Domenica 21 Aprile 2019 | 06:45

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
Il caso
Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

 
Lite in famiglia
Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

 
Il caso
Parabita, dopo le minacce arriva lo scudo dello Stato

Parabita, dopo le minacce arriva lo scudo dello Stato

 
La decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
Verso il voto
«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

 
Nel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
Nel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
A campi Salentina
Intrappolato con auto nel passaggio a livello: paura per anziano

Intrappolato nel passaggio a livello: paura per anziano

 
Giovedì Santo
Lecce, mons. Seccia laverà piedi a detenuti in carcere Lecce

Lecce, mons. Seccia lava i piedi a detenuti in carcere

 
La vertenza
San Cesario, sigilli a Mercatone Uno a vigilia dello sciopero

San Cesario, sigilli a Mercatone Uno a vigilia dello sciopero

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

Seggi aperti nel Leccese

Presicce-Acquarica del Capo unico comune? Oggi il referendum

Gli 11mila elettori alle urne per stabilire se va fatta la fusione tra i due comuni

Presicce-Acquarica del Capo unico comune? Oggi il referendum

Monsellato e Ferraro, i due sindaci (foto B. Toma)

Sono 11.284 (6.045 per Presicce, 5.239 per Acquarica) gli elettori chiamati oggi a rispondere alla domanda «Vuoi tu l’istituzione del nuovo comune di Presicce-Acquarica derivante dalla fusione di comuni di Presicce e Acquarica del Capo?». Per lo «storico» referendum sulla fusione, i seggi sono aperti dalle 7 alle 23. Gli aventi diritto al voto di Presicce possono recarsi a votare nelle sette sezioni elettorali allestite nella scuola di via Tommaso Fiore; gli elettori di Acquarica, invece, potranno esprimere la loro preferenza nei cinque seggi della scuola di via Roma. Lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura della votazione; intorno a mezzanotte, dunque, si potrebbe già conoscere il risultato.


Sarà il «sì» o il «no» a vincere? E l’esito del voto sarà uguale in entrambi i Comuni? L’incertezza, mai come in queste ore, regna sovrana. Sia i favorevoli, sia i contrari alla fusione hanno svolto nelle ultime settimane un’accesa campagna referendaria, e ogni comitato ha portato a conoscenza della cittadinanza le sue ragioni. Per il fronte del «sì», la fusione è un’opportunità unica per la crescita del territorio, sia per il peso politico che il nuovo Comune andrebbe ad acquistare, sia per i finanziamenti (quasi 12 milioni di euro in 10 anni) destinati ai nuovi paesi nati da fusione. Il fronte del «no», invece, è convinto che la fusione sia una «scommessa al buio» che porterà perdita di identità, che l’intero processo sia stato realizzato senza il pieno coinvolgimento delle due comunità e che non ci sia certezza dei finanziamenti promessi. Se ad Acquarica, poi, l’intero consiglio comunale si è detto favorevole alla fusione, a Presicce una parte dell’opposizione è contraria.


La fusione si farà solo se in entrambi i Comuni vincerà il «sì». Altrimenti, non se ne potrà riparlare prima del 2023. In caso di vittoria del «sì», il consiglio regionale varerà il testo del disegno di legge 187 del 13 settembre 2018 e il nuovo comune di Presicce-Acquarica nascerà il 1° luglio 2019, piazzandosi, con i suoi quasi 10mila abitanti, al 26esimo posto nella classifica dei Comuni della provincia per popolazione. Fino alle elezioni del 2020, il nuovo ente sarà governato da un commissario straordinario, che sarà coadiuvato dai due sindaci uscenti, Riccardo Monsellato e Francesco Ferraro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400