Domenica 26 Giugno 2022 | 00:20

In Puglia e Basilicata

Mezzogiorno di focus

Fotovoltaico gratis sui tetti: domani il «click day» pugliese

Dissequestrati 27 parchi fotovoltaici nel Brindisino

A disposizione 6,8 milioni di euro a fondo perduto per le rinnovabili e arriva il «reddito energetico»

24 Maggio 2022

Marco Seclì

BARI - Il varo dell’intervento è simbolico. Anzi è doppiamente simbolico, perché alle ragioni della misura in sé, inizialmente limitata a circa 1500 famiglie pugliesi, affianca le motivazioni politiche: la saldatura fra il campo largo (o larghissimo) «della coalizione per la Puglia» e i 5 Stelle sperimentato nella «Terra di Emiliano».

La Puglia è la prima Regione in Italia a dare concretezza al «Reddito energetico», considerato una svolta nella lotta alla «povertà energetica», che angoscia soprattutto le famiglie a basso reddito alle prese col caro-bollette.

Non a caso, al battesimo di ieri nella sala conferenze della presidenza della Regione sul lungomare era presente Riccardo Fraccaro. Il deputato 5 Stelle, già sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel governo Conte II, è stato tra gli ispiratori e promotori della misura a livello nazionale. E il governatore Michele Emiliano lo ha insignito seduta stante del ruolo di ambasciatore a Roma di ciò che qui si riesce a fare grazie ad «armonia e condivisione».

L’obiettivo del «Reddito energetico» è trasformare coloro che oggi sono semplici consumatori passivi in produttori di energia, favorendo al contempo la transizione verso le fonti rinnovabili...

LEGGI IL RESTO DELL'ARTICOLO SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725