Martedì 25 Giugno 2019 | 21:43

NEWS DALLA SEZIONE

In salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
L'emergenza
Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

 
Omicidio
Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide un’anziana

Lecce, raptus nella casa di riposo: 72enne uccide anziana nella stanza da letto

 
L'emergenza
Lecce, caos liste d'attesa: una colonscopia? Nel 2021

Lecce, caos liste d'attesa: una colonscopia? Nel 2021

 
L’operazione dei cc
Mafia a Lecce, sgominato clan emergente: 30 arresti. Indagato anche un sindaco

Lecce, sgominato clan: 30 arresti. Indagato sindaco di Scorrano: «Promise appalti a mafiosi»

 
Nel Salento
Gallipoli, crollo in chiesa, matrimonio dirottato

Gallipoli, crollo in chiesa, matrimonio dirottato

 
Dai Cc
Due rapine a Squinzano e Surbo, preso un 40enne dopo inseguimento

Due rapine a Squinzano e Surbo, preso un 40enne dopo inseguimento

 
La tragedia
Otranto, donna precipita dai bastioni del Castello davanti gli occhi del sindaco

Otranto, donna precipita dai bastioni del Castello sotto gli occhi del sindaco

 
Ipotesi abuso d'ufficio
Nardò, il sindaco Mellone indagato per le lampade votive

Nardò, il sindaco Mellone indagato per le lampade votive

 
Salento
Esplosione in appartamento a Porto Cesareo: due feriti gravi

Esplosione in appartamento a Porto Cesareo: due feriti gravi

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
HomeLa richiesta
ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

 
BrindisiL'inseguimento
Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

 
Batdalla guardia costiera
Trani, 8mila mq di rifiuti vicino alla spiaggia: area sequestrata

Trani, 8mila mq di rifiuti vicino alla spiaggia: area sequestrata

 
LecceIn salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
FoggiaIeri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

Nel mirino della criminalità

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Il sindaco Gravante: «Furto sospetto poco prima dell’arrivo di don Antonio Coluccia»

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

LECCE - Ladri in Comune poco prima della visita in paese del prete antimafia. Ignoti hanno «visitato» nella notte tra lunedì e martedì la sede municipale di via Roma, a poche ore dall’incontro con don Antonio Coluccia, il sacerdote originario di Specchia messo di nuovo sotto scorta dopo il reiterarsi di episodi che lo hanno visto oggetto di minacce.
Un fatto anomalo che sin da subito è stato accostato all’arrivo di don Tony. Il quale non si è certo fatto intimidire dall’accaduto e si è presentato in perfetto orario ieri sera nelle sale del palazzo baronale, sede dell’evento.

I malviventi, di certo esperti, hanno agito nottetempo, se è vero che nella serata di lunedì, gli amministratori comunali sono andati via dal municipio attorno alle 20, lasciando tutto in ordine. Dopo avere saltato un cancello laterale all’edificio, i malviventi si sono introdotti nel palazzo comunale forzando una porta: una volta dentro, hanno potuto agire in maniera indisturbata e già sapendo cosa fare.
Messo scompiglio in molte stanze del primo e del piano terra, i ladri hanno provveduto a rendere inefficaci le telecamere interne di videosorveglianza spostando i panelli di cartongesso del controsoffitto e i collegamenti del circuito di sicurezza: un’azione minuziosa, se è vero che hanno dovuto anche smontato i fari appesi al soffitto, avendo cura di lasciarli per terra senza danneggiarli.

I delinquenti hanno quindi asportato e portato via la macchina e il server utilizzati per la stampa delle carte d’identità elettroniche e tre vecchi Mac. E prima di togliere il disturbo, sono entrati negli uffici della Polizia municipale e rubato il supporto delle registrazioni delle telecamere: nulla è stato lasciato al caso.
«Un episodio allarmante e anomalo – le parole del sindaco Monica Gravante – che di certo da subito ho messo in collegamento con la venuta in paese di don Antonio Coluccia. Anche se, c’è da dire che, nell’ultimo periodo – ha continuato il primo cittadino – diversi municipi sono stati visitati dai ladri. Pare strano, però, che i ladri si siano disinteressati della cassaforte o di una quindicina di computer nuovi allocati nella biblioteca, che pure – la conclusione – hanno visitato». Il furto è stato scoperto nella mattinata di ieri, all’arrivo dei primi dipendenti comunali. Il sindaco Gravante ha inoltrato formale denuncia alla Polizia del commissariato di Otranto, competente per territorio. Effettuati i rilievi del caso, i poliziotti sono impegnati a risalire agli autori dello strano furto. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie