Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 15:54

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
L'inchiesta sui giudici
Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato dal papà di Renzi

Quell'incontro tra il pm ambizioso e Lotti organizzato da papà Renzi

 
Giudici & mazzette
«Mi parlò di Gladio e servizi, voleva500 euro al giorno per le sue amanti»

«Parlò di Gladio e servizi, voleva
500 euro al giorno per le amanti»

 
La protesta
Gazzetta, altri tre giorni di scioperoI giornalisti: silenzio dei commissariFnsi: non rispettati diritti giornalisti

Gazzetta, altri 3 giorni di sciopero:
«I commissari non rispondono» 
Fnsi: violati diritti dei giornalisti

 
Inchiesta da Lecce
Trani, arrestati due magistrati per corruzione e falso ideologico

Trani, arrestati due magistrati: processi venduti per soldi, Rolex e diamanti.Imprenditore confessa: così pagai milioni

 
Burrasca
Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calbaria

Maltempo, vento forte su Puglia, Basilicata e Calabria

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
L'incontro
Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, serve agenzia per bloccare ricerche in mare»

Trivelle, Emiliano: «Sospensiva non ci accontenta, bloccare ricerche in mare»

 
Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
In una zona di campagna
Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

Foggia, bomba contro villa allevatore di polli: «Mai alcuna minaccia»

 
La cerimonia
Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

Nadia Toffa è cittadina onoraria di Taranto: «Siete la mia forza»

 

senza barriere

Triggiano, primo parco in Puglia
pensato per tutti i bambini

parco per tutti i bimbi a triggiano

foto Maurizio Masciopinto

A Triggiano nasce Bimbiland: il primo parco giochi in Puglia pensato per i bambini con handicap. L'area sarà inaugurata domenica 10 luglio alle 18 all'interno del giardino pubblico “Nassiriya” e sarà utilizzabile da tutti i bambini che vogliono semplicemente divertirsi, compresi i bambini in carrozzina, ipovedenti, con disabilità motoria o sensoriale. Per l'occasione interverranno il primo cittadino, Antonio Donatelli e Verio Triggiani, presidente dell’associazione “L’Altra Via” che ha ideato e realizzato l'intero progetto. Il taglio del nastro sarà preceduto alle 17 da un momento di animazione per i più piccoli, a cura dei volontari attivi sul territorio triggianese.

L'idea di un parco per tutti i bambini, normodotati e non - si legge in una nota - è diventato realtà grazie all'iniziativa dell'associazione culturale di cittadinanza attiva di Triggiano “L'Altra Via” che in poco più di un anno ha raccolto 35mila euro, attraverso una serie di manifestazioni culturali e il sostegno di sponsor locali (Rotary Club di Rutigliano Terrre dell'Uva, Parrocchia di San Giuseppe Moscati, Associazione Tereamik Onlus). Grazie ad una intensa campagna di sensibilizzazione della comunità, i numerosi ragazzi di cui si compone “L'Altra Via” hanno messo in piedi uno dei pochi parchi inclusivi presenti in Italia – ad oggi appena una decina – senza barriere architettoniche e con giochi fruibili da tutti i bambini.

Il progetto ha previsto la riqualificazione dell'esistente parco Nassiriya e l'installazione di un grande villaggio centrale, il “Villaggio Wonders”, omologato per ospitare contemporaneamente fino a 30 bambini, fra i 2 e i 12 anni. Tutti i lavori, dall'abbattimento delle barriere presenti al montaggio della nuova struttura, sono realizzati dai ragazzi de L'Altra Via. « Siamo orogliosi – ha dichiarato il presidente Triggiani – che così tante persone abbiano desiderato e sostenuto il sogno di un parco per tutti i bambini. Questo progetto nasce dalla convinzione che tutte le famiglie abbiano diritto ad un'area verde in cui far giocare i più piccoli, ma anche dal desiderio di favorire l'incontro e l'integrazione di tutti i bambini, a prescindere da eventuali limiti fisici».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400