Domenica 26 Gennaio 2020 | 19:02

NEWS DALLA SEZIONE

La storia
L'amore di Liliana Segre per un marito conservatore: parla il figlio Alberto

L'amore di Liliana Segre per un marito conservatore: parla il figlio Alberto

 
Centrosinistra
Puglia, lite sui soldi delle primarie: casse vuote. Amati: così si annulla tutto

Puglia, lite sui soldi delle primarie: casse vuote. Amati: così si annulla tutto

 
Attentato
San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 25 mezzi azienda raccolta

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 
Il focolaio
Boom di casi di morbillo in Salento: l'allarme dei pediatri

Boom di casi di morbillo in Salento: l'allarme dei pediatri

 
banche
Pop Bari, il salvataggio è possibile creando un polo bancario del Sud

Pop Bari, il salvataggio è possibile creando un polo bancario del Sud

 
L'allerta per il coronavirus
Barese appena tornato da Wuhan: «ecco cosa sta succedendo in Cina»

Barese appena tornato da Wuhan: «ecco cosa sta succedendo in Cina»

 
Giornata della Memoria
Shoah, tornano da Auschwitz i 500 studenti pugliesi a bordo del Treno della Memoria

Shoah, tornano da Auschwitz i 500 studenti pugliesi a bordo del Treno della Memoria

 
Serie C
Bari calcio, con la Reggina senza Hamlili e Ferrari

Bari calcio, con la Reggina senza Hamlili e Ferrari

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'inchiesta
Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

 
BatLa storia
Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

 
BrindisiIn piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
GdM.TVAttentato
San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 25 mezzi azienda raccolta

 
PotenzaCittà europea dello sport 2021
Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

fasano

Una stupenda gravina
cimitero di auto rubate

E pensare che la stessa gravina - trasformata nel corso degli anni in un cimitero di auto - è stata interessata da un progetto di recupero e valorizzazione

carcasse di auto rubate abbandonate

di MIMMO MONGELLI

FASANO - Una splendida gravina naturale trasformata in un cimitero di auto.
Nel suggestivo crepaccio che si snoda nel cuore della collina tra i territori di Fasano e Monopoli nel corso degli anni sono state abbandonate decine di carcasse di macchine. Per la maggior parte di quei veicoli è impossibile risalire alla loro provenienza: potrebbe trattarsi di mezzi di provenienza furtiva che, dopo essere stati “cannibalizzati”, ovvero spogliati di ogni pezzo di carrozzeria e di parti in plastica, sono stati gettati nel dirupo o di macchine che, dopo essere arrivate a “morte” naturale, sono state abbandonate nella gravina da incivili che non hanno nessun rispetto per l’ambiente. Fatto sta che quelle carcasse di auto sono tra la vegetazione che ricopre il dirupo da tempo immemore e nessuno – almeno questo è quello che siamo riusciti a sapere – si è mai attivato per restituire a questo meraviglioso scorcio di territorio il decoro che gli appartiene. Le foto che pubblichiamo a corredo di questo servizio non avrebbero bisogno di ulteriore commento: «parlano» da sole e dicono dell’inciviltà dell’uomo, che è capace di sfregiare un angolo di paradiso.

E pensare che la stessa gravina - trasformata nel corso degli anni in un cimitero di auto - è stata interessata da un progetto di recupero e valorizzazione, quello dei «Sentieri della Murgia dei trulli». Il recupero e la valorizzazione dell’area non possono prescindere dalla rimozione delle decine di carcasse arrugginite di auto seminate lungo il corso del dirupo, tra la folta vegetazione. Tra l’altro, quelle carcasse di macchine sono state fatte oggetto di tiro al bersaglio da cacciatori e balordi (non c’è nulla di più pericoloso di un balordo armato di fucile o di pistola).
C’è dell’altro. Qualcuno si è “divertito” a marchiare quello che resta delle macchine con la sigla della Sacra corona unita, la quarta mafia. C’è da essere sicuri che la Scu non c’entra assolutamente niente con il cimitero di auto impiantato nella collina fasanese, ma quelle scritte, unite a tutto il resto, contribuiscono al degrado totale di un meraviglioso scorcio di paesaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie