Domenica 07 Agosto 2022 | 17:20

In Puglia e Basilicata

le indiscrezioni

Puglia, cinque collegi per Azione

Puglia, cinque collegi per Azione

Conservatori in alto mare, mentre scalpitano i civici di centrosinistra

04 Agosto 2022

Michele De Feudis

L’accordo nazionale tra Carlo Calenda e Enrico Letta avrà effetti - inevitabili- sulla divisione dei collegi maggioritari nel centrosinistra pugliese. Se dovesse essere applicata la divisione 70/30 nei quindici uninominali, ad Azione andrebbero cinque collegi e al Pd dieci, ma questa ripartizione non tiene conto del ruolo rilevante che svolgono le liste civiche emilianiste nell’ambito della coalizione.

In attesa che ci sia un «algoritmo» a stabilire l’assegnazione dei collegi di prima fascia (sicuri), seconda fascia (contendibili) e terza fascia (difficili), il movimento liberal-democratico dell’ex ministro dello Sviluppo economico registra un costante appeal, pur con le inevitabili defezioni di chi tifava per un terzo polo centrista autonomo dalla sinistra e dai dem. Nella regione è sicuro di essere ricandidato in posizione eleggibile il senatore Nunzio Angiola, ex 5S, tra i primi ad aderire alla formazione calendiana (dopo trattative anche con altri partiti). Tra le disponibilità raccolte, secondo alcune indiscrezioni ci sono a Bari quelle del responsabile cittadino Donato Bonifazi e della accademica Michela Pellicani, mentre avrà spazio nelle liste anche la segretaria regionale Titti Cinone (di Corato), nelle scorse settimane promotrice di una direzione alla quale ha partecipato Angiola e Giulio Sottanelli, ex deputato e segretario regionale di Azione Abruzzo.

Nel Pd, intanto, oggi ci sarà a Roma l’incontro tra il segretario regionale Marco Lacarra, deputato uscente, e i componenti della segreteria nazionale Francesco Boccia e Marco Meloni, il potente coordinatore della segreteria Letta, avvocato cagliaritano definito nel mondo dem come “il sacerdote del lettismo”. In questa sede ci sarà una prima valutazione delle proposte di candidatura giunte dalle assemblee provinciali, che di fatto hanno sostanzialmente confermato l’indicazione per i parlamentari uscenti Assuntela Messina, Ubaldo Pagano, Dario Stefano, Francesco Boccia, mentre Alberto Losacco potrebbe essere candidato nelle Marche dove è commissario del partito. Tra le novità per listini e uninominali ci sono anche Loredana Capone (presidente del Consiglio regionale) e Raffaele Piemontese, potente vicepresidente della giunta Emiliano, recordman delle preferenze in Capitanata. Dal mondo civico emilianista, infine, cercano spazi il capo di gabinetto di Emiliano, Claudio Stefanazzi, e Massimo Cassano, ex sottosegretario e promotore del movimento Puglia popolare. Nella galassia centrista si muove anche Gianni Stea, assessore regionale e vicesegretario nazionale dei Noi di centro, nuovo partito postdemocristiano del sindaco di Benevento Clemente Mastella.

Nella Lega il dibattito sulle candidature è ancora in fase iniziale: gli uscenti Roberto Marti, Rossano Sasso e Anna Rita Tateo saranno presenti nei listini (la collocazione tra Camera e Senato non è stata però definita). Correrà per un seggio anche l’ex senatrice azzurra Carmela Minuto, presente alla festa salviniana al Trampolino, mentre non si può escludere una discesa in campo dell’imprenditore Toti Di Mattina, in lista con il Carroccio nel 2018.

A destra resta Fratelli d’Italia il partito più ambito per una candidatura e il dossier è curato da Marcello Gemmato, coordinatore regionale del partito e deputato uscente, molto vicino a Giorgia Meloni e al capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida. Nella Fiamma scalpitano per un salto verso Roma i consiglieri regionali: da Ignazio Zullo a Francesco Ventola, passando per Renato Perrini. In Forza Italia tra proporzionale e listini in pole ci sono gli uscenti Mauro D’Attis (coordinatore regionale), Dario Damiani (vicecoordinatore), il sottosegretario Francesco Paolo Sisto, nonché la deputata Elvira Savino. Nei 5S si raccolgono le autocandidature degli iscritti da domani alle 14 a lunedì prossimo, secondo i canoni legalitari del Movimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725