Giovedì 19 Settembre 2019 | 02:41

NEWS DALLA SEZIONE

Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 
Sulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
La tragedia
Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga

Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga
Conducente era drogato

 
indagine nel Leccese
Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

 
Il progetto
«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceTragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
TarantoL'operazione
Taranto, Polstrada scopre officina abusiva a Lama: sanzioni e sequestri

Taranto, Polstrada scopre officina abusiva a Lama: sanzioni e sequestri

 
BatNordbarese
Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

Scontro treni Ferrotramviaria: Tribunale rigetta patteggiamento capostazione

 
BariLa decisione
Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 
PotenzaA Chiaromonte
In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

 
MateraPreso dai Cc
Tito, ai domiciliari ma spacciava: n cella un 49enne

Tito, ai domiciliari ma spacciava: in cella un 49enne

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 

i più letti

Orrore nel Leccese

Salento, a 5 anni violentato e bruciato con sigarette. Indagati padre e zio

Si parla anche di punizioni atroci, come feci gettate sul corpo se provava a opporsi agli atti sessuali

Salento, a 5 anni violentato e bruciato con sigarette. Indagati padre e zio

Padre e zio indagati per aver abusato di un bambino di appena cinque anni.
La vicenda, particolarmente delicata e a tratti ancora da chiarire, riguarda una famiglia salentina, anche se ora la presunta vittima e la madre si sono trasferiti altrove.
Il pubblico ministero Maria Rosaria Micucci, titolare del fascicolo, nei giorni scorsi ha firmato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, in cui sono contenuti i nomi di due fratelli, rispettivamente padre e zio del bambino.
Le accuse contestate sono gravissime: maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale aggravata in concorso.
Le condotte sarebbero andate avanti per ben due anni, dal 2015 al 2017: e cioè da quando il piccolo aveva la tenera età di cinque anni.


Al momento, però, è bene ribadire che in questa fase dell’inchiesta è ancora prematuro ipotizzare una effettiva colpevolezza dei due indagati, che solo adesso avranno modo di produrre elementi a loro discolpa.
A dare l’incipit all’inchiesta è stata la denuncia presentata alla caserma dei carabinieri dalla madre del bambino, da diverso tempo separata dal coniuge.
Il figlio, infatti, le avrebbe raccontato di presunti abusi e vessazioni subite quando si trovava insieme allo zio, nella casa dei nonni paterni oppure in un casolare di campagna di proprietà degli stessi.
Si parla di veri e propri atti sessuali, che il minore sarebbe stato costretto a subire per non essere picchiato o percosso. Ma c’è di peggio: si fa riferimento anche a sculacciate, pizzicotti, bruciature di sigaretta sul corpo. E ancora, fango, escrementi e saliva spalmati addosso.


Di tutto questo si è parlato nel corso di un incidente probatorio avvenuto in modalità protetta davanti al gip Alcide Maritati: durante l’udienza, però, il bambino avrebbe rivolto le accuse anche nei confronti del padre.
Ed ecco che si è poi proceduto ad un secondo incidente probatorio.
Le dichiarazioni del bambino sono state così cristallizzate, e sono bastate alla Procura per formulare le accuse.
Lo zio del piccolo, inoltre, risponde anche del reato di pornografia minorile: sul suo telefono cellulare sono state trovate quattro fotografie che ritraevano il nipote nudo.
Ora gli indagati avranno a disposizione 20 giorni di tempo per presentare memorie difensive o per chiedere di essere interrogati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie