Martedì 16 Luglio 2019 | 01:54

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

IL COMMENTO

Bari, non proprio una passeggiata di salutevittoria sofferta anche se alla fine meritata

Bari, non proprio una passeggiata di salute
vittoria sofferta anche se alla fine meritata

Ritmo blando, manovra lenta e prevedibile anche per merito del Rotonda

Non proprio una passeggiata di salute, anzi. Vittoria sofferta anche se, fondamentalmente, meritata. Tre punti di platino visto che la Turris pareggia e ora è distante addirittura undici lunghezze a un passo dal giro di boa. È un Bari che viaggia a ritmo blando, manovra lenta e prevedibile anche per merito di un avversario, il Rotonda, che risponde col l’intensità e il ritmo alla superiorità della cifra tecnica pugliese. Nessuna sorpresa, ci mancherebbe. In un campionato piatto e mediocre come quello di serie D sono proprio queste le partite che scandiscono la normalità. È complicato giocare a calcio prim’ancora che farlo con qualità e un gioco armonico. Terreni di gioco irregolari, avversari che non possono far altro che buttarla in «caciara». Devi inventarti un’anima diversa, indossare abiti di circostanza, armarti di pazienza e cercare gli stimoli in ogni ciuffo d’erba, anche quella bruciacchiata. Il primo tempo in terra calabrese (si gioca a Castrovillari) è un condensato di difficoltà. Sul piano del presidio territoriale è naturale che sia maggiormente il Bari a menare la danza. Il problema è che i biancorossi fanno una fatica del diavolo a muovere velocemente il pallone favorendo il ricompattamento avversario. Serve un episodio per spaccare il match ed arriva poco prima dell’intervallo quando Chiavazzo stende Brienza in area e l’arbitro indica il dischetto. Ciccio non può sbagliare (45’), vantaggio pugliese. Anche stavolta il vantaggio non regala vantaggi alla squadra di Cornacchini che, anzi, in avvio di ripresa vede aumentare il tasso di difficoltà. Al Rotonda non difetta il coraggio, i lucani provano a spingere sull’acceleratore. Flores approfitta di un’incertezza di Mattera, brucia sul tempo Di Cesare e calcia (fuori) da buona posizione (5’). Due cambi in casa Bari: dentro Langella e Aloisi, fuori Piovanello e Turi. Chiavazzo ci prova dalla distanza, pallone non lontano dal palo alla sinistra di Marfella (11’). C’è Neglia per Brienza. E, intanto, il Rotonda pareggia. Punizione calciata dal mancino De Stefano, Marfella fa un movimento anomalo e si fa gabbare sul proprio palo (24’). Ora la partita si fa davvero in salita. Il Bari, però, ha energie sufficienti per riversarsi in avanti complice l’inferiorità del Rotonda che dal 29’ è costretto a giocare con l’uomo in meno per l’espulsione di De Francesco (doppia ammonizione). In attacco il Bari si aggrappa ai centimetri di Iadaresta e alla scaltrezza di Simeri. L’ultimo arrivato in casa biancorossa calcia a colpo sicuro ma un difensore salva in modo provvidenziale. Poi due volte Simeri, che prima spedisce fuori di testa e poi, ancora di testa, costringe il portiere Oliva a una parata molto complicata, tutto istinto. Come nel primo tempo, serve un episodio per far girare la gara. Ci pensa Di Cesare. Con il piglio e la qualità di un vero attaccante, anzi un numero 10. Prende palla, finta e sinistro che va a terminare la corsa all’incrocio dei pali. Tripudio biancorosso, tutti sotto la curva dei tantissimi tifosi arrivati da Bari. La capolista c’è. Vince anche quando non brilla. E sbatte i pugni sul tavolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Folorunsho

Bari calcio, in squadra arrivano in prestito Costa e Fo...

 
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 
Bari, ultime visite poi ritiro. Casting tra tifosi per testimonal abbonamenti

Bari, ultime visite poi ritiro. Casting tra tifosi per ...

 
Bari, perfezionata altra operazionebloccato Terrani esterno offensivo

Bari, perfezionata altra operazione: bloccato Terrani e...

 
Bari, un milione di europer convincere Antenucci

Bari, un milione di euro per convincere Antenucci

 
Bari, da oggi si accendono le luciPronto ad ufficializzare i primi nomi

Bari, da oggi si accendono le luci. Pronto ad ufficiali...

 
Torrente: "Bari, tieni Brienzapuò ancora decidere un match"

Torrente: "Bari, tieni Brienza: può ancora decidere un ...

 
Coppa Italia, in campo già dal 4 agostoil campionato invece parte il 25 agosto

Coppa Italia, in campo già dal 4 agosto: il campionato ...