Lunedì 15 Ottobre 2018 | 16:40

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

L'azienda era fallita un anno fa

Monopoli, sigilli alla Beton
«Bancarotta fraudolenta»

Indagati gli ex amministratori della società: indagine della Gdf

Monopoli, sigilli alla Beton«Bancarotta fraudolenta»

Un complesso industriale già sede della società Beton Prefabbricati S.r.l. di Monopoli (Bari), è stato sequestrato dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria in esecuzione di un provvedimento disposto dal Gip del tribunale di Bari su richiesta della procura.
I sigilli sono scattati anche per una palazzina per uffici e abitazioni, oltre che per un terreno di metri quadri 12.539, per un valore complessivo di euro. 4.936.000. La Beton, società operante nel settore delle costruzioni, è stata dichiarata fallita il 3 maggio 2016.
Il provvedimento - spiega una nota della procura di Bari - è stato emesso sulla base degli elementi acquisiti nel corso dell’attività investigativa svolta dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bari specializzata nel contrasto agli illeciti finanziari, societari e fallimentari. Gli ex amministratori della società fallita sono indagati, in concorso tra loro, per bancarotta fraudolenta aggravata patrimoniale.
Le indagini, sviluppate attraverso approfonditi accertamenti contabili, bancari e documentali, hanno permesso di accertare che la società, in epoca precedente alla declaratoria fallimentare, è stata oggetto di una illecita scissione societaria parziale a beneficio di altre due neo costituite società.
Grazie a questa operazione societaria, la società fallita ha subito un depauperamento del proprio patrimonio conseguente alla cessione degli immobili aziendali e dei macchinari verso le nuove società. In questo modo - si sottolinea - la società scissa è stata dapprima messa in liquidazione e, successivamente, è stata oggetto di una richiesta di cancellazione dal registro delle imprese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Tenta di rubare iPhone a una donna in pieno centro: arrestato 38enne marocchino

Tenta di rubare iPhone a una donna in pieno centro: arrestato 38enne marocchino

 
Comune di Bari - Palazzo di Città

Nuovo sindaco Bari, fumata nera del centrodestra: decisione passa a Roma

 
Offre ospitalità a donna e la violenta: arrestato 41enne di Melfi

Offre ospitalità a donna e la violenta: arrestato 41enne di Melfi

 
Centrodestra, in Puglia spaccatura tra Lega e Udc

Centrodestra, in Puglia spaccatura tra Lega e Udc

 
L'ex Petrachi promuove Liverani: «Fa buon calcio»

L'ex Petrachi promuove Liverani: «Fa buon calcio»

 
Palagiustizia Bari, nuovo sopralluogo in sede ex Telecom

Palagiustizia Bari, nuovo sopralluogo in sede ex Telecom

 
Migranti, per la Lega pugliese il Cara di Borgo Mezzanone va raso al suolo

Migranti, Lega pugliese: Cara di Borgo Mezzanone «va raso al suolo»

 
Aqp e la truffa del cloro «Siamo parte offesa»

Bolletta pazza dell'acqua da 16 mila euro, pensionato vince la causa contro Aqp

 

GDM.TV

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 
Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni contrastanti

Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni diverse. «Agenti circondati»

 
Intitolazione caserma a Marzulli, Decaro: «Lui era davvero un galantuomo»

Squillo di tromba e commozione
per la caserma dedicata a Marzulli

 

PHOTONEWS