Giovedì 23 Settembre 2021 | 20:14

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

editoria

Cgil e Cisl su vertenza Gazzetta: «Garantire continuità. Intervenga il Governo»

Appello del segretario Gesmundo al Tribunale fallimentare

giornali stampa editoria

Bari - «La situazione dei lavoratori della Gazzetta del Mezzogiorno torna a essere tragica e buia come a novembre 2020 quando i curatori fallimentari inviarono a tutti i dipendenti una lettera di sospensione dal lavoro e dalla retribuzione. A pochi giorni dalla scadenza dell'affitto alla società Ledi del gruppo Ladisa a oggi non si sa se il quotidiano il 2 agosto sarà in edicola o no. La Cgil e la Slc Puglia sono seriamente preoccupate per il non evolversi della situazione, nonostante gli incontri svolti nei mesi scorsi sia con l'attuale affittuario sia con la task force regionale per la tutela di tutti i lavoratori».

È quanto affermano in una nota congiunta i segretari generali di Cgil Puglia, Pino Gesmundo, e Slc Cgil Puglia, Nicola Di Ceglie, che «chiedono con forza che ci sia un intervento sia politico che istituzionale che possa dare una speranza di continuità al quotidiano e ai suoi dipendenti. E auspicano una azione seria e concreta da parte del Tribunale fallimentare e dei curatori sia della società Mediterranea, proprietaria della testata, che di Edisud. La Cgil inoltre chiederà alla struttura nazionale di intervenire affinché la drammatica vertenza della Gazzetta del Mezzogiorno possa essere seguita anche dal governo nazionale, per far sì che si possa dare ai lavoratori giornalisti e poligrafici una continuità, dopo gli enormi sacrifici sul piano occupazionale e salariale degli ultimi anni».

I segretari di Cisl e Fistel Puglia, Antonio Castellucci e Oronzo Moraglia, esprimono «una grande preoccupazione per la situazione dei lavoratori della Gazzetta del Mezzogiorno: siamo ormai giunti - evidenziano - al termine del periodo disposto per l’affitto alla società Ledi Srl (del gruppo Ladisa) che si sovrappone alla cessazione del contratto in essere per l’affidamento della 'testata giornalisticà in capo alla gestione dei curatori del fallimento della Mediterranea spa». «Sono settimane - proseguono - che il Sindacato dei Poligrafici continua a lanciare il grido di allarme su una situazione che purtroppo sta subendo passivamente, poiché esistono due procedure fallimentari e i lavoratori sono tutti a carico della 'Edisud Fallimento SpA' (bad company - vuota di tutti gli asset strategici e delle proprietà) ed in questo momento si stanno discutendo le sorti del fallimento della Mediterranea spa». «Purtroppo - continuano i sindacalisti - i vincoli di segretezza degli atti in esame, ad oggi, non consentono ancora di comprendere quale può essere lo scenario futuro per tutti i lavoratori, gravati dagli ulteriori pesanti sacrifici realizzati nel corso della gestione dell’affitto di ramo e determinati dalla riduzione dei ricavi per la pandemia, che si aggiungono ai già noti degli ultimi anni legati alle tutte le vicende giudiziarie della ex proprietà della Gazzetta. Al momento i tentativi di ricondurre tutte le parti a concertare una soluzione al tavolo istituzionale della Task Force Regionale per l’occupazione sono in stand-by anche perché si sono registrate pesanti e ingiustificate assenze degli interlocutori principali che avrebbero dovuto avere interesse ad ascoltare anche la voce del sindacato».

«Chiediamo con forza che curatele e imprenditoria interessata nel salvataggio della continuità operativa della storica testata - concludono i sindacati - di fronte al pericolo imminente di cessazione delle pubblicazioni, si confrontino per determinare un regime di proroga della situazione in essere. Una proroga che consenta al giudice fallimentare di realizzare la decisione che maggiormente può tutelare occupazione e interessi dei creditori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie