Venerdì 23 Agosto 2019 | 22:41

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
La decisione
Nardò, sindaco vieta pesca e balneazione alla Palude del Capitano

Nardò, «troppi turisti» e il sindaco vieta i bagni alla Palude del Capitano

 
Le caretta caretta
Fiocco «rosa» sulla spiaggia di Pescoluse: 25 tartarughine si tuffano in mare

Fiocco «rosa» sulla spiaggia di Pescoluse: 25 tartarughine si tuffano in mare

 
A Gallipoli
Fugge per godersi l’estate: i cc si fingono scaricatori di birra e lo stanano a Baia Verde

Fugge per godersi l’estate: i cc si fingono scaricatori di birra e lo stanano a Baia Verde

 
L'operazione
San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

San Foca, sequestrato lido abusivo: restituiti circa 300 mq di spiaggia libera

 
Il dramma
Xylella in Salento. bruciano gli ulivi malati: devastato anche il paesaggio

Xylella in Salento, bruciano gli ulivi malati: devastato anche il paesaggio

 
L'evento il 23 e il 24 agosto
Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

Con Circular Music Afro Festival il Salento incontra l’Africa

 
La polemica
Gallipoli, turismo di lusso: Briatore torna all'attacco «Non cacciate gli yacht»

Gallipoli, turismo di lusso: Briatore torna all'attacco «Non cacciate gli yacht»

 
Salento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
Dal 27
A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

A Otranto arriva la nave scuola della Marina «Palinuro

 
Musica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

NewsweekDopo il Cinzella Festival
Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

Gli Afterhours stregati da Taranto: Agnelli e D'Erasmo al MarTa

 
PotenzaLavoro
Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

Fca a Melfi, da settembre stop produzione per altri 30 turni

 
LecceL'evento
Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

Notte Taranta: grande attesa per il Concertone con Elisa e Gué Pequeno

 
BatIl caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
FoggiaLotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
HomeSulla strada 379
Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

Scontro tra 2 auto sulla strada per Torre Canne: un morto e un ferito

 
MateraIl sogno
Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

Matera si candida a «Cinecittà» del Mezzogiorno

 

i più letti

Lecce

No Tap, sit-in pacifico
in piazza Sant’Oronzo

La polizia: «Trovati volantini contro le forze dell’ordine»

No Tap, sit-in pacifico  in piazza Sant’Oronzo

I No Tap a Lecce

LECCE - Sit-in di protesta No Tap, ieri mattina, davanti alla sede del Banco di Napoli, Intesa San Paolo, in piazza Sant’Oronzo, a Lecce. Una ventina di manifestanti hanno protestato, pacificamente, contro i finanziamenti a sostegno del gasdotto Tap.

«Chi finanzia fonti fossili distrugge il futuro dei territori» si leggeva in un manifesto esposto davanti alla sede dell’istituto di credito.

«Intesa San Paolo è una delle più grandi banche italiane ed una delle più presenti sul nostro territorio - dicono i No Tap - fa parte di quelle banche che, negli ultimi cinque anni, hanno finanziato, con oltre 80 miliardi di euro, le società che fanno parte del consorzio Tap. Il Tap è solo uno delle decine di progetti di estrazione e sfruttamento dei combustibili fossili che Intesa finanzia o in cui investe - aggiungono - Tra questi, il Dakota Access Pipeline la cui costruzione, come nel caso del Tap, è macchiata di violazioni dei diritti umani e danni irreversibili all’ambiente. Mega-infrastrutture che non dovrebbero essere costruite se governi, banche e imprese volessero tener fede agli accordi sul clima firmati a Parigi nel 2015. Decidendo di finanziare il Tap - sostengono - legheremo le future generazioni ad altri 40 anni di fonti fossili».

I No Tap chiedono, dunque, ai vertici del gruppo bancario di non finanziare il progetto del gasdotto e le società coinvolte nella costruzione.

Intanto, dalla questura si fa sapere che sono in corso ulteriori indagini per risalire agli autori di un volantino trovato in piazza Sant’Oronzo, nelle stesse ore in cui si svolgeva la manifestazione pacifica, contenente minacce alle forze di polizia.

«Il contenuto, come si evince dal titolo “Piovono pietre” contiene inequivocabili messaggi di violenza e minaccia contro le forze di polizia - si dice in una nota - è stato affisso in piazza Sant’Oronzo, al momento, in almeno due punti e precisamente uno di fronte alla sede di Banca Intesa ed un altro nei pressi di Palazzo Carafa. Analogo volantino è stato pubblicato sul blog di informazione anarchica “Tilt”. Sono in corso le attività investigative della Digos per risalire agli autori del reato».

La manifestazione si è svolta all’indomani della decisione del gip che ha dato il via libera all’incidente probatorio sul gasdotto, così come chiesto dai sindaci del territorio. Grande la soddisfazione dei primi cittadini, manifestata in queste ore.

e.a.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie