Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 21:30

NEWS DALLA SEZIONE

A Guangzhou
«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

 
Parla Vincenzo Zara
Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

 
Lontano almeno 300 metri
Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: mi tradisce

Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: «Mi tradisce»

 
nel Leccese
Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

 
Il progetto non decolla
Monteroni, stop all'università islamica: il Tar dà ragione al comune

Monteroni di Lecce, l'università islamica non si farà: il Tar dà ragione al comune

 
Il gasdotto
Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

 
La nomina
Lecce, dopo le dimissioni di Salvemini nominato commissario ex prefetto Sodano

Lecce, dopo dimissioni di Salvemini nominato commissario: è l'ex prefetto Sodano

 
12 e 13 gennaio
BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

 
L'incidente
Scontro sulla statale 275, muore58enne, coppia salvata dal rogo

Scontro sulla statale 275, muore
58enne, coppia salvata dal rogo

 
Nel leccese
Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

 
Nel leccese
Investito dalla nipote che giocava a guidare la sua auto: 62enne di Martano in ospedale

Investito dalla nipote che guidava la sua auto: 62enne di Martano in ospedale

 

Gli imprenditori turistici si alleano

Gallipoli, svolta per il turismo locale: nasce «Rete Imprese Salento»

Mauro Della Valle nominato presidente. La premessa: «Bisogna rivalutare un’immagine incrinata da tante polemiche»

Gallipoli,  svolta per il turismo locale: nasce «Rete Imprese Salento»

GALLIPOLI - È nata «Rete Imprese Salento», realtà associativa nel settore del turismo. Riunisce dieci tra i più importanti imprenditori gallipolini, impegnati in settori diversi - strutture alberghiere, accoglienza, stabilimenti balneari, movida - che hanno scelto come presidente Mauro Della Valle, allo scopo di prevenire sospetti di conflitti d’interesse nei rapporti con il Comune. Una costituzione salutata con favore dall’amministrazione comunale.

Le posizioni sono diventate pubbliche nel corso dell’incontro svoltosi presso il Museo diocesano «Monsignor Vittorio Fusco», dove Della Valle ha rimarcato che i 10 soci fondatori rappresentano circa 40 aziende, danno lavoro a circa 3000 persone ed hanno a loro volta costituito una società con atto notarile. «Vogliamo fare rete - ha detto - per poterci porre come interlocutore credibile e affidabile nei confronti degli enti pubblici locali e dell’opinione pubblica. L’obiettivo è quello di rivalutare un’immagine della città fortemente incrinata da tantissime polemiche e da un trend negativo che, per quanto ancora non preoccupante, risulta essere comunque un segnale da non sottovalutare. Siamo pronti a offrire il nostro contributo alle amministrazioni, a partire da quella comunale, con cui dialogheremo. Intendiamo partecipare come unico soggetto ai prossimi appuntamenti nazionali e internazionali e ad aiutare i Comuni nell’intercettare i diversi finanziamenti che l’Unione Europea mette a disposizione del turismo. Al Comune e alla Regione, però, chiediamo di rilanciare conferenze di servizi e accordi di programma e di potere operare con regole chiare e soprattutto certe».

La Rete può contare sulla consulenza di un esperto come Enrico Paolini, docente di marketing turistico presso l’Università di Teramo e profondo conoscitore della realtà salentina, nonché - agli effetti del reperimento delle risorse - del docente della Iulm Andrea Pollarini. Il professore Paolini, anticipando che alcune proposte sono già allo studio, ha valutato che il turismo cittadino è maturo per essere concorrenziale. «Comune e Regione, però, devono essere - ha detto - interlocutori solidi, devono decidere quali prodotti turistici intendono incentivare. Soltanto in questo modo si può pensare di realizzare un programma di investimenti in termini di personale, eventi e promozione. La priorità sarà un piano marketing, perché c’è un problema di reputazione della città che, a torto o a ragione, qualcuno ha messo in discussione. La forza di questo territorio è proprio quella di offrirsi come meta capace di mettere insieme più target. E questo è anche un merito degli imprenditori, che quindi meritano rispetto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400