto per il porticciolo del Canneto e sottintende - scrivendo di «Gallipoli che rifiuta l’approdo» - che a non autorizzarlo è stata la capitaneria di porto. È la stessa autorità marittima, però, a rendere nota la motivazione: uno yacht destinato al charter, che abbia la stazza di quello di 60 metri battente bandiera delle Isole Cayman che intendeva approvvigionarsi in città, svolge un’attività commerciale; per legge l’imbarcazione principale e i mezzi alla stessa asserviti possono ormeggiare solo in una zona di Port-security, Isps l’acronimo, quale è quella della banchina «Salvatore Fitto» del porto commerciale.

Quando l’agenzia marittima di riferimento dello yacht ha reso nota la situazione al comandante, questi ha preferito proseguire la navigazione fino ad Otranto. Dove, è quasi superfluo aggiungere, ha ormeggiato in ambito Port-security.
Si diceva delle motivazioni che hanno trasformato in odio quello che prima era stato sbandierato per disinteressato amore verso il Salento. Correva l’Anno del Signore 2017 quando il lido «firmato>»Briatore, il Twiga, che l’imprenditoria locale stava realizzando in quel di Otranto (appunto), fu oggetto di un sequestro preventivo. A prescindere dalla vicenda giudiziaria, ciò che colpì l’opinione pubblica fu l’attacco al Salento, e segnatamente al turismo di Gallipoli, fatto di «gente che impasticca e di cultura» (eh, sì, associati nella reprimenda) inadatti ad un brand del lusso.
L’anno scorso non ha rappresentato soluzione di continuità nella polemica: l’attacco ha riguardato la gente del Sud che non ha voglia (dixit) di lavorare e le masserie che non sono il top per richiamare (ipse dixit) il brand del lusso (sempre quello).

A difesa dell’imprenditore - tutti hanno diritto alla difesa, ci mancherebbe altro - va detto che il suo ultimo intervento è stato sicuramente motivato dalla solidarietà; da leggere, beninteso, come convergenza che non nasce da sentimenti etici, ma da legittimi interessi sociali. Perché a bordo dello yacht - lo scrive lui - c’erano «12 persone facoltose».
E c’é chi avanza un dubbio: il «My Force Blue» di cui parla la capitaneria di porto, non è per caso lo stesso «Force Blu» con cui, almeno in passato, Flavio Briatore solcava il Mare Nostrum e che affittava per crociere - ça va sans dire - di lusso?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie