Sabato 19 Giugno 2021 | 02:14

NEWS DALLA SEZIONE

Covid
Puglia, riunione d'urgenza per fronteggiare la variante indiana

Puglia, riunione d'urgenza per fronteggiare la variante indiana

 
Inseguimento
Si finge carabiniere e sperona la polizia: arrestato un uomo di Alberobello

Si finge carabiniere e sperona la polizia: arrestato un uomo di Alberobello

 
Covid
Vaccini: in Puglia tra 60 e 69 anni copertura oltre 80%

Vaccini: in Puglia tra 60 e 69 anni copertura oltre 80%

 
L'emergenza
Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

 
il processo
Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili

Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili - Il 17enne confessa: «Non volevo ucciderlo»

 
La decisione
Ex Ilva, un monumento-simbolo per gli operai morti

Ex Ilva, un monumento-simbolo per gli operai morti

 
La tragedia
Surbo, intrappolato tra le fiamme: muore 64enne

Surbo, intrappolato tra le fiamme: muore 64enne

 
Giustizia svenduta
Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione.

Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione

 
Il bollettino regionale
Coronavirus, oggi in Puglia 106 casi positivi e 4 morti

Coronavirus, oggi in Puglia 106 casi positivi e 4 morti

 
l'emergenza
Contagi in aumento nel Barese, effetto zona bianca

Contagi in aumento nel Barese, effetto zona bianca

 
formazione
I giovani e il lavoro dopo la laurea: il Politecnico di Bari sopra la media Italia

I giovani e il lavoro dopo la laurea: il Politecnico di Bari sopra la media Italia

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeCovid
Puglia, riunione d'urgenza per fronteggiare la variante indiana

Puglia, riunione d'urgenza per fronteggiare la variante indiana

 
LecceIl blitz
Carmiano, Faider fiuta la droga e scattano due arresti

Carmiano, Faider fiuta la droga e scattano due arresti

 
PotenzaMobilità
Potenza, verifiche sul Ponte Musmeci, traffico deviato

Potenza, verifiche sul Ponte Musmeci, traffico deviato

 
BariL'iniziativa
Bari, al via i lavori per il parchetto dei cani

Bari, al via i lavori per il parchetto dei cani

 
PotenzaL'emergenza
Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

Basilicata zona bianca: Speranza telefona a Bardi

 
Foggiail processo
Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili

Ucciso durante una rapina: Regione Puglia e associazione Panunzio parti civili - Il 17enne confessa: «Non volevo ucciderlo»

 
BatGiustizia svenduta
Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione.

Lecce, l'imprenditore Flavio D’Introno condannato a due anni e sei mesi di reclusione

 
TarantoMonitoraggio
Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

Taranto, in carcere 34 positivi ma uno solo è ricoverato

 

i più letti

l'omicidio del 2020

Fidanzati uccisi a Lecce, killer capace d'intendere e volere

La perizia: «Può anche stare in giudizio. Affetto da rabbia narcisistica»

Fidanzati uccisi a Lecce, killer capace d'intendere e volere

Lecce - Antonio De Marco, l’omicida reo confesso dell’arbitro leccese Daniele De Santis e della sua fidanzata Eleonora Manta, è perfettamente in grado di intendere e volere nonché capace di stare in giudizio. E’ il risultato della perizia psichiatrica disposta dalla Corte d’assise di Lecce sullo studente 21enne in Scienze infermieristiche di Casarano che la sera del 21 settembre 2020, a Lecce, uccise con brutale premeditazione i due fidanzati colpendoli con 79 coltellate nella loro abitazione di via Montello, solo perché «erano felici».

«Non sono comparsi sensi di colpa o rimorso per ciò che ha commesso - si legge in un passaggio della perizia. E ancora: «Si notano appunti nei suoi diari - è scritto - in cui si riscontra forte rabbia, connessa soprattutto al fallimento dei tentativi di fidanzarsi con ragazze, in particolare con una sua collega di corso. Notiamo, in questo incremento delle recriminazioni verso il suo non avere una donna e delle annotazioni sulla rabbia che sfociano nel desiderio di uccidere qualcuno, per poi identificare la sua vittima in Daniele».

I periti dicono di essersi trovati davanti ad un «deserto relazionale, gli altri non esistono come persone dotate di vita, esistono come oggetti da usare e poi fondamentalmente come generatori della sua rabbia». Al centro del suo dilemma personale, quindi, la mancanza di una compagna. «Per De Marco - si legge - stare con una donna avrebbe significato fortificare l’autostima e sentire meno invidia, rabbia e desiderio di vendetta. Ma ciò non avveniva».
«Daniele ed Eleonora - è scritto - venivano concepiti alla stregua di oggetti inanimati, senza possibilità di reagire all’assalto: due oggetti da prendere, legare e manipolare sadicamente. «Il desiderio di vendetta non è per ciò che gli altri ci hanno fatto ma per le violente e disturbanti emozioni che la loro esistenza stessa ha generato nella psiche. Spinto da invidia e rabbia decise di cancellare la fonte di queste emozioni, cioè di cancellare nella realtà Daniele ed Eleonora, come già aveva cancellato Daniele dalla foto in cui era ritratto con Eleonora». 

Il giovane, secondo i periti,  sarebbe affetto da un disturbo della personalità di tipo narcisistico, ma non tale inficiare la capacità di intendere e volere, tantomeno la partecipazione al giudizio. I due periti nominati dalla Corte d’assise, il dicente della Sapienza Andrea Baldi e il neuropsichiatria di Casarano Massimo Marra, hanno evidenziato una «disregolazione degli stati emotivi e comportamentali, una rabbia narcisistica». I risultati della perizia saranno esaminati nel corso dell’udienza del processo programmata per il prossimo 18 maggio nell’aula bunker della Corte d’assise.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie