Venerdì 20 Settembre 2019 | 18:42

NEWS DALLA SEZIONE

Il rapporto sanità
Umanizzazione ospedali, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

Umanizzazione cure, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

 
Finanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
Le previsioni
Puglia, torna il sereno per il week end, ma da lunedì serve l'ombrello

Puglia, torna il sereno per il week end, ma da lunedì serve l'ombrello

 
Denunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
Nel Brindisino
Falchi, gufi, gabbiani e volpi: liberati 60 esemplari a Torre Guaceto

Falchi, gufi, gabbiani e volpi: liberati 60 esemplari a Torre Guaceto

 
Il Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
Operazione Ps e vigili
Ceglie Messapica, casa-fortezza protetta da telecamere: preso pusher

Ceglie Messapica, casa-fortezza protetta da telecamere: preso pusher

 
Scuola
Brindisi, troppe assenze: bocciata dai prof, riammessa dai giudici

Brindisi, troppe assenze: bocciata dai prof, riammessa dai giudici

 
Cosimo Stano
Manduria, pestarono a morte anziano: chiesta messa alla prova per due minori

Manduria, pestarono a morte anziano: chiesta messa alla prova per due minori

 
La cantante
Emma, costretta a fermarsi per motivi di salute: «Succede e basta»

Emma, costretta a fermarsi per motivi di salute: «Succede e basta»

 
Negli ospedali
Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl rapporto sanità
Umanizzazione ospedali, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

Umanizzazione cure, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

 
PotenzaLe assunzioni
Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

 
FoggiaFinanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
LecceUN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

 
TarantoIl Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 

i più letti

nel salento

Indagini antimafia
su impresa Igeco

Igeco costruzioni

LECCE - Il Prefetto di Lecce, Claudio Palomba, ha disposto un accesso ispettivo antimafia nei confronti della impresa «Igeco costruzioni spa» con sede a Galugnano, comune di San Donato. Il provvedimento è stato eseguito questa mattina dal gruppo interforze, incluso l'ispettorato territoriale, sia presso il cantiere allestito nella marina di San Cataldo dove l’impresa ha appaltato per conto del Comune di Lecce i lavori di riqualificazione della darsena, che presso la sede amministrativa di San Donato.
Il nome della Igeco compare nella relazione inviata lo scorso anno dal prefetto di Lecce al Ministero dell’Interno da cui, nel febbraio scorso, è scaturito lo scioglimento del consiglio comunale di Parabita, per infiltrazioni della criminalità organizzata. Nell’indagine del 2015 chiamata «Coltura», da cui poi è scaturito lo scioglimento del comune salentino, i carabinieri del Ros evidenziarono la presenza tra i dipendenti dell’impresa salentina, incaricata della raccolta di rifiuti nel paese, di persone legate a esponenti del clan della Scu Giannelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie