Lunedì 27 Settembre 2021 | 00:47

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Nella notte

Martano, esplosione per il gas
crolla una casa: due feriti

Il boato poco prima delle 4: al lavoro anche le unità cinofile. Probabilmente la causa una fuga di gas che ha saturato l'ambiente.

Martano, esplosione per il gascrolla una casa: due feriti gravi

foto Rocco Toma

MARTANO- Un forte boato ha turbato la notte della Befana a Martano nel Salento. Una violenta esplosione, causata probabilmente da una fuga di gas da una bombola difettosa o lasciata aperta, ha devastato un'abitazione in via Margoleo 43. E' accaduto intorno alle 4 del mattino: l'immobile si è trasformato in un cumulo di macerie e la deflagrazione ha danneggiato altre tre abitazioni vicine. Sul posto sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco: al lavoro anche unità cinofile per estrarre le persone dalle macerie.

Si registrano due feriti: una donna, 87enne è stata trasportata al Fazzi di Lecce per lo spavento (ne avrà per 10 giorni) mentre il figlio, 50 anni, è ricoverato al centro grandi ustionati di Brindisi in prognosi riservaata. La zona dell'incidente è stata transennata: sono al lavoro i tecnici del Comune e i vigili del fuoco per verificare le condizioni di staticità degli edifici attigui raggiunti dall'esplosione e adottare eventuali provvedimenti di urgenza. Nel frattempo il sindaco Fabio Tarantino, intervenuto stanotte sul posto («Ringrazio carabinieri e vigili del fuoco per il tempestivo intervento», ha detto), ha emesso una ordinanza che chiude la strada in attesa del verbale dei vigili del fuoco. Al momento dell'esplosione, nell'appartamento c'erano solo madre e figlio (la donna è vedova e vive con il figlio 50enne, mentre altri figli e parenti alloggiano in altre abitazioni). L'esplosione ha parzialmente distrutto anche un'abitazione attigua, fortunatamente disabitata, e lesionato altri due appartamenti. (vedi le foto)

Sulla cause dell'incidente sono in corso accertamenti: come già detto non si esclude la natura accidentale:  I militari dell'Arma e i vigili del fuoco hanno rinvenuto anche altre due bombole con la manopola aperta ed è stata sequestrata anche la stufa: non è da escludere che l'ambiente si sia saturato di gas e una scintilla poi ha causato l''esplosione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie