Mercoledì 26 Settembre 2018 | 02:27

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

il voto delle amministrative

Raggi «prenota» Roma, Pd in allarme
Ballottaggio a Milano, Napoli e Torino
Brindisi: il 19 sfida Marino-Carluccio

A Torino Fassino tallonato dalla grillina Appendino. A Napoli vanno al ballottaggio De Magistris e Lettieri (centrodestra): dem fuori

Elezioni comunali

ROMA - Ballottaggi in tutte le città capoluogo di Regione. Fa eccezione solo Cagliari dove Massimo Zedda del centrosinistra incassa la riconferma al primo turno con il 50,9% contro il 32,1% di Piergiorgio Massidda del centrodestra. Ma il dato più evidente del voto per i sindaci è il trionfo del M5s a Roma, con Virginia Raggi sopra il 35%, i 5Stelle primo partito della Capitale con il 35,6% e il crollo di Pd (17,2% contro 26,3% del 2013) e di Forza Italia, che incassa appena il 4,2% contro il 13,5% di tre anni fa. Al ballottaggio per la poltrona di Sindaco di Roma Raggi sfiderà Roberto Giachetti, il candidato del Pd che ha superato il primo turno grazie a «un miracolo».

I 5Stelle esultano anche a Torino, dove Chiara Appendino sfiora il 31%. Ma il dato del capoluogo piemontese è meno sorprendente di quanto alcune proiezioni accreditavano nella notte: Piero Fassino, sindaco uscente, raccoglie il 41,9% dei voti, tiene la rivale grillina lontana più di 10 punti e esprime 'fiducià nell’esito del secondo voto.

Testa a testa oltre le previsioni, invece, a Milano: Beppe Sala prevale di meno di 5mila voti su Stefano Parisi, 41,7% contro 40,8%. Lontanissimo l’M5s con il 10% di Gianluca Corrado. Il duello tra centrosinistra e centrodestra unito si accenderà al ballottaggio.

Sfida De Magistris-Lettieri al secondo turno di Napoli, ma il replay del ballottaggio ha un sapore molto diverso da quello delle ultime Comunali. De Magistris ci arriva forte del 42,5% pur senza l’appoggio del Pd, che fallisce la prova con Valeria Valente al 21,3%. La candidata Dem è battuta anche da Gianni Lettieri, che ottiene il 24% forte di un centrodestra unito.

Delude il Pd anche a Bologna. Non ce la fa ad essere eletto al primo turno come sperava il sindaco uscente Virgilio Merola, che anzi si ferma al 39,6%, un colpo durissimo rispetto al trionfo della prima elezioni. Al ballottaggio avrà di fronte la candidata di Salvini, Lucia Bergonzoni della Lega che supera di 10mila voti (22,2% contro 16,6%) il grillino Massimo Bugani.

Si consola il centrodestra a Trieste, dove Roberto Dipiazza va al ballottaggio con Roberto Cosolini in vantaggio di oltre 12 punti, 41,1% contro 28,8%. Determinanti saranno i voti grillini di Paolo Menis che ha ottenuto il 18,9%.

Negli altri 18 Comuni capoluogo di Provincia al voto, il centrosinistra passa al primo turno a Rimini (Andrea Gnassi 57%) e Salerno, con il trionfo del deluchiano Vincenzo Napoli che raccoglie oltre il 70%; mentre il centrodestra incassa Cosenza, con Mario Occhiuto al 59,2%. Eletta al primo turno anche Marta Cabriolu alla guida del Comune di Villacidro, della Provincia del Medio Campidano, in Sardegna.

CAPOLUOGHI DI PROVINCIA, SU 25 SOLO 5 SINDACI ELETTI - Sono cinque i sindaci eletti al primo turno nei comuni capoluogo, 20 i comuni dove si andrà al ballottaggio. Dei 25 comuni capoluogo ieri al voto, i sindaci uscenti erano 21 del centrosinistra, 4 del centrodestra. Il centrosinistra, al primo turno alle comunali di ieri, ne conferma 3: CAGLIARI, SALERNO e RIMINI; uno lo riconferma il centrodestra, COSENZA. VILLACIDRO, che era guidata dal centrosinistra, va ad una lista civica. Per tutti gli altri 20 si deciderà il 19 giugno.
Sei sono infatti comuni capoluogo di regione al ballottaggio il prossimo 19 giugno: ROMA, MILANO, NAPOLI, TRIESTE, BOLOGNA e TORINO. Uno, CAGLIARI, già aggiudicato al sindaco uscente, Massimo Zedda, esponente di Sel.
Quattordici comuni capoluogo di provincia al ballottaggio: BENEVENTO, BRINDISI, CARBONIA, CASERTA, CROTONE, GROSSETO, ISERNIA, LATINA, NOVARA, OLBIA, PORDENONE, RAVENNA, SAVONA, VARESE.

A Brindisi si confronteranno Fernando Marino (Pd-Udc), che ha ottenuto il 32,1% dei voti, e Angela Carluccio (centrista sostenuta anche da Cor) con il 24,6%, per succedere a Mimmo Consales, il sindaco Pd dimessosi dopo l’arresto per una presunta tangente. «Siamo stati i più suffragati - ha dichiarato Marino - il nostro progetto e il nostro programma sono stati premiati». «E' un risultato straordinario che ci incoraggia a proseguire - ha commentato dal canto suo Carluccio - senza distrarci dall’obiettivo finale». Resta fuori il candidato del M5s, Stefano Alparone, con il 19% dei voti. In provincia di Brindisi vanno al ballottaggio anche gli aspiranti sindaci di Fasano Giacomo Rosato (liste civiche) e Francesco Zaccaria (Pd). 

In calo ovunque il numero dei votanti: in tutta Italia i dati superano di poco il 62,14%, un calo di circa 5 punti rispetto alle ultime amministrative (67,42%). In Puglia (59 comuni chiamati alle urne) votanti intorno alle 69.75% (73,31% valore precedente), Basilicata (28 comuni) al 63,7% (68,42% il precedente).  A Milano l'affluenza rilevata alle 23 è stata del 54,66%: nelle precedenti omologhe aveva votato il 67,56%. 

PUGLIA E BASILICATA: I SINDACI ELETTI E I BALLOTTAGGI

Salvatore (Totò) Sales e Nicola Gatta sono stati i primi due sindaci pugliesi eletti. La loro investitura è stata determinata dal raggiungimento del quorum di votanti (hanno superato il 50% più uno) in quanto candidati unici. Sales guida una lista civica Sanarica bene comune in cui ha messo candidati di diverse correnti. Nel piccolo comune salentino l'affluenza alle urne è stata del 69,56%. Idem a Candela dove Nicola Gatta guidando la lista civica Guardiamo avanti Candela ha ottenuto la fascia tricolore con il 76,13%.

BARI

Per quanto concerne la provincia di Bari, solo a Triggiano arriva una vittoria al primo turno. Il sindaco è Antonio Donatelli (liste civiche): col 52,12% ha superato Adolfo Schiraldi (centrosinistra).

Al ballottaggio Adelfia (tra Giuseppe Cosola, civiche, e Franco Ferrante, centrosinistra), Gioia del Colle (tra Giuseppe Gallo, centrodestra, e Donato Lucilla, civiche) e Ruvo (tra Ninni Chieco, centrosinistra, e Antonello Paparella, centrodestra). Si tornerà a votare tra due domeniche anche a Noicattaro e Palo. Francesco Santamaria a Noicattaro se la vedrà con Raimondo Innamorato (5 stelle). A Palo Anna Zaccheo (centrosinistra) sfiderà Domenico Conte (civiche).

Eletti i sindaci di Locorotondo (Tommaso Scatigna, Lista civica Avanti Locorotondo col 65,77%) e di Sannicandro (Beppe Giannone, civica Sannicandro Insieme, 35,62%).

BRINDISI

In provincia di Brindisi, oltre che nella città capoluogo, si è votato a Fasano. Si andrà al ballottaggio tra Giacomo Rosato (civiche) e Francesco Zaccaria (centrosinistra). Lello Di Bari, sindaco uscente, superato anche dal grillino Raffaele Trisciuzzi.

Hanno il nuovo primo cittadino sia Cisternino (Luca Convertini, Noi Cisternino, col 56,01%), sia San Pancrazio Salentino (Salvatore Ripa, centrosinistra, col 73,62%).

BAT

Nella Bat eletti i sindaci nei tre centri in cui si è votato. A Minervino eletta Lalla Mancini (Siamo Minervino, 35,32%), a Spinazzola Michele Patruno (Viviamo Spinazzola, 36,88%) e a Trinitapoli Francesco Di Feo (Rinascita Trinitapolese 2.0, 36,29%).

FOGGIA

Nel Foggiano, si va al ballottaggio nei Comuni con più di 15mila abitanti: a San Giovanni Rotondo se la vedranno il candidato del del centrodestra Costanzo Cascavilla e quello del centrosinistra Leonardo Maruzzi; a Torremaggiore sfida il 19 giugno tra Pasquale Monteleone (centro) e Salvatore Leccisotti (centrosinistra).

Per i Comuni più piccoli, ad Alberona eletto Leonardo De Matthaeis (Alberona a 5 Stelle) col 46,04%; ad Ascoli Satriano s'impone Vincenzo Sarcone (Ascoli in Comune) col 52,25%; a Casalnuovo Monterotaro il nuovo primo cittadino è Pasquale De Vita (L'Altra Civitas) con il 61, 98%; a San Marco in Lamis la spunta Michele Merla (Per San Marco) col 39,73%; a Serracapriola vince Giuseppe D'Onofrio (Insieme per Serracapriola) col 37,69%; a Vieste il sindaco è Giuseppe Nobiletti (Vieste sei tu!) col 32,38%; a Zapponeta eletto Vincenzo D'Aloisio (Cambiamo Zapponeta) col 56,88%. 

TARANTO

Anche nella provincia di Taranto ci saranno i ballottaggi nei Comuni più grandi. A Ginosa, Vito De Palma (centrodestra) se la vedrà con Vito Parisi (5 Stelle). A Grottaglie sfida tra Ciro D'Alò (sinistra) e Michele Santoro (centrodestra). A Laterza, Gianfranco Lopane (civiche) duellerà con Francesco Perrone (civiche). A Massafra, Fabrizio Quarto (civiche) affronterà Raffaele Gentile (centrodestra).

A San Giorgio Jonico Mino Fabbiano (Sel-Udc) è sicuro di andare al ballottaggio. È lotta all'ultimo voto tra Donato Ponzetta (civiche) e Pierluigi Morelli (Pd-civiche). Nella sezione 3 (una delle tredici previste) si va per le lunghe dopo alcune schede contestate e l'intervento della Digos. Tra i due contendenti ci sono 23 voti di differenza.

Si conoscono già i sindaci di Avetrana (Antonio Minò. Per Avetrana, 35,21%), Fragagnano (Giuseppe Fischetti, Fragagnano 2 Punto Zero, 30,13%), Monteparano (Giuseppe Grassi, Il Coraggio di Cambiare, 52,81%), Roccaforzata (Vincenzo Pastore, Insieme per Roccaforzata, 51,86%), Statte (Francesco Andrioli, Uniti per Statte, 33,16%) e Torricella (Michele Schifone, Torricella Riparte, 42,18%).

LECCE

In quanto al Leccese, a Gallipoli sfida il 19 giugno tra Flavio Fasano (civiche) e Stefano Minerva (centrosinistra), mentre a Nardò Marcello Risi (centrosinistra) duellerà al ballottaggio con Pippi Mellone (civiche).

Ecco invece i sindaci eletti nei Comuni più piccoli: ad Alessano, Francesca Torsello (Città Democratica) col 45,17%; ad Alliste, Renato Rizzo (Progetto Città) addirittura con l'87,66%; a Cannole, Leandro Rubichi (Cannole Ripartiamo) con il 54,71%; a Caprarica, Paolo Greco (Caprarica Viva) col 67,74%; a Castrignano del Capo, Santo Papa (Oltre) con il 39,72%; a Cavallino, Bruno Ciccarese (Lista Gorgoni) col 52,55%; a Collepasso, Paolo Menozzi (Alleanza per Collepasso) col 40,97%; a Cutrofiano, Oriele Rolli (Città per tutti) col 58,33%; a Diso, Antonella Carrozzo (Insieme si può) col 47,71%; a Lizzanello, Fulvio Pedone (Insieme per Lizzanello Merine) col 46,97%; a Melissano, Alessandro Conte (Insieme per Melissano) con il 56,05%; a Nociglia, Massimo Martella (In Movimento) col 58,31%; a Patù, Gabriele Abaterusso (La Centopietre) col 66,61%; a Poggiardo, Luciano Colafati (Responsabilmente avanti) col 47,06%; a San Pietro in Lama, Raffaele Quarta (San Pietro in Comune) col 62,49%; a Sogliano Cavour, Paolo Solito (Sì Amo Sogliano) col 55,14%; a Taurisano Raffaele Stasi (lista Stasi) col 42,45%; a Taviano, Giuseppe Tanisi (Taviano Insieme) col 54,14%; a Trepuzzi, Giuseppe Taurini (Solidarietà Lavoro Democrazia) col 53,47%; a Ugento, Massimo Lecci (Cittadini Protagonisti) col 56,84%.

BASILICATA

In Basilicata due ballottaggi nei Comuni più grandi. A Melfi Livio Valvano del centrosinistra contro Alfonso Navazio (civiche). Verdetto rimandato anche Pisticci: sfida il 19 giugno tra Viviana Verri del M5S e  l'uscente Vito Di Trani (civiche).

Elezioni Puglia e Basilicata: esito Comuni con più di 15mila abitanti

Elezioni Puglia e Basilicata: esito Comuni con meno di 15mila abitanti

Affluenza: Italia 

Puglia Bari Bat Foggia Brindisi Taranto Lecce 

Basilicata Potenza Matera

I candidati consiglieri Bari Lecce Bat Brindisi Taranto Foggia Potenza Matera 

Un esercito di candidati nella guerra per le preferenze

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, auto contro un muro in via Napoli: muore 26enne

Bari, auto contro un muro e si ribalta in via Napoli: muore ragazzo di 26 anni

 
Ciancio Sanfilippo, Boccia: «Non tolleriamo errori e passaggi di consegne»

Ciancio Sanfilippo, Boccia: «Non tolleriamo errori e passaggi di consegne»

 
Lezzi: «Per Matera 2019 il governo vuole completare i lavori»

Lezzi: «Per Matera 2019 governo vuole completare lavori»

 
Agguati a Bari, la richiesta di Decaro al Prefetto: «Situazione non tollerabile»

Agguati a Bari, la richiesta di Decaro al Prefetto: «Situazione non tollerabile»

 
Ciancio Sanfilippo, le parole della Procura. Solidarietà della politica pugliese alla Gazzetta

Ciancio Sanfilippo, le parole della Procura. Solidarietà della politica pugliese alla Gazzetta

 
Brindisi, litiga con il vicino e fa fuoco: arrestato per tentato omicidio

Brindisi, litiga con il vicino e fa fuoco: arrestato per tentato omicidio

 
Allarme Federalberghi: «In Puglia dilaga la piaga dell'abusivismo»

Allarme Federalberghi: «In Puglia dilaga la piaga dell'abusivismo»

 

GDM.TV

Buon compleanno Gazzetta del Mezzogiorno: gli auguri dalla Basilicata

130 anni Gazzetta Del Mezzogiorno: l'evento a Potenza

 
Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

 
Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 

PHOTONEWS